Max Pescatori è il primo europeo a vincere il quarto braccialetto WSOP

Il Pirata Italiano batte Stephen Chidwick in heads-up nel Championship di Seven Card Stud Hi Lo 8 or Better ed entra di diritto nell'Olimpo del Poker.

E sono quattro, dopo aver già trionfato nell'evento #9 vincendo il terzo braccialetto. Come nessun altro giocatore italiano, e di gran lunga. E addirittura come nessun altro giocatore europeo. Max Pescatori si mangia Stephen Chidwick e Daniel Negreanu - non gli ultimi arrivati insomma - e fa suo l'Evento #41 delle WSOP 2015 e conquista il 4° braccialetto in carriera alle World Series: nessun giocatore europeo era mai arrivato a tanto.

Max ha trionfato nel Championship da 10.000 dollari di Seven Card Stud Hi Lo 8 or Better, mettendo in fila 111 giocatori e portandosi a casa una prima moneta da 292.158 dollari. Per Chidwick, l'amara consolazione di $180.529 che non sono certo pochi, ma che probabilmente il britannico avrebbe barattato pur di conquistare il primo braccialetto in carriera.

Per il Kid Poker, a.k.a. Daniel Negreanu, un 3° posto da 113.062 e l'assalto fallito al braccialetto numero 7. Ed è stato proprio il nostro Pirata Italiano ad appendere metaforicamente al collo del canadese la medaglia di bronzo.

Pescatori mostra K-T-J-J e Daniel, invece, 8-2-8-3. C'è anche Chidwick nella mano, con Negreanu già in all-in. Max e Stephen fanno check in quarta e quinta strada, ma l'azzurro punta in sesta e l'inglese decide di foldare. Max mostra K-4 per una doppia coppia di re e jack, mentre Daniel ha T-4 per una coppia di otto e un progetto di low.

Max Pescatori

Il canadese avrebbe bisogno di un terzo 8 per portarsi a casa tutto il piatto, o quantomeno di una carta bassa (ma non un 2 né un 3) per vincere la metà low. Invece arriva proprio un altro 3, per una doppia coppia più bassa di quella di Pescatori e soprattutto un progetto di low che non si chiude.

Heads-up in svantaggio per il Pirata

L'heads-up comincia con Max in svantaggio, ma l'azzurro ha grinta, classe e soprattutto carattere e tranquillità per recuperare e portarsi in testa.

Nella mano finale, Pescatori mostra T-8-5-2 mentre Chidwick 8-K-T-7.

In quarta strada, Max punta dopo il check dell'avversario, che opta per il call. In quinta, invece, Chidwick va in check-raise, ma Pescatori piazza una three-bet che viene chiamata.

In sesta strada i giochi sono fatti: c'è l'ultima puntata, con Chidwick che mostra K-J per una coppia di re. Max svela K-T per una coppia di dieci che ha bisogno di aiuto, ma ecco che in settima strada Stephen trova un inutile asso, mentre Max l'ultimo dieci che gli permette di chiudere un tris e pure il torneo.

Complimenti dunque all'azzurro, che vince il suo secondo braccialetto alle WSOP 2015 e il suo quarto totale in carriera:

 

1-      Max Pescatori $291.158

2-      Stephen Chidwick $180.529

3-      Daniel Negreanu $113.062

4-      Aleksandr Denisov $81.865

5-      Gary Benson $63.981

6-      Thomas Butzhammer $51.022

7-      Richard Sklar $41.433

8-      Alan Ledford $34.192

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Non ci sono commenti