Trucchi Texas Hold Em: Come Sbancare gli Avversari

david sklansky
David Sklansky è famoso per i suoi libri sul poker

Vediamo insieme quali sono i trucchi per Texas Holdem più efficaci per rischiare il meno possibile al tavolo da poker.

Spesso una buona conoscenza delle regole del Texas Holdem e una strategia impeccabile non bastano per sbancare gli avversari. Per vincere di più basta applicare dei semplici trucchetti che sfruttano il lavoro altrui ma anche le abilità personali. Vediamo insieme quali sono i trucchi per Texas Holdem più efficaci per rischiare il meno possibile al tavolo da poker.

Dopo aver imparato poker regole, l'apprendimento di alcuni trucchi per Texas Holdem, necessari per diventare giocatori vincenti, è veramente semplice.

Molti di essi sono talmente elementari che possono essere applicati non solo al Texas Hold'em ma anche in diverse tipologie e situazioni di gioco.

Stile di gioco

Il trucco numero uno che dovete applicare per incrementare le vostre vincite è quello di adottare un proprio stile di gioco. Si tratta di una scelta giusta non solo perché è possibile organizzare e tracciare ogni fase della partita ma tramite esso possiamo condurre un gioco aggressivo o più conservativo, o una volta presa una maggiore confidenza è possibile arrivare ad essere dei veri e propri "Maniac". Ma non dovete dimenticare di variare lo stile perché mantenere la stessa linea per l'intera partita sarebbe controproducente e ci renderebbe troppo prevedibili agli occhi dei nostri avversari. È quindi molto importante imparare anche ad uscire dal nostro schema per provare a sorprendere gli altri giocatori. Uscire dagli schemi non significa però giocare mani tipo 7-4 fuori posizione davanti a un rilancio!

Quello che intendiamo è variare le nostre puntate quando abbiamo una mano forte, oppure, se siamo giocatori molto chiusi, provare a bluffare. ll consiglio che ci sentiamo di dare ai neofiti del gioco è di cominciare da uno stile piuttosto conservativo, evitando di imitare le "gesta" dei campioni visti in televisione.
Ricordate inoltre che avere più schemi è una scelta che si rivela vincente e serve a sbaragliare più avversari possibile.

Calma e Pazienza

La pazienza è la virtù dei giocatori, infatti insieme alla calma esse sono le due doti fondamentali in questo gioco. E' importante non lasciar trapelare emozioni dal nostro volto, diventeremmo un libro aperto per gli altri giocatori al tavolo e quindi dei facili “polli” da spennare. Il nervosismo, l’ansia da prestazione e la fetta devono essere messe da parte per fare spazio al trucco più importante nel Texas Hold'em: rimanere calmi.

L’ altro aspetto da considerare è appunto la pazienza. Non bisogna avere fretta di giocare ed essere protagonisti ogni mano. Aspettiamo il momento giusto per colpire. I tornei di poker, online e dal vivo, sono molto lunghi, che bisogno c'è di avere fretta?

Non dobbiamo entrare in una mano perché ci stiamo annoiando e stiamo seduti da mezz’ora senza vedere carte. Rimanete calmi e rubate qualche buio quando siete in posizione; farete piatti grossi quando arriveranno le carte e la pazienza prima o poi verrà premiata.

fold

Foldare 

Non innamoriamoci delle nostre carte. I giocatori più vincenti sono quelli bravi a passare quando sanno di essere inferiori all'avversario. Non è un dramma passare AK al flop se non abbiamo legato nulla; molti principianti fanno l'errore di arrivare fino al river, sperperando una montagna di chips, solo perché non riescono a foldare le proprie carte.

A volte è facile capire quando siamo perdenti, perché allora insistere cercando di legare qualcosa fino alla fine? 
Passiamo, ci rifaremo più avanti, la partita è ancora lunga.

Tell avversari 

Un trucco efficace nel Texas Holdem è osservare i nostri avversari. Non siamo solo noi a commettere degli errori o ad agire sempre allo stesso modo. Gli altri giocatori non sono dei robot, ma delle persone che di tanto in tanto lasciano intravedere qualcosa.

Parliamo dei Tell, ossia di quelle informazioni che possiamo ottenere osservando il comportamento delle persone. Non è facile apprenderli, ma con un po' di allenamento riusciremo a notarli e ci renderanno la vita molto più facile. Partiamo dal presupposto che tutti i giocatori di poker lasciano trasparire dei Tell che rivelano la forza della propria mano. Anche i professionisti più esperti, seppur raramente, cadono nel “tranello” e ci forniscono questi piccoli aiuti. I Tell possono essere involontari, quelli legati alle espressioni del viso o al linguaggio del corpo come ad esempio i tic nervosi, o volontari in cui i giocatori sfoderano tutte le loro doti di attori più o meno bravi. Quando si è seduti al tavolo bisogna imparare a sviluppare un grande senso di osservazione per cercare di capire qual è il comportamento di base di ogni nostro avversario in modo tale da poter sfruttare a nostro favore gli scostamenti da questo comportamento standard e catalogarlo tra i tell principali di chi abbiamo di fronte. State attenti ai falsi tell, ovvero quei segnali fatti apposta per disorientare i giocatori e imparate a riconoscere tutti i tipi di bluff.

Riconoscere il bluff

Tell e bluff vanno di pari passo in una partita di poker, se siete in grado di riconoscere i tell dei vostri avversari anche i bluff per voi non avranno più segreti. Nel poker e nel Texas Hold'em bluffare è all’ordine del giorno e in ogni momento i vostri avversari cercheranno di mascherare le loro vere intenzioni e di confonderti. Ma come abbiamo già visto in precedenza c’è un trucco per riconoscerli facilmente; osservando attentamente chi avete davanti, prevedendo ogni sua mossa e intercettando ogni singolo movimento del viso riuscirete a smascherare i bluff. Infatti chi bluffa tende spesso ad esagerare in un senso o nell'altro: puntando cifre esorbitanti o mostrandosi eccessivamente sconfortato. Diventa cosi molto semplice capire che c’è qualcosa che non va e che stanno bluffando. Altri giocatori, invece, quando bluffano, si lasciano andare ai tipici tic nervosi di chi sta mentendo e inconsapevolmente si trasformano in un libro aperto che voi siete perfettamente in grado di leggere e decifrare per agire di conseguenza.

 Imparare a bluffare

Nel paragrafo precedente abbiamo detto che bluffare nel poker è all’ordine del giorno e allora diventa di fondamentale importanza anche imparare a farlo. Se volete vincere spesso dovete affinare le vostre doti di “bluffer” ricordando come si è detto sopra che per bluffare non serve e non si deve esagerare in nessun modo. Abbiamo imparato che uno dei trucchi fondamentali per vincere è la calma e allora per affinare la vostra arte del bluff anche questa volta la regola numero uno è:restare calmi.
Restate calmi e lanciate messaggi sottili agli avversari in modo che possano pensare e credere di avervi smascherato quando invece facevate un’espressione delusa pur avendo davanti una buona mano. Mostrarsi scontenti quando viene scoperta una carta (potete anche ridurre la vostra puntata per enfatizzare di più) è un’ottimo stratagemma che vi fa apparire deboli quando in realtà non lo siete e aiuta a vincere.

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Non ci sono commenti

×

Sorry, this room is not available in your country.

Please try the best alternative which is available for your location:

Close and visit page