Giocare troppo a poker online può essere causa di dipendenza patologica. Tutte le sale sono riservate ai maggiori di 18 anni.

La mano che ha portato Holz alla vittoria del Mega Poker Series

Fedor Holz (foto in alto) è uno dei giocatori di poker di maggiore successo in questo 2014. Dopo la vittoria del WCOOP main event sotto il nickname CrownUpGuy, ha messo a segno anche una vittoria all’EPT Barcellona e altre cinque in the money.

Tra i successi messi in saccoccia c’è anche il main event del Mega Poker Series, ed è proprio al final table che si è disputata una mano degna di nota.

Sono 6 I giocatori ancora al tavolo al Mega Poker Series, che si è tenuto al Poker Royale di Vienna. Al momento il chipleader è Gerald Karlic (foto in basso) che vanta circa 4.7 millioni di chips. Holz è in terza posizione con 2.2 millioni.

Dal flop al river

gerard karlic

Bui a  25k/50k/5k, sul tavolo il pot è già di  105,000 chips.

Holz ha in mano K9 e rilancia di 110,000. A seguirlo solo Karlic che è il grande buio. Il pot raggiunge ora la cifra di  275,000. Il flop rivela 532.

Karlic scommette 150,000 e  Holz chiama, portando cosi il piatto a 575,000 chips. È tempo del turn che mostra 5.

Karlic betta nuovamente, ma questa volta di ben 260,000 e Holz colla ancora una volta portando il pot a 1,095 millioni. Il river è servito Q.

Scommessa di ben 620,000 di Karlic. Holz si ferma un paio di minuti a riflettere, forte solo di un re come carta più alta. Infine chiama.

Questa la situazione allo showdown:

Holz: K spades K 9 spades 9

Karlic: J clubs J 7 diamonds 7

Board: 5 spades 5 3 spades 3 2 clubs 2 5 hearts 5 Q diamonds Q

Con questo colpo Holz mette in sacca un pot da 2,375 millioni, che lo ha poi portato a vincere l’intero torneo.

Arrivato alle battute finali e forte del suo stack, Karlic ha cercato di buttare fuori Holz mettendogli pressione con una serie di rilanci sempre più grossi.

In molti avrebbero mollato, ma Fedor non è certo il tipo da farsi mettere sotto pressione e a parte una piccolo esitazione è andato dritto per la sua strada mostrando un enorme coraggio.

Leggi anche: Come non giocare contro un pro

Lascia un commento

Il tuo messaggio è in attesa di approvazione
×