Giocare troppo a poker online può essere causa di dipendenza patologica. Tutte le sale sono riservate ai maggiori di 18 anni.
| 18+ | ADM | Si applicano T&C | Gioca Responsabilmente

Eureka Poker Tour Rozvadov: Montebelli vince il Main

Eureka Poker Tour Rozvadov: Montebelli vince il Main

Vediamo i giocatori italiani andati ITM nei tornei più importanti

Si è concluso una manciata di ore fa uno degli appuntamenti più attesi per quanto riguarda il poker live nel Vecchio Continente. Stiamo parlando della nuova tappa dell’Eureka Poker Tour, che ancora una volta ha fatto capolino in una delle nuove roccaforti del gaming europeo, ovvero il King’s Casino di Rozvadov. Un ritorno più che gradito dopo un piccolo trasloco avvenuto alcune settimane fa per questo grande evento.

Non dimentichiamo infatti che il precedente appuntamento con l’Eureka Poker Tour si è svolto presso l’Hilton Casino di Praga. In quel caso c’era da far coincidere il tour nazionale della Repubblica Ceca con un altro grande ritorno, quello dell’ European Poker Tour. Dopo un paio di anni di stop, infatti, la principale kermesse del poker live europeo tornava nella capitale ceca, pertanto un’eccezione poteva essere fatta e soprattutto andava fatta.

Ma tornando al poker giocato, non sono mancati i colpi di scena e le emozioni in una settimana di grande gioco. Naturalmente non ci si poteva aspettare il parterre delle grandi occasioni, visto che questo evento si è disputato a pochi giorni dal via ufficiale delle World Series of Poker che arriverà il 31 maggio. Ma c’è stato comunque tempo e spazio per alcuni ottimi giocatori. Alcuni dei quali sono nostri connazionali.

Dunque non ci resta che andare a vedere come sono andate le cose nei tornei più importanti, con un occhio di riguardo per chi portava con sé la bandiera italiana.

Eureka Poker Tour Rozvadov, Montebelli vince il Main Event

E partiamo dal torneo di punta di tutto lo schedule in quel di Rozvadov, ovvero il Main Event. Il torneo da 1.100 euro di buy-in ha visto la partecipazione di 391 giocatori che si sono equamente iscritti tra i tre Day 1 in programma al King’s Casino. Tra questi c’era una folta rappresentanza di giocatori italiani, anche se alla fine solo uno è riuscito a schierarsi ai nastri di partenza del Final Table che si è giocato nella giornata di domenica.

Eureka poker tour main event final table

E ce ne è bastato solo uno per poter gridare di gioia ed esultare alla fine del torneo. Proprio così, perché il campione del Main è un nostro connazionale, ovvero Giorgio Montebelli. Il player italiano è riuscito a portare a casa il tanto sospirato titolo. A dire la verità il gioco si è fatto un po’ più “sereno” dopo che gli ultimi quattro giocatori rimasti hanno trovato un accordo economico. Il tanto atteso deal che ha calmierato il montepremi rimasto a disposizione.

Così sono arrivate le eliminazioni del tedesco Maik Dehmlow al quarto posto e dello svizzero Randy Rolf Hofmaenner in terza posizione, quest’ultimo come primo giocatore a intascare almeno 100.000 euro. Si arriva così in heads up, con il nostro Montebelli che ha fronteggiato il romeno Cristian David. Entrambi erano ormai certi di intascarsi almeno 110.730 euro, ma sul piano del gioco l’azzurro è riuscito ad avere la meglio e a ottenere la prima posizione.

Andiamo a vedere il payout delle prime dieci posizioni di questo Main Event Eureka Poker Tour:

1.Giorgio MontebelliItaly €146.126*
2.Cristian David Romania €110.730*
3.Randy Rolf HofmaennerSvizzera€102.163*
4.Maik Dehmlow Germania€76.814*
5.Klas KruegerGermania€44.876
6.Benjamin HuegelGermania€33.006
7.Zaki HamaniSvizzera€25.041
8.Josè Antonio Bordas NerizSpagna€17.877
9.Mfg777Germania€13.910
10.Christoph Martin SpoerriSvizzera€11.547

High Roller Eureka Rozvadov, Colavita sfiora l’impresa

La giornata di ieri avrebbe potuto portare in dote al poker italiano una spettacolare doppietta in questa edizione dell’Eureka Poker Tour. Mentre Montebelli costruiva la sua scalata verso la conquista del Main Event, infatti, c’erano altri due giocatori che tentavano l’impresa nell’evento High Roller. Il torneo da 2.200 euro di buy-in, infatti, ha visto la grande possibilità di un nuovo trionfo per i nostri colori.

Sia Mario Colavita che Simone Maglianella, infatti, sono stati in piena corsa per il titolo praticamente fino alla fine. Entrambi, però, sono stati costretti a cadere sotto i colpi di quello che è stato il vincitore. Stiamo parlando del bielorusso Aliaksandr Shylko, il quale ha rappresentato una specie di incubo per i nostri colori, visto che in situazione di 3 left è stato a dir poco ingiocabile. Titolo meritato, dunque, per il giocatore proveniente da Minsk.

Per quanto riguarda i nostri colori in questo High Roller, non c’erano solo Colavita e Maglianella a rappresentarci in maniera più che degna. Altri tre giocatori, infatti, si sono schierati ai nastri di partenza del Final Day con la certezza di andare a premio. Stiamo parlando di Simone Andrian – che a Rozvadov ha vinto un braccialetto alle WSOP Europe 2021 – di Claudio Di Giacomo e di Giorgio Baralli. Tutti e tre, però, non si sono qualificati per il Final Table.

Andiamo a vedere il payout dell’High Roller Eureka Poker Tour di Rozvadov, con occhio di riguardo per i giocatori italiani:

1.Aliaksandr ShylkoBielorussia €75.332
2.Mario ColavitaItalia€50.845
3.Simone MaglianellaItalia€34.996
4.Bayar SaranMongolia€28.534
5.Richard KovacSlovacchia€22.753
6.Ori HassonIsraele €17.481
7.Julian HeroldGermania€12.720
8.Jerome MartinFrancia €9.217
9.Rachid El YaacoubiFrancia €7.618
17.Giorgio BaralliItalia€4.591
18.Claudio Di GiacomoItalia€4.081
26.Simone AndrianItalia€3.401
Aliaksandr Shylko eureka poker tour high roller rozvadov
Aliaksandr Shylko

Bounty Hunter Cup, Nava e Petruzzelli deep

Chiudiamo il nostro viaggio all’interno degli eventi di punta dell’Eureka Poker Tour 2022 di Rozvadov con un torneo che ha sempre suscitato molto interesse tra i giocatori. Stiamo parlando del torneo Bounty Hunter Cup, che come si può intuire dal nome attira i players soprattutto per via della possibilità di portare a casa delle taglie, eliminando gli avversari. Un torneo che ha riscosso un certo successo, specie se consideriamo la qualità dei componenti del field.

Anche in questo caso abbiamo visto un po’ di Italia in late stage, considerando che due nostri connazionali hanno dato l’assalto al Final Day. In primis Federico Petruzzelli, che è apparso in gran forma fin dai primi giorni della tappa di Rozvadov dell’Eureka. Il player siracusano aveva iniziato benissimo il Main Event, salvo uscire di scena a pochi passi dal Final Day. Ha però potuto riscattarsi qui, anche se ha mancato per un pelo l’accesso al Final Table.

Un tavolo finale al quale ha preso parte un altro giocatore di casa nostra. Stiamo parlando di Giovanni Nava il quale si è arrampicato fino al terzo posto, non trovando però un ulteriore appiglio. Per lui c’è comunque la soddisfazione di un premio da 19.300 euro che lo ripaga del percorso che ha effettuato. Per la cronaca a vincere è stato il francese Melchers Dorian, il quale ha superato in heads up lo slovacco Star Atlas, portando a casa ben 47.400 euro di prima moneta.

Andiamo a vedere il payout del Bounty Hunter Cup di questo Eureka Poker Tour 2022 di Rozvadov:

1.Melchers DorianFrancia €47.400
2.Star AtlasSlovacchia€27.500
3.Giovanni NavaItalia €19.300
4.Mateusz SudolskiPolonia€14.475
5.Florian BormmanGermania€11.100
6.Lakyluk17Slovacchia€8.190
7.Fabio SaviItalia €6.255
8.Maksym SheingartIsraele €4.460
9.MatlockGermania€3.460
10.Dore HajjarFrancia €2.870
11.Federico PetruzzelliItalia €2.870

Con Pokerstars, per quanto riguarda gli eventi live, adesso il prossimo appuntamento sarà a Malta per il Summer Festival anche li cercheremo di essere presenti con particolare attenzione rivolta ai giocatori italiani a voi non resta che seguirci sia su Facebook o tornare nella nostra sezione notizie.

Comment on that

Il tuo messaggio è in attesa di approvazione
×
SNAI Bonus