Global Poker League: Kanit fallisce e i Rome Emperors sono out!

gpl kanit bonomo

Seguiamo di settimana in settimana la Global Poker League con un occhio di riguardo verso i Rome Emperors di Max Pescatori

Aggiornato al 27-10-2016

La Global Poker League ormai ha preso forma. La nuova iniziativa ideata e voluta da Alex Dreyfus, una sorta di lega pokeristica in stile NHL, ha annunciato i 12 team - con annessi manager - che parteciperanno alla prima stagione: il via il 5 di Aprile, dopo il draft che ha formato ufficialmente i team lo scorso 25 febbraio.

Tra i team manager figurano alcuni dei migliori giocatori di poker al mondo, tra i quali anche il nostro Max Pescatori. Insieme, i 12 team manager hanno vinto qualcosa come 71 tornei, per un totale di oltre 46,5 milioni di dollari di premi.

I vari poker player scelti dai team manager delle 12 franchigie si scontreranno inizialmente in partite online, sul sito ufficiale della manifestazione puoi trovare il programma. Qui in basso invece trovi la lista dei team con i membri ufficiali e le wild card scelte.

Le Pagelle dei Team della Global Poker League

I Team al completo e tutte le Wild Card

 

 

I Rome Emperors di Pescatori fuori dai giochi

Non è bastata la carta "Mustacchione" per risollevare i Rome Emperors che necessitavano di una vittoria in heads-up contro i London Royals di Liv Boeree.

Per l'occasione Max Pescatori ha schierato il suo pezzo forte, Mustapha Kanit e lo stesso si può dire per la bella britannica che ha messo in campo Justin Bonomo, con tanto di chioma fucsia.

Il primo match è stato vinto dall'italiano, ma gli altri due li ha portati a casa l'inglese segnado quei 6 pounti utili ai London Royals per avere ancora una speranza di andare in semi finale (sono ora a parimerito con i Paris Aviatori in quarta posizione).

I Rome Emperors sono quindi ufficialmente i primi esclusi di questa prima stagione della GPL.

Riguarda lo scontro tra Kanit e Bonomo:

 

La Classifica Eurasia

Moscow Wolverines 171

Hong Kong Stars 164

Berlin Bears 160

Paris Aviators 156

London Royals 156

Rome Emperors 154

 

 

 

Le prime finaliste

Pescatori scende in campo in questa settimana e riesce a raccimolare qualche punto nei 6-max, tuttavia i Rome Emperors sono ancora ultimi in classifica. 

Tra le squadre americane già abbiamo due finaliste:

  • Montreal Nationals di Ladouceur
  • LA Sunset di Maria Ho

I due team hanno già abbastanza punti per essersi assicurati la finale. Tra le squadre europee sono solo i Moscow Wolverines ad essere vicini al traguardo mentre i giochi sono apoerti per tutti gli altri team.

 

Tim Adams contro tutti?

L'intera settimana dei Rome Emperors nelle mani di Tim Adams che ha giocato sia gli heads up che i 6-max.

Una scelta discutibile nelle fasi finali della GPL proprio quando la squadra di Pescatori ha bisogno del massimo impegno per arrivare ai quarti di finale.

Adams si difende ma porta a casa solo 6 punti in totale, perdendo l'heads-up contro Dominik Nietsche per 2 a 1 e classificandosi ultimo in uno dei due 6-max.

 

gpl heads up

Incredibile invece la performance degli Hong Kong Star con una Celina Lin, in splendida forma nei 6-max che colleziona i primi 7 punti per la squadra. Altri sette da Raiden Kan nel secondo 6max e infine 6 da Nononoko negli heads-up per un impressionante totale di 20 punti.

 

 

Pokerstars nuovo Sponsor della GPL

La poker room più celebre al mondo decide di metterci la faccia e diviene il nuovo sponsor ufficiale della Global Poker League.

Una conquista importante per la prima competizione sportiva di poker mai realizzata così su grande scala.

Il suo creatore, Alex Dreyfus commenta:

"Siamo molto ottimisti su questa partenership! Pokerstars ci offrirà una grande opportunità di crescita"

 

global poker league pokerstars

 

La sala da poker collaborerà con Mediarex Sports & Entertainment su una serie di iniziative per promuovee al meglio la GPL, sperando di coinvolgere sempre più appassionati di poker.

Rome Emperors ancora ultimi ma la distanza è breve

Continuano intanto gli scontri tra 6-max e heads-up che hanno visto i Rome Emperors guadagnare terreno per poi perderlo di nuovo.

La verità è che ben 4 squadre sono a distanza di un solo punto l'una dall'altra nella sezione Eurasia e i giochi sono pertanto aperti.

Questa settimana colpaccio di Walter Treccarichi che conquista 6 punti ai danni dei russi Moscow Wolwerines.

 

 

Sammartino  5 punti, Adams 9!

Poteva andare meglio, ma certamente anche molto peggio, la partenza dei Rome Emperors in questa seconda fase della prima stagione della GPL.

Nei 6-max il player campano ha sfiorato la vittoria piazzando un secondo posto alle spalle di Dominik Nitsche dei Berlin Sans.

Peccato invece per il secondo match dove Dario è proprio il primo ad abbandonare il campo. La vittoria andrà poi a Guo Dong degli Hong Kong Stars

Incredibile Heads-up tra Adams e Zhang

La vera sorprsa però è stata Tim Adams, il player che finora ha fatto più discutere nella scuderia dei Rome Emperors.

Max infatti aveva puntato su di lui proprio per gli heads-up dove però il giocatore nella prima fase della GPL aveva regalato prestazioni davvero povere.

Adams però sembra aver messo il turbo in questa seconda fase dove ha letteralmente annientato Weiyi Zhang collezionando ben 9 punti per i Rome Emperors.

Mentre i "russi" e gli "inglesi" sembrano potersi rilassare, i giochi sono completamente aperti per il resto delle squadre (un po' meno per i Berlin Sans) con Hong Kong Stars, Paris Aviator e Rome Emperors a giocarsi la terza e quarta posizione utile a passare alle semi-finali. 

 

 

La seconda parte della 1° stagione

Dopo la pausa estiva, la Global Poker League riapre i battenti con altre sei settimane consecutive di sfide.

Martedì 20 settembre, la Global Poker League torna in pista per la seconda parte della stagione inaugurale, che ci accompagnerà per le prossime sei settimane.

Tante le novità in cantiere:

  • La GPL verrà presentata ufficialmente al TwitchCon 2016 di San Diego
  • Lancerà la sua app per dispositivi mobile iOS e Android
  • Possibilità nei casinò e nei poker tour di acquistare i gadget nei GPL Corner Fan.
  • I Playoff e le Finals della GPL si disputeranno negli studios della Global Poker League a Las Vegas, dal 29 novembre al 1 dicembre.

 

the global poker league
Riuscirà la GPL a recuperare terreno?

Alex Dreyfus, il creatore della Global Poker League, ha inoltre annunciato che la GPL Season 2 avrà inizio nel primo trimestre del 2017 e che potrà contare su un format migliorato, un nuovo draft con nuove squadre e cambi di giocatori.

Una novità molto interessante che vedremo nella seconda stagione della GPL è l’introduzione del concetto di ‘trade’, comune tra gli altri sport di squadra: i vari team potranno fare ‘mercato’, cioè scambiarsi i giocatori.

 

 

La GPL fa marcia indietro e rivede il suo programma

La pausa estiva della Global Poker League si allunga e invece di ripartire ad agosto tornerà il 20 di settembre.

Una scelta saggia a nostro avviso anche per evitare confronti con l’EPT Barcellona e le WCOOP.

Dreyfus inoltre non ha nascosto che la gPL ha richiesto molto più lavoro del previsto:

“Siamo un piccolo team e non abbiamo avuto il tempo materiale per sederci a riformulare il prodotto per migliorarlo”

the cube gpl2
"The Cube" non ha avuto il successo sperato...

I cambiamenti in realtà non mancheranno visto che oltre alla data anche la location delle finali tornerà ad essere Las Vegas al posto di Londra, evitando anche i costi per spostare il famoso “The Cube” da un continente all’altro.

Una piccola marcia indietro quindi per questa prima edizione di una League che ha fatto fatica ad entrare nel cuore degli appassionati di poker, pur non passando totalmente inosservata come era successo in passato a prodotti simili.

 

Progetti per le prossime edizioni

Il brand della GPL non si ferma alla prima stagione che più volte era stata descritta come una sorta di trampolino di lancio per questa nuova forma di poker in streaming.

“Vogliamo creare una piattaforma per gli utenti, che collega i fan con i professionisti, per parlare con loro e anche per sfidarli!”

È questa l’idea di base di Dreyfus che se realizzata potrebbe davvero cambiare le sorti di questa competizione sportiva a base di poker.

 

 The Cube delude - L'esordio col botto di Aaron Paul

aaron paul cube
L'attore esulta per la vittoria

A tenere a battesimo il The Cube è stata la sfida tra Fabrice Soulier dei Paris Aviators e l'attore Aaron Paul dei LA Sunset.

Il Jesse Pinkman di Breaking Bad, uniformemente considerata come tra le serie tv migliori di sempre, ha dimostrato di saperci fare anche con le carte, oltre che sullo schermo.

Paul infatti si è aggiudicato la sfida per 2 match a 1, sorprendendo per la sua capacità di mantenere il controllo e per un thinking process non di poco conto, per un giocatore che non è certo un professionista del poker.

Nel terzo e ultimo match, non a caso, Paul ha pure finito i 20 minuti a sua disposizione, entrando in modalità Hot Seat - una delle novità della GPL. Durante i match del The Cube, infatti, i giocatori hanno un time bank totale di 20 minuti da gestire per ogni heads-up, terminato il quale avranno soltanto 2 secondi per prendere ogni decisione.

Delusione per The Cube?

Molti i commenti negativi dei fan della GPL per una fase "live" della league che era stata preannunciata come unica e scoppiettante.  Niente di tutto questo, e The Cube non sorprende e non lascia a bocca aperta. Forse non delude ma certo non rivoluziona quello che è stato il poker televisivo fino ad ora.

  

 

I Risultati della GPL: Il Primo Mese

Quarta settimana disastro per i Rome Emperors e grande ripresa dei Moscow Wolverines grazie ad uno spettacolare Anatoly Filatov. (Leggi tutto nel recap della settimana)

gpl terza settimana

La terza settimana è tutta per Pescatori che schiera se stesso nei 6-max. Max non è l’unico dei team manager a scendere in campo proprio nella terza settiman di gioco, con lui troviamo Fabrice Soulier per i Paris Aviator e Liv Boeree per i London Royals.

Povera la performance dei due nel primo dei match dove il francese chiude in sesta posizione rallentando la corsa del suo team e la britannica porta a casa solo 2 punti.

Pescatori brilla chiudendo in seconda posizione in un heads-up contro Andrey Pateychuk dei Moscow Wolverines.

La Rivincita di Liv Boeree

Nel primo match è proprio Pescatori a far fuori la bella Boeree che lo sfida con un A 9 sconfitto dal K 6 del Pirata.

Nel secondo match purtroppo Pescatori si ferma al quarto posto, portando comunque a 7 il totale dei punti guadagnati dai Rome Emperors. A farlo fuori è proprio Liv che si prende la sua rivincita ancora una volta con un asso e un nove.

Il Pirata va in vasca con K 7 ma la britannica lo batte con A 9 trovando ben due assi ad assisterla al flop. Infine Liv Boeree porta a casa la vittoria del secondo match e un totale di 9 punti che risollevano i London Royals.

 

 

Tim Adams delude ancora 

Purtroppo la criticata scelta di Pescatori di includere Adams tra i Rome Emperors sta dando ragione a chi aveva proposto altri nomi. Tim doveva essere il fiore all'occhiello della squadra proprio negli heads-up online ma ancora una volta il giocatore ha collezionato solo 3 punti per il Team perdendo 2 a 1 contro  Lebedev dei Moscow Wolverines.

Sammartino non Decolla

Classifiche e Risultati 6-max e heads-up della seconda settimana

Si è conclusa la seconda settimana di heads-up della GPL che ha visto Dario Sammartino scendere in campo contro Alex Luneau dei Paris Aviators che al momento comandano la classifica tra le squadre "europee".

"Mad Genius" ha perso 2 dei 3 scontri collezionando quindi solo 3 punti per i Rome Emperors che al momento occupano l'ultimo posto tra i team Eurasia e il terz'ultimo in quella generale.

gpl seconda settimana risultati
Grande esordio per Kitty Kuo e Xuan Liu che si aggiudicano i 6-max tra gli Americans

Girl Power alla GPL

Vera star di questa seconda settimana tra gli europei è il tedesco Dominik Nietsche che vince il primo round e si piazza al secondo posto subito dopo collezionando ben 12 punti per una squadra, i Berlin Bears, che era partita decisamente con il clic sbagliato.

Tocca poi agli americani esibirsi e a scendere in campo abbiamo finalmente le prime giocatrici: Xuan Liu per i Montreal Nationals e Kitty Kuo per i San Francisco Rush.

Ai tempi del draft la scelte delle due player era stata una sorpresa e qualcuno aveva storto il naso vedendole preferite a giocatori ben più vincenti nel poker online.

L'esordio delle due ha decisamente zittito le malelingue visto che nel primo match ha trionfato Kitty Kuo e nel secondo Xuan Liu.

 

 

Pescatori: "I miei Rome Emperors hanno la chimica giusta"

La prima stagione della Global Poker League è ormai alle porte. I Rome Emperors di Max Pescatori sono ormai formati, visto che il Pirata Italiano ha annunciato le due wildcard: una è Todd Brunson, l'altra è Max stesso, che assumerà dunque il doppio ruolo di team manager e giocatore.

L'azzurro, che in carriera può vantare ben quattro braccialetti vinti alle World Series of Poker (2006, 2008 e due nel 2015), è uno dei migliori e più longevi giocatori di poker non solo in Italia, ma nel mondo, ed è logico che la Global Poker League abbia pensato a lui come manager del team basato in Italia.

todd brunson 31718
Todd Brunson e lo stesso Pescatori sono le Wild card dei Rome Emperors

Recentemente, Max Pescatori è stato intervistato da PokerUpdate. Ecco i passaggi più importanti dell'intervista.

Quali erano i tuoi piani per il GPL Draft Day?

"Sono stato fortunato da avere la prima scelta, quindi sapevo già che avrei scelto sicuramente lui (Mustapha Kanit, ndr) e ci ho potuto parlare per condividere una strategia sulle altre pick. Penso sia stato positivo poterlo fare, perché un team deve creare la propria chimica".

Hai scelto senza problemi o ci sono stati degli intoppi?

"Non è andata propria via liscia. Prima del nostro turno è stato scelto un player su cui avevamo messo gli occhi addosso. Dato che avevamo solo 3 minuti per scegliere abbiamo dovuto valutare in fretta le altre possibilità. Ma sono felice che abbiamo scelto Timothy Adams".

Quali sono i punti di forza del vostro team?

"La chimica. Abbiamo quattro italiani (me incluso) che si conoscono, un canadese esperto di heads-up e una wild card che spaventerà alcuni avversari - e non è Hulk Hogan".

Quali sono i tuoi obiettivi da team manager?

"La cosa migliore che posso fare è promuovere la GPL. Ne è passato di tempo da quando qualcuno ha organizzato un enorme freeroll, un vero freeroll per la community del poker. Si tratta di un'opportunità, di una vera possibilità di creare qualcosa di nuovo ed eccitante nel mondo del poker".

Ti senti pronto per l'inizio della GPL? Cosa aspetti con più ansia?

"Non vedo l'ora di partire. Sarà nuovo, entusiasmante e figo vedere i migliori giocatori al mondo sfidarsi live su Twitch. Penso che potrò persino migliorare il mio gioco guardando".

 

 

Rome Emperors: Kanit, Sammartino, Adams, Treccarichi

I Rome Emperors di Max Pescatori saranno formati da Mustapha Kanit, Dario Sammartino, Timothy Adams e Walter Treccarichi.

Si è svolta ieri, all'SLS Hotel di Bervely Hills, la cerimonia del primo draft ufficiale della Global Poker League. I 12 manager hanno scelto i loro quattro giocatori, ma i team non sono ancora completi: ognuno, infatti, selezionerà altre due wild card, per un totale di sei player per ciascuna squadra.

La prima scelta assoluta toccava ai Rome Emperors di Max Pescatori. Nessuna sorpresa, visto che la pick di Mustapha Kanit era abbastanza scontata. Probabilmente anche la seconda scelta, Dario Sammartino, era nell'aria. 

La sorpresa arriva al terzo pick per il pirata che punta sul canadese Tim Adams. Il giocatore vanta 2,6 milioni di dollari in vincite live, un braccialetto WSOP e una buona base nel poker online, che sarà utile durante la GPL.

Per l'ultima scelta Pescatori torna in Itralia con Walter Treccarichi, uno dei migliori giocatori del panorama internazionale, oltre che buon amico di Kanit e Samamrtino.

italiani global poker league

Il draft della Global Poker League è durato diverse ore, anche perché si è chiacchierato molto delle scelte (possibili e poi effettuate). D'altro canto quando al commento ci sono personalità del calibro di James Stapleton, Daniel Negreanu e Phil Hellmuth non ci si può attendere di meno.

Presentatrice - anzi, commissioner, come è stata definita durante il draft - della manifestazione è stata Kara Scott, che tra l'altro sempre ieri è stata premiata negli American Poker Awards come miglior presentatrice del 2015.

 

 

Ecco tutti i membri delle squadre della GPL

global poker league manager2

Ciascun team manager ha avuto la possibilità di schierarsi in campo come wild card. La maggiorparte di loro ha accettato la sfida mentre alcuni hanno deciso di farsi indietro scegliendo due wild card esterne. Nella lista che segue quando troverete un solo nome come wild card allora significa che l'altra è il team manager stesso:

 

Rome Emperors

Team Manager: Max Pescatori

Il 'Pirata Italiano' ormai lo conosciamo tutti. Per lui parlano i 4 titoli WSOP vinti in carriera, più di qualsiasi altro giocatore europeo. Dopo la vittoria della prima prima edizione del Global Poker Master, ora l'Italia punta a vincere anche la GPL. Potete seguire i Rome Emperors su Twitter all'indirizzo @RomeEmperors

Wild Card: Todd Brunson

  • 1. Mustapha Kanit
  • 24. Dario Sammartino
  • 25. Timothy Adams
  • 48. Walter Treccarichi

 

Montreal Nationals

Team Manager: Marc-Andre Ladouceur

Uno dei top player in Canada, Marc-Andre Ladouceur è un ex tennista che nel poker ha già vinto ben 1,7 milioni di dollari. Potete seguire i Montreal Nationals su Twitter all'indirizzo @MTLNationals

Wild Card: Pascal LeFrancois

  • 2. Mike “Timex” McDonald
  • 23. Martin Jacobson
  • 26. Pascal Lefrancois
  • 47. Xuan Liu

 

New York Rounders

Team Manager: Bryn Kenney

Nato e cresciuto nello stato di New York, Kenney fa parte del GPI Top 100 ormai da cinque anni: in carriera ha vinto 7 titoli e oltre 8,5 milioni di dollari nei tornei live. Potete seguire i New York Rounders su Twitter all'indirizzo @NewYorkRounders

Wild Card: Tyler Kenney 

  • 3. Jason Mercier
  • 22. Tom Marchese
  • 27. Kevin MacPhee
  • 46. Jason Wheeler

 

San Francisco Rush

Team Manager: Faraz Jaka

Ex vincitore del titolo di WPT Player of the Year, Faraz Jaka è uno dei migliori professionisti di poker ormai da quasi 10 anni. Potete seguire i San Francisco Rush su Twitter all'indirizzo @SanFranRush

Wild Card: Jonathan Jaffe

  • 4. Phil Galfond
  • 21. Anthony Gregg
  • 28. Kitty Kuo
  • 45. Anton Wigg

 

Las Vegas Moneymakers

Team Manager: Chris Moneymaker

Davvero Moneymaker ha bisogno di una presentazione? Vincitore del Main Event WSOP 2003 e per tutti la vera e propria miccia del boom del poker. Serve altro? Potete seguire i Las Vegas Moneymakers su Twitter all'indirizzo @LASMoneymakers

Wild Card: Scott Ball

  • 5. Anthony Zinno
  • 20. Jonathan Duhamel
  • 29. Jake Cody
  • 44. Jonathan Little

 

Sao Paulo Metropolitans

Team Manager: Andre Akkari

Nativo di San Paolo, Andre Akkari è passato da un'azienda di sviluppo software al poker, quasi per caso. Da allora è diventato il giocatore più vincente del Brasile. Potete seguire i Sao Paulo Metropolitans su Twitter all'indirizzo @saopaulomets

Wild Card: Felipe Mojave - João Bauer

  • 6. Darren Elias
  • 19. Byron Kaverman
  • 30. Thiago Nishijima
  • 43. Joao Pires Simao

 

London Royals

Team Manager: Liv Boeree

Già vincitrice di un EPT Sanremo, co-fondatrice della Raising for Effectiv Giving, Liv Boeree in carriera ha vinto quasi 3 milioni di dollari. La Boeree è nota per le sue mille doti che spaziano dal suonare la chitarra elettrica all'avere una laurea in astrofisica. Potete seguire i London Royals su Twitter all'indirizzo @LNDRoyals

Wild Card: Sam Trickett

  • 7. Igor Kurganov
  • 18. Vanessa Selbst
  • 31. Chris Moorman
  • 42. Justin Bonomo

 

Moscow Wolverines

Team Manager: Anatoly Filatov

Il professionista russo ha vinto 1,6 milioni di dollari online e 1,2 milioni di dollari nei tornei live, grazie anche a un secondo posto all'EPT Vienna High Roller 2012. Anatoly ha anche vinto un Pokerlistings Award nel 2015. Potete seguire i Moscow Wolverines su Twitter all'indirizzo @MSKWolverines

Wild Card: Igor Yaroshevsky

  • 8. Dzmitry Urbanovich
  • 17. Vladimir Troyanovskiy
  • 32. Andrey Pateychuk
  • 41. Sergey Lebedev

 

Los Angeles Sunset

Team Manager: Maria Ho

Wild Card: Aaron Paul

Una delle donne più note nel circuito del poker, la Ho è diventata famosa dopo aver partecipato a una stagione di The Amazing Race, con Tiffany Michelle: in carriera ha vinto oltre 1,7 milioni di dollari e tra le altre cose è la madrina del nostro Battle of Malta. Potete seguire i Los Angeles Sunset su Twitter all'indirizzo @GPLSunset

  • 9. Fedor Holz
  • 16. Olivier Busquet
  • 33. Eugene Katchalov
  • 40. Chance Kornuth

 

Berlin Bears

Team Manager: Philipp Gruissem

Ex numero 2 del GPI World Poker Rankings e uno dei migliori giocatori da torneo in Germania, Gruissem ha vinto 2 titoli WPT Alpha8 in carriera e in totale ha incassato oltre 9,7 milioni di dollari. Philip è inoltre molto attivo in varie iniziative di benefiecienza. Potete seguire i Berlin Bears su Twitter all'indirizzo @BLNBears

Wild Card: Bill Perkins - Daniel Cates

  • 10. Brian Rast
  • 15. Sorel Mizzi
  • 34. Dominik Nitsche
  • 39. Jeff Gross

 

Paris Aviators

Team Manager: Fabrice Soulier

Leggenda del poker francese, Fabrice Soulier conta 18 vittorie nei tornei di poker live con oltre 5,8 milioni di dollari incassati in carriera. Potete seguire i Paris Aviators su Twitter all'indirizzo @ParisAviators

Wild Card:Alexandre Luneau

  • 11. Bertrand "ElkY" Grospellier
  • 14. Davidi Kitai
  • 35. George Danzer
  • 38. Mike Leah

 

Hong Kong Stars

Team Manager: Celina Lin

Celina Lin è una delle giocatrici di poker più famose in Asia, nonché una delle streamer di maggior successo su Twitch. In carriera ha conquistato già 4 titoli per un totale di oltre $500.000 di vincite. La sua fama è anche dovuta alla vittoria di due edizioni del Red Dragon. Potete seguire gli Hong Kong Dragons su Twitter all'indirizzo @HKGStars

Wild Card: Randy Lew

  • 12. Weiya Zhang
  • 13. Raiden Kan
  • 36. Dong Guo
  • 37. Bryan Huang

 

Quanto guadagneranno i giocatori?

global poker league team
I loghi delle dodici franchigie

Una sorta di stipendio, con incentivi ed eventuali dividendi per i giocatori, è la mossa della GPL per allineare poker agli sport più tradizionali.

Nel tentativo di rendere il poker uno sport, la Global Poker League ha deciso di modificare il 'metodo di guadagno' dei professional poker player. Invece della classica struttura di un evento o di una partita cash, in cui vincono i più bravi (o i più fortunati) e gli altri si arrangiano, la GPL pagherà i suoi giocatori per il solo fatto di giocare.

Per la prima stagione della Global Poker League, i giocatori guadagneranno 100 dollari l'ora, cifra che salirà del 50% nella seconda stagione. Qualcuno potrebbe obiettare che l'offerta di un compenso possa cancellare lo spirito intrinseco del poker, ma come succede in quasi tutti gli sport professionistici, i vincitori guadagneranno premi aggiuntivi, oltre alla gloria - e a tutto ciò che ne consegue - che deriva dal diventare campioni di qualcosa.

Tra gli incentivi ci sarà anche la possibilità di mettere le mani sul 20% di un premio da 100.000 dollari destinato al team che vincerà il GPL Championship. I giocatori riceveranno anche una parte degli introiti generati dal merchandise, dagli accordi di licenza e dagli sponsor. Tutte le spese di viaggio, inoltre, saranno a carico della GPL.

 

Come funziona la  GPL? Cos'è "The Cube"?

La regular season della Global Poker League andrà avanti per 12 settimane. Le squadre si sfideranno due volte a settimana online, in uno studio live e durante alcuni eventi sempre dal vivo, durante i quali il gioco si svolgerà all'interno del The Cube, che permette agli spettatori di vedere il gioco (carte incluse), ma che non permette ai giocatori di vedere all'esterno - per preservare l'integrità del gioco.

the cube gpl
"The Cube" il nome dell'arena per le sfide della GPL

In sostanza i vari team si daranno battaglia in una sorta di gabbia trasparente insonorizzata e alta 6 metri. Ci sarà il pubblico a fare il tifo e per questo motivo The Cube sarà dotato di tutta una serie di schermi ad alta definizione, pannelli con i vari risultati, luci e quant'altro.

Il GPL World Championship sarà determinato da una serie di playoff, che culmineranno con la finalissima. La post-season della GPL si svolgerà negli Stati Uniti d'America nell'estate del 2016, in una non meglio specificata arena sportiva di caratura internazionale.

 

Twich il canale ufficiale della GPL

Il loro primo ruolo sarà quello di scegliere i giocatori al draft che si terrà il 25 febbraio all'SLS Hotel Beverly Hills e che sarà trasmesso in diretta streaming su Twitch. A presentare il draft ci saranno Kara Scott, Phil Hellmuth e Daniel Negreanu.

Tra i giocatori che faranno parte del draft ci sono Darren Elias, 'The 10 Million Dollar Man' Chris Moorman, Anthony Zinno e Fedor Holz. Insomma, giocatori che in carriera hanno già assaporato il gusto della vittoria in circuiti importanti come il World Poker Tour, le World Series of Poker e lo European Poker Tour.

"Oggi è un giorno entusiasmante nella storia della Global Poker League", ha dichiarato Alex Dreyfus che da sempre sostiene una sportificazione del poker.

"La conferma dei nostri team manager è un passo cruciale verso il nostro obiettivo. Ci siamo assicurati dei talenti incredibili a rappresentare le nostre franchigie. Non vediamo l'ora dei prossimi mesi e di far vedere ai fan di tutto il mondo la prima stagione della Global Poker League".

 

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Non ci sono commenti

Ultime in Blog »