15 consigli per Vincere nei tornei Beat The Clock di PokerStars

Beat the Clock PokerStars2

La nuova variante di poker lanciata da PokerStars, Beat The Clock, è molto diversa da qualsiasi altra cosa vista finora. Scopriamo tutti i dettagli.

Stiamo parlando dei Sit & Go hyper-turbo da 48 giocatori di PokerStars, i Beat The Clock.

I Beat The Clock fondamentalmente ignorano alcune regole fondamentali del poker istituendo un tempo di 5 minuti e pagando semplicemente tutti i giocatori che allo scadere di quei 5 minuti hanno ancora delle chip – in base allo stack, ovviamente.

Probabilmente siamo di fronte alla variante da torneo più veloce mai creata, una variante in cui una partita tira l’altra.

Ma i tornei Beat The Clock sono davvero battibili nel lungo periodo?

Domanda difficile (la rake del 10% è davvero alta), ma possiamo dire che questi tornei sono di norma molto semplici. I tornei Beat The Clock sono anche fantastici per quei giocatori a cui della varianza non importa nulla.

Non solo sono un gioco dove l’azzardo è alto, però: esistono anche dei semplici passi che potete seguire per aumentare esponenzialmente il vostro win-rate – e ne parleremo tra poco.

 

La struttura standard dei Beat The Clock da $1

Prima di iniziare, ecco un po’ di informazioni sulla struttura standard dei tornei Beat The Clock da $1 (in Italia, attualmente ci sono versioni da €0,50 e da €1 che possono differire leggermente dalla versione del .com, ndr):

Format: Zoom Poker No-Limit Hold’em Hyper-Turbo Sit & Go

Buy-in: $1 ($.90 + $.10 di rake)

Giocatori: 48

Stack di partenza: 5.000 (12,5 BB)

Bui: 200/400 con ante 80

I bui aumentano ogni minuto. Ecco la struttura completa:

Livello 1 — 200/400 con ante 80
Livello 2 — 250/500 con ante 100
Livello 3 — 300/600 con ante 120
Livello 4 — 400/800 con ante 160
Livello 5 — 500/1000 con ante 200

 

beat the clock table
Un Tavolo di beat the Clock

 

15 consigli sui Beat The Clock

1) Se non ve ne siete accordi: questo è un gioco da shove/fold. Meglio non chiamare spesso perché non vedrete molti flop.

2) Le vostre chip hanno un valore simile al cash game. Il vostro stack di 5.000 vale esattamente 90 centesimi. Se alla fine del gioco ne avrete 10.000, vincerete 1,80 dollari. Ricordatevelo.

3) Rischiare è la chiave. Se siete giocatori tight dovrete giocare molto più loose nei Beat The Clock. Uno stack di 12,5 bui e livelli da 1 minuto sono sinonimo di all-in.

4) I Beat The Clock hanno altissima varianza. In 20 minuti si possono giocare facilmente 10 tornei. D’altro canto, bastano un paio di vittorie con big stack per andare in pari.

5) Giocare più mani è meglio che morire di ante. L’equilibrio qui è delicato perché cliccando sul pulsante del fast-fold si possono perdere un sacco di bui e di ante, ma l’obiettivo è trovare una buona mano e raddoppiare. Sopravvivere non basta.

6) Vista la natura veloce dei tornei Beat The Clock, è facile generare velocemente i VPP. Assicuratevi però di non polverizzare il bankroll.

7) Conoscete la strategia push/fold? Imparatela e amatela.

 

 

8) L’iniziativa è molto importante nei Beat The Clock. Bisogna andare all-in molto da UTG e da bottone. Siate gli aggressori.

9) Date sempre un’occhiata al tempo in basso a destra. Quando manca un minuto probabilmente riceverete solo una o due mani in più.

10) Verso la fine del gioco è come essere in bolla. In generale è meglio fare pressione su quei giocatori che stanno semplicemente cercando di arrivare a premio. Bisogna anche ricordare che se avete uno stack piccolo e state cercando di andare a premio, in realtà state PERDENDO soldi: non ne vale la pena.

11) Una buona mano basta per andare a premio. Diciamo che raddoppiate alla prima mano del torneo, da bottone. Questo vuol dire salire a oltre 10.000 chip, cioè circa 2 dollari o più o meno il doppio del buy-in.

12) A volte verrete eliminati alla prima mano ma senza aver sbagliato. Dimenticatevelo in fretta e passate al prossimo.

13) Al Beat The Clock si applica buona parte della strategia Zoom. Prendere appunti sui giocatori è molto difficile, perché cambiano spesso.

14) Punite la debolezza. Se ci sono tre limp, andate pure all-in con un range di mani ampio. È facile sottovalutare quanto valore ci sia in questi piatti.

15) L’obiettivo principale è acquisire chip, non la posizione nel count. Ricordate che verrete pagati in base alle chip e che poco importa se finiate al 1°, 2° o 3° posto.

 

Registrati su Pokerstars e Prova i Beat the Clock

 

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Non ci sono commenti

×

Sorry, this room is not available in your country.

Please try the best alternative which is available for your location:

Close and visit page