Venezia: 10+1 Consigli per Scoprire la Città

Condividi:
14 marzo 2013, Scritto da: PokerListings.it
Postato su: Dentro PokerListings
Venezia: 10+1 Consigli per Scoprire la Città

Se avete scelto di correre a Venezia per festeggiare questa straordinaria fine del mese che vedrà il poker europeo correre tra un canale e l'altro della città prima di riversarsi nelle (sempre meravigliose) sale del Ca'Vendramin, oggi proviamo ad aiutarvi a pianificare in maniera intelligente il vostro viaggio.

Perché, insomma, per quanto sia vero che il motivo che ci spinge a pianificare la nostra trasferta veneziana é il calendario dei tornei di poker di marzo, non si può negare che non sarebbe poi tanto intelligente trovarsi in una delle città più suggestive del mondo e limitarsi a viverla...dalle sale del suo casinò.

Come già fatto con Vienna in occasione del WPT di Baden, vi offriamo dunque una piccola guida minima di Venezia con alcuni utili consigli per scoprire i segreti della città lagunare e lasciare che il suo fascino si impadronisca di voi al punto da convincervi a tornare il prima possibile.

1. Una semplice passeggiata

Il modo migliore per scoprire Venezia, è probabilmente quello di mettere ai piedi un paio di scarpe comode, preparare una buona playlist nel proprio MP3 e lasciar perdere l'idea di seguire un qualsiasi itinerario. E vedrete che, ponte-dopo-ponte e vicolo-dopo-vicolo, l'abbagliante bellezza della città sarà in grado di non farvi neppure accorgere di esservi persi.

Truman Capote, uno che la città la conosceva bene, una volta ha detto ad un giornalista dell'Observer che lo stava intervistando che per lui "Venezia è come mangiare un'intera scatola di cioccolatini al liquore in una sola volta". Allora, perché non seguire il suo consiglio e lasciarsi ubriacare dal fascino della città con un a bella passeggiata?

2. Il Ghetto di Venezia

Visto che il luogo in cui spenderete più tempo durante il vostro soggiorno veneziano sarà il Casinò Ca'Vendramin, non possiamo non consigliarvi di fare due passi anche nel Ghetto di Venezia, il Ghetto più antico dell'intero Continente.

Istituito il 29 marzo 1516 dal Governo della Serenissima, il Ghetto di Venezia è esistito fino al 1797, quando l'arrivo di Napoleone segnò la fine della separazione della comunità ebraica dal resto della città.

3. Piazza San Marco

Difficile pensare che una qualsiasi visita a Venezia non includa un passaggio nella famosissima Piazza San Marco, meraviglia architettonica che in qualche modo riassume lo spirito Veneziano mettendo insieme il passato della storia, dei Dogi e della Chiesa con il presente dei piccioni e delle migliaia di turisti che l'ammirano restando sempre quasi senza respiro.

Se potete, però, provate a scoprire il fascino della piazza all'alba - uno dei pochissimi momenti in cui potrete realmente sentirla vostra senza doverla per forza condividere con uan folla di piccioni e persone che a volte davvero non le rende giustizia.

4. Il palazzo dei Dogi

Se la vostra visita a San Marco non si limita ad una puntatina prima dell'alba, allora vi consigliamo di non perdere nemmeno una delle meraviglie che vi troverete davanti - cominciando proprio dal Palazzo dei Dogi, una delle icone storico culturali della città.

Situato esattamente accanto alla Basilica di San Marco, il palazzo ducale è uno dei più spettacolari esempi di architettura gotica veneziana ricchissimo di suggestivi passaggi segreti e stanze che hanno visto svolgersi tutte le fasi più importanti della storia di Venzia.

5. La Basilica di San Marco

Nonostante una visita a Venezia che non includa la Basilica di San Marco non sia soltanto sbagliata ma, soprattutto, impossibile, prima di includere la Chiesa simbolo della città nel vostro itinerario, non dimenticate di mettere in conto che per riuscire a visitarla vi serviranno più pazienza e sangue freddo che quelli di cui avreste bisogno per sopravvivere ad un tavolo di poker con Filippo Candio da una parte e Scotty Nguyen (ubriaco, s'intende) dall'altra.

Con i suoi quasi 1.000 anni di storia sulle spalle, la Basilica di San Marco è impressionante tanto al suo interno - con una facciata bizantina di straordinaria fattura - quanto al suo interno, con mosaici mozzafiato ancora lì a ricordare quale e quanto importante sia stato il potere della Chiesa nel corso dei secoli.

6. Il Campanile

La cima del Campanile rappresenta senza dubbio il punto d'osservazione migliore per scoprire la città di Venezia dall'alto. Per quanto la torre non sia più quella originale, la vista della città avvolta dalla laguna è un'esperienza che non dovrebbe mancare a nessuno. Anche se, vogliamo ossere onesti, quegli scalini...

7. Il ponte di Rialto

Senza dubbio il ponte che, oltre ad essere il più famoso di tutta Venezia, è anche il più fotogenico che la città ha da offrire ai visitatori impegnati nella fanatica ricerca di un angolo di facino e mistero veneziano da mettere in una fotografia.

Da notare anche che il ponte di Rialto offre anche la possibilità di visitare l'omonimo mercato, un'altra interessante esperienza per chi è interessato all'essenza di Venezia e non solo alla sua estetica.

8. Burano

Esatto, avete letto bene, Burano. Mentre tutti vi diranno di mettere in programma una passeggiata a Murano, noi vi consigliamo invece l'altra isoletta - quella meno frequentata. E quindi meno presa d'assalto da orde di turisti affamati di cibo per le loro Nikon e le loro Canon.

Burano offre dei vicoli davvero suggestivi circondati da piccole case dipinte in colori pastello che davvero valgono da sole la pena di una passeggiata.

9. Il Museo Peggy Guggenheim

Gli amanti dell'arte contemporanea potrebbero addirittura partire da qui, perché il museo Peggy Guggenheim è una gemma assoluta nel panorama culturale veneziano che sarebbe folle non visitare.

Per farvi un'idea di quello che si trova all'interno di Palazzo Venrnier dei Leoni, pensate solo a questo: la collezione del Guggenheim contiene al suo interno opere di Picasso, Kandisnky, Duchamp, Boccioni, de Chirico, Pollock, Modigliani.

Davvero pensate di poterne fare a meno?

10. Un giro in gondola

Bene, questo è forse il consiglio più ovvio di tutti, ma riesce difficile immaginare una visita a Venezia che non includa una traversata in Gondola.

Certo - con i tempi che corrono le Gondole si stanno facendo sempre più care (si può facilmente arrivare a 100€ per un giro serale), ma - per quanto terreno di conquista del turismo di massa - le Gondole veneziane sono comunque una di quelle icone di Venezia che non si dovrebbero mai dimenticare.

11. Un gelato spettacolare

Monumenti e passeggiate a parte, l'ultimo consiglio che ci sentiamo di darvi è quello di riservare una buona mezz'ora ai piaceri della gola e correre in Calle Larga de Bari per visitare la Gelateria Alaska - una piccola gelateria artigianale conosciuta dai golosi di mezzo mondo per l'altissima qualità dei suoi gelati.

E qui, credeteci, è inutile usare delle parole per descrivere l'esperienza che vi aspetta. Perché potreste aver trovato il miglior gelato della vostra vita.

Condividi:

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Non ci sono commenti

Bloggers

Battle of Malta: il Blog Ufficiale

Battle of Malta: il Blog Ufficiale

Benvenuti sul Blog Ufficiale del torneo Battle of Malta 2012 organizzato da PokerListings.

Ultimi posts  
WSOP Il Blog (semi) Ufficiale delle World Series

WSOP Il Blog (semi) Ufficiale delle World Series

Scopri tutti i segreti e i retroscena delle delle World Series of Poker con il blog esclusivo di Po
Ultimi posts  
Il Blog di Leo Margets

Il Blog di Leo Margets

La giocatrice spagnola Leo Margets ci racconta la sua esperienza in prima persona dai tavoli dei

Ultimi posts