I 5 principali errori nei micro-stake secondo Blackrain79 (VIDEO)

Nathan Williams 3

Nathan Williams ha giocato milioni di mani di poker online ed è l'autore della guida strategica definitiva ai micro-stake, Crushing the Micro-Stakes.

Il suo nuovo libro, Modern Small Stakes, è appena uscito e potete trovarlo sul suo sito internet www.BlackRain79.com.

Il suo sito internet è molto completo e offre tanti spunti per applicare questa sua famosa strategia ed è anche un vero e proprio raccoglitore di notizie relative alle strategie di poker dove realmente potrete imparare tanto.

Per quasi dieci anni, Nathan Williams ha distrutto gli avversari a qualsiasi livello, avvantaggiandosi di cinque errori che spiega nel video che potete trovare in fondo a questo nostro articolo.

Se siete principianti, o non riuscite a vincere in maniera costante nel poker online ai livelli più bassi, molto probabilmente avete uno o più dei seguenti leak. Vi renderete conto quanto questi punti deboli siano davvero banali e sottovalutati e per questo vi consigliamo di continuare la lettura di questo articolo che riassume brevemente quello che Williams, aka BlackRain79 appunto, dice nel video in inglese che PokerListings vi ha fornito grazie alla sua preziosa collaborazione.
Lo scopo di questo video, dove il poker pro canadese dispensa i suoi preziosi consigli, è quello di fornirvi quanti più elementi possibili per consentirvi di mettere in pratica certe strategie, sicure e già collaudate da un professionista come Nathan Williams, con sicurezza e rapidità.

Cominciamo ad analizzare uno per uno i cinque punti deboli partendo dal più basso fino ad arrivare al più importante. In ogni caso è opportuno evidenziare che si tratta comunque di situazioni sempre comuni quindi la classifica non riguarda la frequenza con la quale si presentano ma piuttosto appunto la facilità nel cadere in questi tranelli che come vedrete proprio per la loro semplicità vengono spesso ignorati. 

 

#5: Fare troppo affidamento sulle overpair contro avversari passivi

Gran parte della strategia di Williams si basa sul capire il comportamento dei giocatori ai micro-stake

Il suo consiglio principale è, infatti, quello di osservare l’avversario che si ha davanti per capire il suo tipo di gioco.
Williams ritiene che quando questi giocatori ai micro stake cominciano a rilanciare e controrilanciare al turn e al river, molto probabilmente hanno una mano fortissima.

Questo vuol dire che se state puntando per valore con una over-pair, tipo la coppia d'assi o di re, e il vostro avversario è disposto a giocarsi lo stack, forse è meglio foldare.
Fare troppo affidamento sulle over pair non sempre conviene e per questo prima di prendere decisioni affrettate datevi il tempo di pensare e di guardare, anche rapidamente, al gioco dell’avversario.

#4: Troppo slow-play, poche value-bet

Nathan Williams ritiene che i giocatori dei micro-stake facciano troppo slow-play con le loro mani forti. Invece di cercare di intrappolare gli avversari, Williams pensa sia meglio fare value-bet il più possibile.

"Contro questi giocatori non si vince un piatto grosso, a meno che lo si crei", afferma Williams. Un gioco troppo lento, infatti, raramente si traduce in un piatto ricco perché lo scopo di questo tipo di giocatori è quello di sfinire gli avversari per noia e per stanchezza. Se individuate al vostro tavolo una situazione simile allora il consiglio di effettuare una value-bet come suggerito da BlackRain79 è la soluzione migliore.

 

 

#3: Decidere al flop se volete giocarvi un piatto grosso

Questo terzo errore indicato da BlackRain79 è importante, non va sottovalutato e soprattutto non deve essere soggetto a decisioni affrettate. Anche se il tempo che avete a disposizione non è certo eterno prendetevi quei secondi necessari per valutare la mano e seguite la strategia di BlackRain79. Grazie a lui prenderete la decisione più giusta e più in fretta.
Secondo Williams, se vi rendete conto che fate troppo spesso call su ogni street con mani marginali, e perdete il piatto quando in realtà non volevate neppure giocarlo, state sprecando soldi.

Decidere al flop se vale la pena di giocarsi un piatto grosso è importante: giocate in modo aggressivo o foldate.

Come potete constatare i consigli che vi vengono forniti in questo caso sono solo due e sono molto semplici da applicare anche nelle situazioni di gioco in cui la freddezza e la rapidità devono essere i due fattori fondamentali.

 

#2: Pessime decisioni pre-flop che conducono a situazioni difficili

Williams è dell'idea che tutto cominci prima del flop: cattive decisioni all'inizio si traducono in una mano più difficile da giocare.
Noi di PokerListings, del resto, abbiamo sempre sostenuto che il pre-flop può determinare tutto l’andamento della mano e per questo bisogna mettere da parte la fretta e concedersi del tempo per prendere una decisione corretta.
Se volete fare subito tesoro di un consiglio da poker pro, e metterlo subito in pratica appena vi trovate con una mano simile, seguite quello che Williams dice nel corso del video, ovvero che bisogna evitare di chiamare fuori posizione con "mani trappola", tipo K-J o A-8, facilmente dominabili.

 

#1: Riconoscere il tilt e riuscire a smettere di giocare

Eccoci arrivati in cima a questa che possiamo definire una mini classifica degli errori più comuni. Infatti, secondo Williams, l'errore principale di chi gioca ai micro-stake è andare in tilt e perdere un sacco di soldi.

Ci si accorge di essere in tilt quando si giocano più mani del solito e si è pessimisti sulle possibilità di vincere. Imparare a capire quando si è in tilt e sviluppare la disciplina di staccare la spina è fondamentale per mantenere il bankroll.

Farlo è molto semplice. Seguite tutti i consigli che BlackRain79 vi ha fornito nel corso di questo articolo e vedrete che il vostro gioco sarà non solo influenzato positivamente ma acquisterete quella sicurezza di gioco che da tempo stavate cercando. Non è certo un mistero che i grandi professionisti del poker adottino delle strategie per vincere ma anche per gestire le situazioni di gioco più stressanti e difficili. Le bad beats e i momenti di stress capitano a tutti, anche ai migliori, e per questo grazie ai consigli di BlackRain79 possiamo finalmente trovare un modo rapido e semplice per gestire anche i momenti di panico.

 

 

Ecco a voi il video in lingua originale di Nathan Williams, rilasciato appositamente per Pokerlistings, con i 5 principali errori ai micro-stake:

 

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Non ci sono commenti

×

Sorry, this room is not available in your country.

Please try the best alternative which is available for your location:

Close and visit page