Creare un bankroll separato (video di strategia)

gestione bankroll

Un aspetto nel quale molti giocatori di poker sono in difetto è quello di non separare il loro bankroll dedicato al poker dal loro denaro per la vita comune.

Si tratta di un problema molto comune che la maggior parte delle volte influisce anche sul modo di giocare a poker. Infatti una delle cose più importanti che si possono fare all’inizio di una carriera di giocatore è mettere da parte un bankroll specifico per il poker.

Avere un bankroll dedicato al poker vi aiuterà a tenere traccia delle vostre vincite e perdite e ridurrà lo stress nel corso delle sessioni in perdita.

Ciò significa stabilire una somma forfettaria di denaro utilizzata esclusivamente per giocare a poker. In poche parole quello che deve entrare nella vostra testa è: Questo denaro è solo "denaro del poker" e solo come denaro del poker deve essere utilizzato. 

Principali fattori per un buon bankroll

A seguire troverete un breve riassunto di ciò che viene detto nel video che trovate in fondo al nostro articolo, dove potrete ascoltare numerosi consigli e vedere quali e come metterli in pratica per la creazione di un buon bank roll dedicato al poker.

Cos’è il Poker Money Mindset

 

tom dwan

Il motto che abbiamo menzionato qualche riga sopra è uno dei concetti base del Poker Money Mindset, ovvero una separazione mentale ed ovviamente anche fisica, del bankroll tale ad evitare che i vostri fondi utilizzati per il poker vengano usati per altro, correndo così il rischio di ritrovarsi senza soldi per giocare e quindi costretti a depositare altro denaro.

Il concetto base è che il denaro vinto o perso nel poker è semplicemente denaro del poker. Inoltre ci si deve anche aspettare di perdere qualche volta e tali perdite non dovrebbero mai influire sulla situazione finanziaria della vita normale di tutti i giorni.

Questi appena elencati sono i due punti fondamentali del Poker Money Mindset, uno schema mentale che dovete subito fare vostro non appena cominciate a giocare.

Giocare con la paura di spendere

Uno dei fattori più comuni che fa giocare male al poker è che molti giocatori alle prime armi giocano con la paura di spendere il proprio denaro.

Se avete paura di perdere i soldi, o semplicemente non potete permetterti di perderli, allora per voi è impossibile giocare a un gioco come il No-Limit Hold'em in cui il vostro bankroll è praticamente un continuo va e vieni di denaro.

In giochi come questi dovete essere disposti a mettere in considerazione la spesa di ogni chip in vostro possesso in qualsiasi momento. Se un giocatore capisce che non siete disposti a rischiare le vostre fiches siete in pratica spacciati. Sarete, infatti, puntati da tutti i giocatori del tavolo e non sarete mai in grado di rilanciare o di fare un bluff durante un call molto difficile. Anche se sapete esattamente come muovervi se non siete pronti a spendere con sicurezza il vostro denaro, la vostra partita è già persa in partenza.

Un buon bankroll del poker deve sostenere anche le perdite

La ragione principale per cui tutti i giocatori di poker hanno bisogno di un bankroll è quella di evitare di andare completamente al verde. Indipendentemente dal modo in cui si gioca, ci saranno sempre periodi di tempo in cui, indipendentemente dalle vincite, non si può portare in attivo il conto.

Persino i migliori giocatori del mondo hanno sopportato mesi di perdite e per questo motivo c’è bisogno di un bankroll abbastanza grande e separato per sostenere queste perdite e permettere di continuare a giocare fino a quando non avrete guadagnato i soldi per riportarlo all’attivo. Se il vostro gioco vi lascia più volte a corto di fondi allora significa che state giocando d’azzardo e quindi in questo caso è necessario rivedere il vostro gioco.

Uno dei metodi più efficaci per risollevare le sorti in una situazione come questa appena menzionata è quello di scendere di livello. Probabilmente state giocando con dei buy in troppo alti per il vostro bankroll, quindi scendere ad un livello inferiore può certamente aiutare a riportare in bilancio il rapporto tra bank roll e buy in e di conseguenza questo si traduce in un conto in crescita.

Un Bankroll si costruisce lentamente e non è una gara contro il tempo

Anche se avrete sicuramente sentito parlare di storie incredibili di giocatori che con un minimo deposito hanno subito ottenuto un bankroll a 6 o più cifre, dovete subito mettere in considerazione che purtroppo non è sempre così facile e le possibilità che questo possa succedere sono davvero poche.

Il bank roll si costruisce lentamente, partita dopo partita e, infatti, per questo motivo la maggior parte dei giocatori di poker non supera mai i micro-stake. Naturalmente è possibile costruire divertendosi un bankroll di poker in modo piacevole e redditizio, nel tempo con solide pratiche e buone capacità di gestione del denaro riuscirete nella vostra missione.

 

Poker Money vs Life Money

 

bankroll
Non giocate tutti i vostri soldi

La distinzione tra Poker Money, ovvero i fondi dedicati esclusivamente al poker, e i Life Money, viceversa il denaro che serve per vivere, è davvero fondamentale. Prima di cominciare a giocare a poker occorre separare queste due cose.

Il motivo è semplice. Lo stress di perdere dei soldi, che servono per vivere o per le spese di tutti giorni, impedisce di giocare bene e soprattutto di vedere il poker come un gioco che serve principalmente per divertirsi e per passare del tempo. Può sembrarvi strano ma anche chi gioca a poker per professione mette in pratica questa fondamentale distinzione per il bene del proprio bankroll.

Se state per iniziare a giocare a poker e non sapete come gestire al meglio il vostro bankroll, la nostra video guida è quello che fa per voi.

In questo video gratuito di strategia del poker vi offriamo delle linee guida semplici da seguire per gestire il vostro bankroll e vi spiegheremo perché mantenere separato il denaro relativo al poker da quello delle vostre spese quotidiane, si tratta infatti di un modo semplice di iniziare a prendere questo gioco realmente sul serio.

Se state giocando a poker on-line e non volete continuare a depositare continuamente, seguite le nostre linee guida e godrete così della miglior opportunità di non finire mai senza soldi.

Scoprite quanti buy-in dovreste avere a seconda se stiate giocando tavoli cash game oppure tornei, in modo da assicurarvi di poter sopravvivere in modo ideale sia a una striscia positiva che a una serie di mani sfortunate.

 

Date uno sguardo al video sottostante e continuate a guardare tutti gli episodi di “How Not to Suck at Poker” (come non giocare male a poker).

;

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Non ci sono commenti

×

Sorry, this room is not available in your country.

Please try the best alternative which is available for your location:

Close and visit page