Le 5 Mani Più Rischiose nel Poker per Principianti

asso jack2

In questo articolo di poker per principianti vediamo cinque "classiche" mani a rischio, da K-T a A-Q, analizzate per spiegarvi quando è meglio non giocarle e foldare.

"Il poker è difficile." Ho sentito questa frase e me la sono ripetuta un sacco di volte nella mia vita. È non smetterò mai di farlo fino a che vedrò armate di principianti perdere un sacco di soldi con le classiche 5 mani a rischio.

Le mani descritte in questo articolo, intendiamoci, sono complicate sia per i principianti che per i professionisti. La grossa differenza è che i professionisti sono in grado di foldare queste mani molto più velocemente e senza perdere troppo - mentre i meno esperti...beh...lo sapete bene cosa succede.

Il problema è l’illusione che basti una mano forte per poter portare a casa il piatto, ma chi gioca a poker da tempo sa bene che non è cosi che il gioco funziona.

#5 Asso-Jack

Diciamolo una volta per tutte - soprattutto a chi ha appena incominciato a giocare a poker e non riesce a capire il risultato delle sue partite: Asso-Jack NON è una mano forte.

Infatti, a dirla tutta, non è sempre una buona mano e deve subito essere chiarito in una lezione di poker per principianti. In molti tendono a lasciarsi ingannare dall'Asso e dalla figura  - dai colori delle carte che fanno pensare a qualcosa simile ad una premium “hand” ma, fidatevi di me, non è per niente così.

A meno che non stiate giocando in heads up, imparate a considerare A-J come A-T e non come A-K. E tornate qui a ringraziarmi quando inizierete a non perdere delle mani per colpa della sfortuna.

Una prima regola quindi da immagazzinare per il poker per principianti è che non basta avere un asso in mano per pensare di avere in pugno la partita.

#4 Re-Dieci

Ovvero la miglior mano fregatura di sempre. Quella che nelle partite di poker per principianti finisce quasi sempre per essere giocata male.

Giocando con K-T avrete più possibilità di avere la seconda mano più alta che altro. A meno che non puntiate tutto sul costruire una scala (T, J, Q, K, A), allora questa è una mano che non comporta certo pochi rischi.

Fermatevi a pensare: giocando una coppia K-K, le probabilità che chi vi ha seguito abbia un kicker migliore del del vostro 10 sono abbastanza alte - se la coppia la fate di 10, ricordatevi che T-T è raramente una top pair e rischiate di trovarvi davanti coppie migliori o qualche progetto (riuscito) di scala.

Onestamente, nemmeno una doppia coppia K-K-T-T vi mette al riparo da fastidiose fregature: il rischio di essere battuti da una scala è sempre alto ed il fatto che qualcuno vi abbia seguito può anche far pensare ad un tris che non vi lascerebbe molto scampo.

coppia jack

#3 Coppia di Jack

La seconda mano più giocata nel poker per principianti. Non viene quasi mai foldata, ma ci sono casi in cui bisogna invece gettare la spugna.

Siamo tutti d'accordo: meglio iniziare con una coppia J-J in mano che lasciarla a qualcuno dei nostri avversari. Al solito, però, meglio non abusare di qualcosa che promette molto più di ciò che riesce a dare.

Nelle partite di poker per principianti la vedrete infatti giocata fin troppo spesso addirittura con raise pre-flop dimenticando che, per pocket Jacks, il flop è tutto.

Un tris di Jacks vi offre sicuramente grandi possibilità di vittoria ma...che mi dite se tra flop, river e turn non si materializza nemmeno un J? In mano vi rimane nulla più che il moraggio del JJ iniziale - e con una coppia si va raramente lontano.

 

Gioca nelle Migliori Poker Room Italiane

#2 Re-Jack

Meno pericoloso di Re-Dieci ma da non sottovalutare per nulla.

Specialmente perché il minore rischio porta spesso a sottovalutare i problemi legati a questa mano, che soprattutto nei tornei di poker per principianti sarà giocata senza “se” e senza “ma”.

Come prima: doppia coppia rischia di schiantarsi davanti ad un tris mentre in caso di semplice coppia, il kicker non è sicuramente dei più sicuri.

Insomma, meglio non abusare di una mano come questa. Giocatela o foldatela a seconda delle situazioni e di come le carte sul tavolo vi assistono, senza troppi rimpianti.

A Q

#1 Asso - Donna

Fidatevi, è di gran lunga la mano più complicata di poker per principianti ed esperti. 

Giocatela spesso e vi accorgerete di non aver abbastanza dita per contare le volte in cui vi sarete trovati a maledire queste carte.

In questo caso c'è poco da dire: potenzialmente una gran cosa ma, concretamente, una fonte di enormi fregature che quindi impone enorme cautela su come e quando giocarla.

Nel poker per principianti questa è la classica mano giocata fino all’esasperazione, su cui basta che una singola carta del flop l’assista e si vedranno fiumi di “all-in”. Niente di più sbagliato, credetemi.

Poker per principianti: l’arte del foldare

Sembra ridicolo ma proprio una delle regole di base del poker per principianti deve essere quella di apprendere l’arte del foldare, ovvero quella del “non giocare”.

L’errore che più spesso viene commesso da chi non ha grande esperienza con il gioco del poker è quello di voler giocare troppe mani, o di credere che due carte alte messe insieme nella propria mano assicurino una vittoria.

I cinque esempi che andiamo ad analizzare in questa importante lezione di poker per principianti ricadono proprio in questa casistica: carte apparentemente forti che nascondono però dei punti di debolezza.

Che significa questo? Semplicemente che in alcuni casi dovrete gettare l’ascia e foldare le vostre carte ancor prima di vedere il flop, mentre altre volte sarà necessario abbandonare il gioco subito dopo.

La regola d’oro del poker per principianti è infatti proprio questa: impara a fermarti al momento giusto, anche quando hai una mano relativamente forte. Perché? Vi starete chiedendo. Semplicemente per due semplici motivi:

1.    uno dei vostri avversari ha una mano migliore della vostra
2.    le carte sul tavolo non vi assistono

 Non vi sono altri grossi segreti a riguardo, ma la questione è meno semplice di quanto sembri perché nessuno vi dirà quando fermarvi. Starà a voi comprendere se la vostra mano, per quanto valida, deve essere foldata.

Poker per principianti: l'attenzione è tutto

Lasciate perdere le "sensazioni" ed i "sentimenti" e concentratevi di più sull'esperienza maturata a furia di giocare: se continuate a fare raise pre flop con A-J non vi portano da nessuna parte - lasciate perdere, vuol dire che non vale la pena continuare.

Attenzione e pratica fanno la differenza e soprattutto vi tolgono dall’impaccio di giocare il classico e prevedibile poker per principianti, quello che, insomma, soldi a casa ne porta davvero raramente.

Provate a giocare qualche torneo di poker gratis per farvi la mano e capire un po' meglio quello discusso in quest'articolo e - se non siete d'accordo o volete provare a condividere la vostra esperienza di gioco, lasciate un commento qui sotto e discutetene con noi!

Ottieni i Migliori Bonus in Circolazione

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

fra25 2017-02-19 07:06:50

va be stando a tutto questo giochi solo con AA? senza considerare che se punti fino al river hai pur sempre solo una coppia... Si gioca con un range più o meno ampio in base alla posizione, alla forza che percepiamo dei nostri avversari e a come si sono comportati fino a quell'istante. Del resto il blef è una parte predominante a volte... E contro alcuni giocatori per esempio può capitare di riuscire ad azzerali chiamandoli con carta alta... contro altri giocatori in alcune azioni devi gettare gli assi post flop... Insomma se fosse tutto così standard sarebbe una passeggiata!

Paolo Fortini della Bruna 2016-12-01 12:41:57

A parte il fatto che bisognerebbe valutare anche se le carte sono suited o meno, concordo praticamente su tutto meno che su JJ.
Con JJ al pre-flop, perdo solo da tre mani e me la gioco alla pari con altre due; con tutte le altre sono in netto vantaggio.
Se sul flop non escono A, K e Q, posso puntare con ottime possibilità di vittora.
Del resto anche Sklanski mette JJ nel gruppo 1.

Marco Sergio Picone 2016-05-28 16:31:09

mah, vi dirò: sono uno che gioca poche mani, a meno che non mi ritrovi con poche chips ed allora mi tocchi racimolare qualcosina. K-T la gioco spesso checkando o comunque in attesa del flop. visto quest'ultimo si folda alla grande. le altre combinazioni lo stesso, ma sicuramente tutto dipende anche come sono messo a chips. foldo di tutto, pure un Q-K se necessario...

×

Sorry, this room is not available in your country.

Please try the best alternative which is available for your location:

Close and visit page