Winamax verso lo sbarco in Italia: richiesti quattro profili

winamax logo

Potrebbe avvenire da un momento all’altro l’arrivo di Winamax sul mercato del gioco in Italia. Indizi arrivano dal sito ufficiale della piattaforma francese e dai social network.

In questo momento, tutto si può dire sul mercato del poker e del gioco nel nostro Paese, ma non che ci si stia annoiando, a giudicare dalle grandi e numerose novità che lo stanno riguardando e che prospettano un 2018 ricco di grandi novità.

In principio è stata PokerStars a portare dei cambiamenti – più o meno bruschi – al proprio mercato in Italia. Mosse come la quasi totale abolizione del Team Pro online e le variazioni su rakeback e assegnazione delle ricompense fanno e faranno discutere.Da non dimenticare anche l’arrivo del Pokerstars Championship in sostituzione dell’EPT.

Ma nel frattempo, c’è chi sta provando a portare una ventata di aria nuova al gioco del poker da queste parti. E non è un caso – ma di questo parleremo più avanti – che questa aria nuova potrebbe arrivare dalla Francia.

Sì, perchè Winamax è finalmente pronto a sbarcare nel mercato italiano, sia del poker che delle scommesse sportive. E a farlo sapere non sono gli spifferi provenienti da alcuni informatori ben informati, bensì dalla stessa azienda francese.

Caccia ai profili giusti

Basta dare, infatti, un’occhiata al profile di Winamax presente su Linkedin, una piattaforma che è una via di mezzo tra un “ufficio di collocamento” online e un social network a tutti gli effetti, per capire che non stiamo parlando a caso ma tutto corrisponde a verità.

Gaelle Baumann
Gaelle Baumann, uno dei volti di punta di Winamax

Qui si legge che l’azienda transalpine è alla ricerca di quattro profili per il lancio in Italia. E sono quattro figure che andrebbero a coprire nel migliore dei modi sia il lato pokeristico, che quello relativo alle scommesse.

Le figure in questione sono: Addetto/a Relazione Clienti, SEM Specialist bilingue (francese e italiano), Trader Scommesse Sportive e Redattore Web Poker e Scommesse sportive.

Per tutti e quattro i ruoli non vengono fatte distinzioni di sesso, pertanto sono ben accetti candidati sia tra gli uomini che tra le donne.

Tra l’altro, la ricerca di nuove figure da parte di Winamax non riguarda solo l’Italia, ma si estende anche a Regno Unito, Spagna e Portogallo. E la ragione è presto detta.

Effetti della liquidità condivisa

Che Winamax sia una realtà in costante espansione, lo si vede dal modo in cui l’azienda francese ha ‘attaccato’ il mondo del poker, con ottime innovazioni riprese anche da altri rivali sul mercato.

Basti pensare, giusto per fare un esempio, agli Expresso: i Sit & Go hyper-turbo da tre giocatori che sono stati poi rivisitati ad esempio da PokerStars, sotto il nome di Spin & Go.

Ma questa ricerca di nuove figure professionali, da parte di Winamax, può essere letta in maniera immediata attraverso le novità relative alla liquidità condivisa. Presto si partirà con l’allargamento del mercato, e non è un caso che i transalpine cerchino ‘impiegati’ proprio in quei Paesi coinvolti da questa riforma.

Francia, Italia, Portogallo, Regno Unito e Spagna. Winamax cerca di aggregare queste cinque forze del mercato pokeristico europeo per provare a diventare – chissà – leader del mercato stesso. Anche se la concorrenza è davvero spietata e molto agguerrita Winamax ha tutte le carte in regola per provarci lo stesso e per cavarsela egregiamente.

Quindi come molti hanno erroneamente pensato gli effetti della liquidità condivisa non sono solo negativi. Anzi a dirla tutta di aspetti negativi ce ne saranno ben pochi. Anche se quello che più spaventa sono i cambiamenti sul regime fiscale che riguardano soprattutto le differenze tra Francia e Italia, è importante sottolineare che la liquidità condivisa non sarà stipulata tra aziende di sprovveduti ma da persone che hanno ben chiaro, sia dal punto di vista economico che fiscale, a cosa vanno incontro e a quali saranno i cambiamenti nel mondo del gioco d’azzardo.

kanit
Kanit potrebbe unirsi al team pro di Winamax

L’arrivo della francese Winamax si colloca quindi proprio in quest’ottica. Come abbiamo visto non solo porterà ai giocatori di poker più possibilità di gioco e di scelta ma darà la opportunità a molte persone di trovare un lavoro, anche piuttosto redditizio, in una delle industrie più famose del mondo del gioco online dando loro, proprio grazie alla liquidità condivisa, anche la possibilità di spostarsi in altri paesi e fare nuove esperienze.

Il team pro di Winamax

In attesa del lancio effettivo che avverrà anche in Italia, e che sarà appunto conseguenza della liquidità condivisa, molti giocatori professionisti di altre parti d’Europa hanno già mostrato il loro interesse di unirsi al team della room francese. Gaelle Baumann è già da tempo il volto di punta di Winamax e a lei potrebbero aggiungersi secondo quanto riportato dalle prime indiscrezioni, ancora da confermare, la spagnola Leo Margets il portoghese Joao Vieira

Tra gli italiani che probabilmente si uniranno al team ci dovrebbe essere Mustapha Kanit che come ben sappiamo è attualmente uno dei più conosciuti giocatori italiani che ritroviamo tra le classifiche degli italiani più forti di sempre.

Si tratta di nomi molto importanti nel panorama del poker europeo che serviranno alla nuova arrivata Winamax a fare un ingresso degno di nota anche sul panorama internazionale soprattutto se si pensa che la liquidità condivisa coinvolgerà anche il Regno Unito, paese che per la sua datata esperienza nel mondo del gambling spesso è considerato anche come porta d’accesso ad altri mercati.

La notizia dell’arrivo di Winamax è una di quelle che lascia gli appassionati di poker a bocca aperta ma che allo stesso tempo ci tiene ancora sulle spine e con il fiato sospeso in attesa di una liquidità condivisa che ancora stenta ad arrivare. Quello che si spera è che la poker room francese non si stanchi di aspettare le solite lungaggini burocratiche italiane e che non faccia un passo indietro nella propria scelta di aprire anche ai giocatori tricolore il proprio palinsesto che ricordiamo non sarà focalizzato solo sul poker ma prevedrà anche le scommesse e i giochi di casino online.

Non ci resta dunque che aspettare e di incrociare le dita affinchè quanto appena descritto sia una realtà molto vicina e non troppo lontana perché come abbiamo già detto la liquidità condivisa sarà la fortuna non solo di questo settore ma porterà tanti altri effetti positivi.

 

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Non ci sono commenti

×

Sorry, this room is not available in your country.

Please try the best alternative which is available for your location:

Close and visit page