Situazioni standard nel No Limit Hold'em – Post-Flop

post flop poker

Vediamo insieme alcune tipiche situazioni in cui potrete ritrovarvi nella fase successiva al flop. Vi spiegheremo come affrontarle nel migliore dei modi senza perdere assolutamente la concentrazione, senza dubbio uno dei beni più preziosi di questo gioco.

Avete letto la prima parte della nostra serie sulle situazioni ricorrenti nel No Limit Hold'em e su come affrontarle? 

Bene. Nella seconda parte parleremo di alcune tipiche situazioni una volta che il flop è stato servito. Il flop è una delle fasi più cruciali di ogni mano a holdem. Le tre carte mostrate possono rafforzare o ribaltare le situazioni partenza di ogni giocatore. Ad ogni modo il flop mette alle strette ogni player chiamato a prendere una decisione importante in questa fase. Sfruttando i consigli di questo articolo riuscirete a giocare al meglio la vostra mano dopo il flop. Serve freddezza, concentrazione e capacità di calcolo perchè come sempre tutto dipende dagli outs e dalle loro percentuali di uscita.

Come gestire il post flop

Nello specifico eccovi le situazioni più comuni che andremo a illustrare:

Top pair contro progetto di colore o di scala

Top pair contro coppia più bassa

Top pair contro top pair

Set contro Top Pair

Set contro progetto di colore o di scala

Set contro Monster Draw

Situazioni standard al flop

Prima parte: situazioni standard pre-flop nel NLHE

#1 Top pair contro progetto di colore o di scala - dipende

Esempi:

    vs    

su flop       

 

    vs    

su flop      

Possiamo paragonarle ai cosiddetti coin flip pre-flop di cui abbiamo parlato nella prima parte di questa serie.

È importante notare che dopo il flop devono scendere ancora due carte, quindi il progetto ha due probabilità di concretizzarsi.

Il progetto di colore dell'esempio di cui sopra ha il 45% di probabilità di vincere, mentre il progetto di scala del secondo esempio ha solo il 33%.

Il motivo è che ci sono nove carte di cuori per completare il progetto di colore, mentre ce ne sono solo sei per completare quello di scala.

Consiglio: Le probabilità di riuscita dei vostri progetti sono determinate dalle pot odds. Se avete le giuste pot odds, potete continuare a giocare con profitto. Dipende tutto da ciò!

 

#2 Top pair contro coppia più bassa - un bel vantaggio

Esempio:

    vs    

su flop      

Una situazione come questa è simile a quella di una coppia contro una coppia più bassa in fase pre-flop: la mano migliore vincerà contro quella più debole l'80% delle volte. La coppia più bassa avrà a disposizione solo due carte per sperare di superare con un set la coppia più alta.

Ovviamente è importante valutare la forza della propria coppia. La top pair dell’esempio precedente, KK, può essere dominata solo da un’altra coppia, AA. La cosa cambia già per JJ: pur essendo una coppia abbastanza alta, domina altre 9 pair, ma è dominata da 3 pair più alte. Dare troppa fiducia alla propria mano può comportare il rischio di rimanere scottati.

Consiglio: Giocate con molta cautela le coppie più basse rispetto alla top pair. Non hanno molte probabilità di migliorare e spesso vengono dominate dalla coppia più alta.

 

#3 Top pair contro top pair – questione di kicker

Esempio:

    vs    

su flop      

Avere un kicker più basso è ancora peggio della situazione precedente. Questo dimostra quanto sia importante il kicker per poter vincere una mano. A volte si dimentica questo dettaglio spesso decisivo.

La mano dominante, K e Q, ha l'83% di probabilità di vittoria rispetto a K e10, quindi è nettamente favorita. Questo proprio perché a fare la differenza è la Q che domina il 10 avversario. Ecco anche il motivo per cui i giocatori provano a vedere il flop quando ricevono in mano due carte alte.

Consiglio: Attenzione quando avete la top pair con un brutto kicker. Più è basso il kicker, più spesso sarete in svantaggio. Se la top pair è invece accompagnata da un bel kicker allora si può giocare con più scioltezza la mano.

 

#4 Set contro Top Pair – Tutto liscio

Esempio:

    vs    

su flop      

Difficile essere più favoriti di così. Un set vince  infatti il 96% delle mani contro la top pair al flop. Una mano quasi imbattibile, insomma.

Inoltre più è alta la top pair, più è difficile foldarla. Molti giocatori "sposano" le loro top pair pensando che abbiano buone possibilità di riuscita, cosa che rende i set davvero profittevoli.

Consiglio: Se floppate un set, vincerete quasi sicuramente. Ma occhio ai possibili progetti di scala o di colore! Affrontiamo la questione al punto 5...

 

#5 Set contro progetto di colore o di scala - favorito 3 a 1

Esempi:

    vs    

su flop      

 

    vs    

su flop      

Questa è una delle situazioni che si giocano da sole. Il set è sempre favorito 3 a 1, ma le pot odds e le implied odds spesso sono così buone che il progetto può fare call con profitto. Quindi meglio difendere il proprio set da questi progetti insidiosi. Se un giocatore vuole andare avanti con un progetto di scala o colore, costringetelo a mettere nel pot quante più chips.

Perchè dovete ricordare una cosa importantissima: il set al flop è sempre in vantaggio. Anche se ancora ci sono il Turn e il River, voi avete già un punto molto forte in mano mentre chi progetta scala o colore deve sperare in un esito fortunato dopo il flop.

Consiglio: Con un set, su un board rainbow, siete sempre favoriti. Da segnalare inoltre come potrete migliorare la mano chiudendo un full house su un board che presenta una coppia anche qualora il progetto avversario di scala o colore si concretizzasse.

#6 Set contro Monster Draw (progetto di scala e di colore combinato) – comunque in vantaggio

Esempio: 

    vs    

su flop      

Quella che a prima vista può sembrare una situazione sfavorevole o pericolosa, resta probabilisticamente in vantaggio. Potenzialmente siete contro un progetto di Scala Reale, oltre che di colore semplice, poichè la mano a progetto può chiudere sia un colore sia una scala, ma il set è comunque favorito. Di poco ma favorito. Le probabilità dicono infatti che al 58% contro il 42% il set vince - non male, vero?

Eppure entrambe le mani hanno buoni motivi per puntare in questa situazione, dato che le pot odds sono quasi sempre sufficienti.

Consiglio: Con un set floppato sarete favoriti al flop anche contro il miglior progetto possibile. Quindi non bisogna farsi scoraggiare dalla Monster Draw.

Nella terza parte della serie parleremo delle probabilità delle mani sulla quarta carta - il turn. Intanto fatte tesoro dei consigli qui illustrati: le partite si possono vincere già al flop!

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Non ci sono commenti

×

Sorry, this room is not available in your country.

Please try the best alternative which is available for your location:

Close and visit page