Giocare troppo a poker online può essere causa di dipendenza patologica. Tutte le sale sono riservate ai maggiori di 18 anni.
| 18+ | ADM | Si applicano T&C | Gioca Responsabilmente

La psicologia del poker: Lezioni da imparare dal trading

La psicologia del poker: Lezioni da imparare dal trading

Abbiamo tanti articoli sulla strategia del poker. In questa serie vogliamo fare un passo indietro e guardare alla psicologia della mente umana e vedere cosa possiamo imparare da essa.

Quando si pensa a come migliorare nel poker, i giocatori di solito tornano alla loro strategia. È abbastanza buona? Cosa devo cambiare? Come cambia a seconda di chi sto affrontando? Perché non funziona? Qual è la mossa giusta quando ho xyz? 

La verità è che la strategia è un elemento molto importante del gioco, ma non è tutto. Spesso i giocatori non capiscono dove sbagliano se la loro strategia non funziona come vorrebbero e continuano a tornare indietro per cercare di aggiustare cose che potenzialmente non sono nemmeno rotte.

Per comprendere meglio gli elementi essenziali che esulano dalla strategia, dobbiamo fare un passo indietro e osservare la mente umana in diverse situazioni. Questo può far luce su alcune correlazioni e, in ultima analisi, migliorare il vostro gioco.

Perché il trading?

Si può affermare che il trading ha molti punti in comune con il poker. C'è un motivo per cui i trader di borsa professionisti sono incoraggiati a giocare a poker nel tempo libero. La maggior parte delle cose menzionate in questo articolo sono state scritte pensando al Poker Online, anche se gli stessi concetti si applicano anche al Poker dal Vivo.

Vi preghiamo di notare che NON vi stiamo incoraggiando a iniziare a fare trading di azioni o criptovalute, ma piuttosto vogliamo darvi qualche indicazione sulle lezioni che l'autore ha appreso dal trading di azioni e sulle conclusioni che si possono trarre, riguardo alla mente umana. Considerate questa come un'opportunità per imparare dagli errori altrui, in quanto faremo dei parallelismi con il Poker e vi mostreremo come potete trarre vantaggio da questa conoscenza.

Un'altra cosa da ricordare è che ci stiamo riferendo al trading, non all'investimento. La differenza è generalmente il periodo di tempo. Se decidete di comprare Bitcoin ogni mese e sperate di vedere un profitto un giorno quando andrà sulla luna, questo non è trading, è investimento. Il trading si riferisce all'assunzione di una posizione sul mercato (qualsiasi mercato, sia esso cripto, azionario o Forex), lunga o corta (essenzialmente acquistando o vendendo, prendendo in prestito la merce dal proprio broker, vendendola e riacquistandola in seguito, auspicabilmente a sconto) e avendo un obiettivo e uno stoploss posizionato a quel punto si esce dalla posizione. A seconda della vostra strategia, ciò avverrà in meno di qualche giorno, a volte in pochi minuti o secondi. L'importanza è lo stoploss: È necessario uscire dalle operazioni sbagliate, altrimenti si rischia di mandare in fumo il proprio conto molto rapidamente.

Un inizio difficile

Molti trader hanno una prima esperienza simile quando iniziano a fare trading: Prendono un po' di confidenza con il funzionamento, provano un programma demo per qualche giorno, pensano di averci preso la mano, passano alla versione reale e mandano in fumo i loro conti. Spesso più di uno.

Il punto di partenza è molto semplice:

La pressione di gestire il poker con soldi veri è molto diversa da quella che si prova utilizzando demo, soldi finti o fiches prive di valore. Nelle Psychology of Poker Series, spesso ci sentite parlare male del fatto che non si giochi per nessuna posta, e c'è un motivo. In una situazione in cui siete già a 5€ nel piatto, può essere difficile lasciar perdere. Supponiamo che abbiate in mano degli Assi e che il board mostri chiaramente un colore con 4 carte dello stesso seme, mentre voi non ne avete in mano una... ma avete in mano degli Assi, la mano migliore nel Texas Hold'em. La scelta giusta è quella di foldare. Ma siete già a 20 Big Blinds. Avete investito metà del vostro budget in quel piatto. Riuscite a capire come sia più difficile foldare la mano?

È importante ricordare che ci sono un momento e un luogo in cui giocare praticamente con soldi finti è un passo importante per capire il gioco, quando si inizia il proprio percorso. I trader principianti odiano perdere le operazioni, perché hanno fatto tutto alla perfezione secondo la loro strategia e non è andata bene. È ingiusto. Quindi, spostano lo stoploss e sperano che l'operazione si risolva per il meglio. Dovete capire che imparare la vostra strategia e attenervi ad essa è una lezione importante e che se questo vi causerà un problema, sarà meglio sperimentarlo senza scommesse.

Trovare il proprio mercato e adattarsi

Quando ho iniziato il mio percorso di trading, ho cominciato con i futures del NASDAQ. Mi piaceva la sensazione di grandi movimenti e pensavo che grandi movimenti significassero più soldi. Ma i grandi e violenti movimenti spesso colpivano i miei stoploss. Dopo aver fatto qualche ricerca, sono passato ai futures sullo S&P500. I movimenti erano minori, ma un po' più affidabili. Ovviamente ho dovuto rivedere la mia strategia, ma dopo un po' ho scoperto che questo mercato si adattava meglio al mio stile di trading.

Quindi, cosa preferite? Il Cash Game? L'emozione di vincere 10€ in una sola mano e di poter dire che è una buona giornata? Ma cosa dice il vostro bilancio? Siete coerenti con questo risultato? Oppure la vostra linea di fondo è rossa perché perdete 2€ per mano per 7 mani di fila prima di riuscire a portare a casa la pagnotta? Prendete in considerazione la possibilità di cambiare. Forse dovete essere in grado di guadagnare costantemente nei tornei prima di tornare al cash game. Forse dovete cambiare le persone con cui giocate. Prendete in considerazione la possibilità di cambiare sito di poker online e di giocare contro giocatori più deboli.

È importante trovare il proprio stile e il "mercato" che fa per voi. La coerenza è fondamentale. La vostra linea di fondo deve essere verde, altrimenti state solo perdendo denaro.

La coerenza è fondamentale

Come è facile intuire, tutti questi fattori sono legati tra loro. Se uno di questi fattori non è a posto, tutto il sistema ne risentirà. 

Abbiamo già toccato questo argomento molte volte, ma si tratta di un punto molto importante che non sarà mai sottolineato abbastanza. Dovete essere coerenti con il vostro gioco e il vostro equilibrio. 

Non perdete tutto in una giornata storta

Come già detto, ho fatto saltare più di un conto. È bello guadagnare 1.000 euro in un giorno e rilassarsi per il resto della giornata. Ma poi tornate il giorno dopo e perdete 600€ nella prima ora. Continuate ad andare avanti? Certo che sì, avete ancora tempo e dovete recuperare il denaro che avete perso. Giusto? Ebbene, un'ora dopo siete sotto di 1, 2 mila euro. Continuate? Che ne dite di un calo di 2.000? 3k?

Cosa succede se il vostro budget per il Cash Game è di 20€ al giorno? Continuate a giocare dopo essere stati sotto di 5€? Continuate a giocare? E a 10€? 15€? Se si fallisce, si buttano altri 20€ e si ricomincia?

È importante capire: Non state giocando d'azzardo! Il poker (o il trading, se è per questo) non è una slot machine in cui si gettano soldi finché non si vince. Le giornate storte accadranno. Lasciate che accadano. Una volta che il tilt si fa sentire, le possibilità di recupero diminuiscono drasticamente. Sopravvivete sempre per giocare un altro giorno.

Gestire il budget disponibile

Gestire il budget nel trading è molto più difficile che nel poker. È necessario avere una buona comprensione di quanto è necessario rischiare e di quando è il momento di chiudere la giornata.

Nel poker avete una grande opzione: I tornei di poker

Supponiamo che il vostro budget sia di 10€ al giorno. Potete partecipare a due tornei a 5€ ciascuno. Se vincete nel primo, non c'è bisogno di rischiare gli altri 5€. Il secondo è fondamentalmente una seconda possibilità. Questa è onestamente la migliore possibilità che mi viene in mente per mettere alla prova le vostre abilità e vedere fino a che punto le vostre capacità sono progredite. Se riuscite a vincere abbastanza soldi su base costante da poter continuare a giocare ai tornei con le vostre vincite, allora saprete che le vostre abilità sono abbastanza buone da poter eventualmente inserire qualche partita cash nel mix. 

Come bonus aggiuntivo, molti siti di poker offrono freeroll, che sono ancora una volta un ottimo modo per aumentare potenzialmente il vostro bankroll senza alcun rischio. 

Limitate sempre il vostro budget. Non volete giocare d'azzardo. Non inseguite mai una perdita.

Rivedere le decisioni prese

Ora, il vostro obiettivo è stato raggiunto o state per concludere la giornata, nel bene o nel male, e avete ancora un po' di energia. Naturalmente, è sempre bene imparare di più sulle strategie e sulle mosse, ma la cosa più importante da fare è rivedere le vostre partite.

Nel trading, è molto difficile guardarsi indietro e rendersi conto di non aver seguito la propria strategia in un momento o nell'altro. Potreste aver preso una decisione avventata, essere stati presi dalla FOMO o forse eravate semplicemente annoiati e avete deciso di giocare d'azzardo. È importante vedere queste cose e riconoscere cosa è successo, analizzare come vi siete sentiti e ricordare cosa vi passasse per la testa in quel momento, per evitare di commettere gli stessi errori in futuro.

Lo stesso vale per il poker.

Molti siti di poker online vi daranno la possibilità di rivedere le mani che avete giocato e di guardare cosa avete fatto voi e i vostri avversari in determinate fasi delle mani e del gioco. 

Fare un passo indietro e rivedere le proprie giocate da una prospettiva razionale è fondamentale per migliorare. Perché avete spinto in quel punto? Quali erano i segnali? Li avete letti correttamente? Avete seguito correttamente la vostra strategia? Il bluff che avete fatto al turn è stato strategico o avete avuto una sensazione? Le probabilità erano a vostro favore? 

È importante rivedere le giocate sbagliate e quelle buone. Anche se una giocata ha funzionato, non significa necessariamente che sia stata una buona giocata. Potrebbe essere stata semplicemente fortunata. In compenso, non tutte le sconfitte sono frutto di una cattiva giocata. Anche in questo caso, potreste essere stati solo sfortunati. 

Ricordare cosa vi passava per la testa mentre facevate queste giocate è essenziale per migliorare. Guardare indietro e pensare: “Sì, aveva appena pescato il suo terzo Kappa al river, è stato fortunato con una probabilità dell'1%, quindi la mano successiva ero semplicemente arrabbiato, pensando che non può essere così fortunato per due volte di fila” è un'ottima consapevolezza. Sì, può essere stata una giocata sbagliata, ma rivederla e ricordare quella sensazione e magari riconoscerla dopo la terza, la quarta, la quinta o anche la ventesima volta è comunque un miglioramento. Alla fine, durante una mano, vi sorprenderete a pensare: “Che diavolo sto facendo? Lo faccio ogni volta! Fermati! Respira! Quali sono le probabilità reali?”. Queste sono lezioni che nessuna strategia di studio può insegnarvi. E questa è l'abilità che separa un discreto giocatore di poker da un grande giocatore.

Esperienza VS. Studiare

L'ultima cosa importante che molti giocatori di poker non capiscono è il valore dell'esperienza e il suo rapporto con le informazioni studiate.

Questo è molto più evidente nei trader. Molti trader iniziano a provare e a cercare strategie e indizi da soli. Una volta che si scontrano con un muro o mandano in fumo i loro conti, iniziano a fare ricerche - in modo eccessivo. Leggono un milione di libri, guardano tutti i video sull'argomento e magari fanno anche qualche corso. Ma quando tornano, sembra che stiano andando peggio di prima. Quindi, provano ogni singola cosa menzionata in quei libri e video, probabilmente mandando all'aria uno o due conti, prima di tornare a studiare come giocare a poker

Questo fenomeno tende a essere meno comune nei giocatori di poker, ma è comunque molto frequente. A un certo punto, quasi tutti i giocatori trascurano l'uno o l'altro.

Il rapporto giusto è di circa il 50% per i principianti, forse un po' più concentrato sullo studio. Lo studio comprende tutto, dalla ricerca alla revisione dei giochi, dal lavoro sulla mentalità alla suddivisione del budget. Una volta che si progredisce e si riesce a ottenere un profitto stabile, l'attenzione si sposta sul gioco, a circa l'80%. Ciò significa che dovrete comunque tenervi aggiornati sulle strategie e sulle novità e rivedere regolarmente le vostre partite, anche se, una volta chiarite le basi, a questo punto si tratta soprattutto di rivedere le vostre giocate sbagliate e di valutare se si è trattato di sfortuna o di un difetto su cui dovete lavorare.

Considerando la conoscenza comune che la teoria è quando si sa come dovrebbe funzionare qualcosa e non succede nulla, mentre la pratica è quando succede qualcosa e nessuno sa perché, assicuratevi di capire cosa sta succedendo e perché. Create una buona combinazione di gioco e studio, per capire le cose in teoria ed essere in grado di usare queste informazioni in pratica.

Il grande risultato

La nostra mente non passa alla modalità Poker solo quando ci sediamo al tavolo. Potete imparare e realizzare molto su voi stessi e sugli altri in tutti i settori della vita e tutta la vostra personalità siede al tavolo con voi. 

Siete sempre la stessa persona, con o senza tavolo, e lo stesso vale per il vostro avversario, per quanto calcolatore e freddo possa sembrare.

Comprendete cosa succede nella vostra mente e come tendete a pensare, solo così potrete valutare veramente quello che state facendo.

Altri articoli sulla psicologia del poker

Poker Psychology: When to Stop
La psicologia del poker: Quando fermarsi

Abbiamo molte guide sulla strategia del poker, ma a volte è necessario fare un passo indietro e guardare alla mente umana. Giocare a poker è divertente e tutti noi amiamo…

November 23, 2023 | Team di PokerListings
Poker Psychology: Lessons to Learn from Trading
La psicologia del poker: Lezioni da imparare dal trading

Abbiamo tanti articoli sulla strategia del poker. In questa serie vogliamo fare un passo indietro e guardare alla psicologia della mente umana e vedere cosa possiamo imparare da essa. Quando…

November 22, 2023 | Team di PokerListings
Psychology of Poker: The Fear of Missing Out FOMO
La psicologia del poker: FOMO

Vi siete mai trovati in una situazione del genere: State giocando a poker dal vivo, con i vostri amici o in un torneo, e vi capita una nuova mano: 8-5.…

November 17, 2023 | Team di PokerListings
The Psychology of Poker: How to Study Properly
La psicologia del poker: Come studiare correttamente

Abbiamo molti articoli sulle strategie e sulle mosse, ma per diventare bravi nel poker non basta leggere le guide strategiche. Se volete avere successo, dovete capire come migliorare voi stessi.…

November 16, 2023 | Team di PokerListings

Regole del poker

Come si gioca a poker Texas Hold'em
Regole del Texas Hold’em

Esistono, come in tutti i giochi di carte diffusi nel mondo, anche nel Texas Holdem regole che non possono non essere seguite affinchè il gioco proceda in maniera fluida e…

Come si gioca a poker Omaha
Regole del poker Omaha

La natura particolarmente ricca d'azione di questo gioco induce anche i giocatori più deboli ad azzardare. E dato che il valore della mani è molto più omogeneo e la varianza è…

Come si gioca a poker 7 Card Stud
Regole del Seven Card Stud

Il Seven-Card Stud è una variante americana del poker molto antica, che sta diventando sempre piú popolare. Il gioco è però abbastanza diverso dal texas holdem. Ecco come giocare. Differenze…

Omaha Poker: cosa serve per giocare ad Omaha

Come Giocare a Omaha Poker Quando uno dice di giocare a omaha poker, può riferirsi ad un paio di diversi giochi di poker a seconda del luogo da cui proviene.…

Comment on that

Il tuo messaggio è in attesa di approvazione