Impara l'isolation play nell'ultimo video "Poker Strategy Power Moves"

isolation poker

L'isolation play, una mossa semplice ma essenziale in una buona strategia di poker per principianti che vale la pena di imparare.

Prendetevi cinque minuti e con noi di PokerListings imparerete facilmente tutti i segreti di questa mossa e come utilizzarla al meglio. Questo è l'ultimo episodio della serie di video intitolata Poker Strategy Poker Moves e appunto parliamo dell'isolation play, spiegando passo dopo passo perché si tratta di un concetto così importante.

In poche parole, nell'isolation play occorre puntare o rilanciare, invece di limitarsi a chiamare pre-flop, per poter limitare il numero di avversari da affrontare dopo il flop.

L'abilità di riuscire a vincere dei piatti senza chiudere per forza una mano forte si basa in gran parte sulla capacità di evitare piatti multi-way. Più giocatori rimangono nel piatto, più è probabile che qualcuno di loro centri una mano e non sia disposto a foldare.

Isolation Play: cos’ è esattamente?

Con questa particolare mossa di poker possiamo dire che ci si può facilmente sbarazzare della concorrenza ed aumentare le possibilità di vittoria. L’isolation Play non è altro che un contro rilancio su un giocatore che ha già aperto il piatto rilanciando e serve in pratica per costringere gli altri a foldare. Infatti i giocatori che non sono in grado di poter rilanciare vengono fatti fuori e di fatti il gioco rimane in mano di coloro che sono in grado di proseguire.

Naturalmente affinché la mossa abbia il giusto effetto si deve saper isolare nel modo corretto. Innanzitutto va ricordato che l’isolation play è efficace quando si è in posizione ed è anche opportuno ricordare che è utilizzato contro i giocatori short-stack di un torneo, mentre si possono isolare i limper e i maniac anche durante partite cash. Dato che ci sono diversi motivi per utilizzare l'isolation play, è molto importante capire la situazione, conoscere l'avversario e sapere perché state cercando di isolarlo.

Il concetto alla base dell'isolation play è ridurre le variabili di una mano il più possibile, in modo da poter controllarne meglio il risultato.

Più giocatori partecipano a una mano, più è probabile che qualcuno faccia un flop su qualcosa di grosso, o tenti un bluff dopo il flop.

Isolando un solo giocatore potete prendere il controllo della mano, e aumentare le vostre probabilità di vittoria.

Punire i limper

È sempre meglio rilanciare invece di chiamare prima del flop: per eseguire l'isolation play non dovete fare altro. Se uno o più giocatori fanno limp prima di voi, e voi siete in posizione, non cadete nella tentazione di fare limp.

Nemmeno il tempo di accorgervene e vi ritroverete con il limp dei bui e un piatto a cinque giocatori. Se non centrate il flop, è davvero dura vincere contro altri quattro avversari.

Se rilanciate prima del flop, invece, probabilmente farete foldare i bui e costringerete i limper a foldare o a chiamare con mani marginali.

Contro uno o due giocatori, al flop riceverete un check e potrete portarvi a casa il piatto con una semplice continuation bet. 

Usare l'isolation play contro questi tipo di giocatori è utile perché dato che i limper di solito cercano di fare molti flop con mani marginali, potete rilanciare in posizione anche se non avete una mano premium. La maggior parte delle volte il limper folderà, ma quando farà call di solito commetterà un errore. Infatti uno dei più grandi punti deboli dei principianti del poker è fare limp-call troppo da fuori posizione e con mani marginali e per questo motivo l’isolation play funziona sempre con questa tipologia di giocatore.

Per eseguire un isolation play come si deve è necessario prestare attenzione al gioco di un limper, chi fa troppi limp di solito è un giocatore scarso, quindi dovreste cercare di giocare quanti più piatti possibile contro questi player, specialmente quando siete in posizione.

Quindi quello che vi consigliamo di fare la prossima volta che vi renderete conto che un giocatore sta limpando troppo, pensate alla possibilità di rilanciare. Ovviamente dovrete anche sperare che il resto del tavolo foldi, permettendovi di vincere il piatto pre-flop o di giocare in heads-up, e in posizione, contro un giocatore scarso. Possiamo dire che questo è sempre un ottimo modo per fare profitti.

Proteggete le mani forti

L'isolation play è utile anche quando avete mani forti come coppia d'assi o di re.

Sono mani eccezionali, ma se lasciate che molti giocatori arrivino al flop, ci saranno buone probabilità che allo showdown non risultino le migliori. Rilanciate o controrilanciate prima del flop per limitare il numero dei giocatori che cercheranno di battervi.

State molto attenti ai maniac che giocando in modo molto aggressivo possono avere ripercussioni negative sul vostro gioco.

Non è sempre facile stare dietro ai continui rilanci del vostro avversario ma se questo è un maniac è chiaro che non tutte le sue mani sono premium. Per questo motivo vi consigliamo di prestare molta attenzione al suo gioco. Il suo scopo è quello di giocare loose per sfinire i suoi avversari, ma utilizzando la mossa dell’isolation play, ovvero cercando di contro rilanciare il più possibile, a lungo andare questa tipologia di giocatore sarà smascherato e sarà costretto a foldare sulla vostra continuation bet.

Di conseguenza non solo avrete la meglio su di lui ma libererete il vostro tavolo da un peso non trascurabile.

Come abbiamo visto, dunque, utilizzare l’isolation play è molto utile perché si tratta di una mossa che a lungo andare serve ad individuare quali sono i giocatori migliori durante una partita e con quali vale davvero la pena giocare. Non è, infatti, un caso se questa mossa viene usata dai professionisti proprio per sbarazzarsi di tutti quei giocatori perditempo, come appunto possono essere i limper e i maniac, che di fatti con il loro modo di giocare non fanno altro che allungare i tempi di gioco rendendo la partita noiosa e poco piacevole.

Se al vostro tavolo ci sono questi tipi di giocatori vi consigliamo quindi di adottare questa strategia per il bene vostro e di tutti quei players che sono seduti al vostro tavolo con lo scopo di divertirsi e giocare come voi delle buone mani.

Se volete ulteriori chiarimenti riguardo all’utilizzo dell’ Isolation Play vi consigliamo di guardare il video a seguire e di leggere anche un altro articolo di PokerListings dedicato a questa speciale mossa strategica, intitolato “10 Mosse Essenziali dell’Hold’em: l’isolation play”.

Guarda l'episodio 9 di Poker Strategy Power Moves

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Non ci sono commenti

×

Sorry, this room is not available in your country.

Please try the best alternative which is available for your location:

Close and visit page