Sale da poker per mac e linux

Guida Completa per Giocare a Poker Online su Mac e Linux

Considerato come moltissimi giocatori continuino a scriverci chiedendo quali siano le soluzioni migliori per giocare a poker su Mac e Linux, abbiamo deciso di provare a rispondere a tutte le domande più comuni mettendo a vostra disposizione realizzando un completo tutorial in grado di spiegare passo dopo passo come risolvere tutti i dubbi più comuni ai giocatori italiani.

Lo scopo di questa guida è quello di spiegarvi con poche semplici parole le varie "tattiche" utilizzate per giocare a poker online da chi cerca stare alla larga dall’amato / odiato Windows e preferisce invece muoversi nel mondo ovattato di Mac e (soprattutto) in quello un po’smanettone di Linux: due sistemi operativi molto utilizzati che non si discostano troppo da Windows quanto funzionalità, ma che spesso presentano notevoli problemi quando si tratta di discutere della compatibilità di applicazioni e giochi – poker incluso.

Sale da poker per Mac e Linux

Come la maggior parte degli utenti di Mac sa, è sempre stato un po' problematico trovare dei buoni siti su cui giocare usando un computer Apple.

La situazione più comune era che quasi nessun sito offriva del software scaricabile per Mac, e la migliore soluzione per l'utente Mac era quella di giocare in una delle poche sale da poker che offrivano un software online senza download.

Tutto ciò ha iniziato a cambiare, in quanto sempre più siti si sono resi conto che gli utenti di Mac sono un importante pubblico.

Giocare a Poker su Mac e Linux

I client nativi di poker per Mac

imac

Per quanto riguarda il primo e più famoso sistema operativo, bisogna dire che il grande successo ottenuto dal mondo di Apple nell’ultimo decennio ha portato le sale da poker di tutto il mondo a prestare un interesse sempre maggiore rispetto alla compatibilità dei propri prodotti con iMac, iBook e compagnia.

Nonostante il mondo del poker AAMS sia leggermente in ritardo nell’offerta di poker per Mac, alcune tra le migliori sale disponibili in Italia hanno deciso di non lasciarsi scappare l’occasione di conquistare questa particolare fetta di mercato aggiungendo alla propria offerta dei client di poker nativi per Mac.

Al momento, tra le sale che permettono di giocare a poker su OS X in Italia vi consigliamo di provare quelle di bwin, GD Poker e Winga Poker dal momento che queste room sono le uniche a combinare la presenza di un client per Mac di alto livello con un sistema di promozioni e premi decisamente apprezzabile.

Giocare con client nativi per Mac è ovviamente la scelta ideale dal momento che permette di usare programmi creati su misura per Mac in grado di garantire un andamento sempre perfetto di tutte le partite. Purtroppo però, a parte le tre poker room citate in precedenza, il mondo del poker per Mac non vanta grandissimi attori e - di conseguenza - non propone neppure promozioni di livello paragonabile a quelle delle sale per Windows.

Client nativi di poker per Mac

Pro

Contro

Stabilità dei client

Scelta ridotta

Assistenza specifica

Meno promozioni rispetto a Windows

Giocare a poker su Mac con un emulatore

bootpicker 01
Bootcamp in azione
 

Nel caso in cui vogliate giocare a poker in sale che non offrono un software adatto per Mac, potete comunque utilizzare un emulatore in grado di simulare l’ambiente Windows anche su macchine che utilizzano un sistema operativo differente.

Durante i nostri test, ci è sembrato che Virtual PC ed iEmulator siano stati i due programmi che più di tutti sono riusciti a combinare funzionalità ed affidabilità permettendoci di giocare le nostre partite in maniera (quasi) perfetta e riducendo al massimo quei piccoli ed inevitabili rallentamenti che possono presentarsi quando si gioca a poker con un emulatore.

Se avete un Mac, o Windows, e vi piace giocare a poker online, allora non potete anche fare a meno di installare anche Poker Tracker, un programma ben conosciuto dagli esperti del gioco che permette di tenere traccia di tutte le mani giocate in modo da analizzarle sia le vostre modalità di gioco sia quella dei vostri avversari. 

Poker Tracker è un programma nativo per Windows che può essere aperto anche da Mac nel caso si utilizzino emulatori come quelli citati prima o si disponga di un’apposita partizione come quella che l’ultima versione di OS X Lion permette di creare attraverso BootCamp.

Una volta installato sul disco fisso, Poker Tracker permette anche di verificare che le poker room online cui state giocando garantiscano un gioco corretto ed agiscano nel pieno rispetto di quegli altissimi standard di sicurezza richiesti da AAMS a chiunque scelga di offrire poker on line ai giocatori italiani.

Poker su Mac con un emulatore

Pro

Contro

Room disponibili

Si passa per altri programmi

Si può usare Poker Tracker

BootCamp non è per principianti

Come si gioca a poker su Linux?

wine software

Discorso totalmente diverso è quello da fare nei confronti del secondo sistema operativo spesso utilizzato da chi non ama i limiti di Windows: quello del Pinguino Linux.

A differenza di altri sistemi operativi e di quanto appena discusso riguardo ad OS X, Linux soffre l’assenza di room native e rende necessario passare attraverso il servizio di un emulatore oppure utilizzare piattaforme "no download" che funzionano tramite java e Flash direttamente dal browser web.

In caso di emulazione la prima (e più popolare) scelta è rappresentata dall’utilizzo di Wine HQ, programma totalmente gratuito disponibile per i possessori di Linux che si installa con molta facilità e permette di simulare l’utilizzo di Windows e dunque di qualsiasi gioco del poker creato per la piattaforma di Microsoft.

Nonostante il suo funzionamento sia generalmente buono, Wine è uno di quei programmi che finiscono con l’appesantire in maniera evidente i computer nei quali vengono utilizzati: per questo ci sentiamo di sconsigliarlo a chi non dispone di pc con una configurazione hardware adeguata in termini di RAM, processore e scheda video.

Poker su Linux con Wine

Pro

Contro

Tutte le room

Si passa per altri programmi

Tutte le promozioni

Requisiti hardware medio/alti

L’alternativa: PokerTH per Linux

pokerth

Se i requisiti hardware richiesti da Wine per giocare con la certezza di non incorrere in pericolosissime disconnessioni contribuiscono a rendere piuttosto "tragica" la prospettiva di chi vuole giocare a Poker con Linux, il tradizionale sospiro di sollievo alla comunità del Pinguino è offerto da  PokerTH, un buon gioco di poker per Linux che gli utilizzatori di Ubuntu possono installare attraverso la seguente riga di comando:

 sudo apt-get install pokerth pokerth-server 

PokerTH è un software pensato per chi non ha grande confidenza con il gioco del Texas Holdem con alcune interessanti opzioni  come ad esempio la possibilità di giocare partite multiplayer da due a dieci giocatori all’interno della stessa poker room.

Nella sua versione online è presente una chat  che permette di parlare con avversari ed amici indipendentemente da quale sia il sistema operativo da questi utilizzato visto che – buona notizia! - Poker TH è perfettamente compatibile anche con Windows e MacOS.

A giocare contro PokerTH, comunque, sta la sua natura di gioco “arcade” che – pur replicando in maniera molto fedele l’ambiente dei tavoli da poker – davvero non riesce a regalare quelle emozioni tipiche delle partite offerte dalle sale da poker online e giocate da centinaia di player.

Poker su Linux con Poker TH

Pro

Contro

Si gioca multiplayer

Non è un sito di poker online

100% compatibile con Linux

Livello dei giocatori molto basso

Il browser come extrema ratio

Firefox Chrome IE

Chiunque non abbia voglia di digitare alcuna riga di comando e non abbia intenzione di installare software particolari per riuscire ad accedere alle proprie partite può sempre ripiegare sulla soluzione più semplice per portare il poker su Linux: quella di giocare direttamente dal proprio browser internet muovendosi in direzione del poker senza download.

Consapevoli di come spesso molti giocatori siano “costretti” a dividere il proprio tempo utilizzando sistemi sempre differenti muovendosi tra uffici animati dal tradizionalissimo Windows ed appartamenti colorati dal ben più modaiolo OS X, alcune poker room hanno scelto di mettere a disposizione dei propri iscritti delle versioni on the fly del proprio software che possono essere utilizzate direttamente dal browser internet.

Bwin, GD Poker e PokerClub – sempre per prendere in esame solo le tre migliori del momento – permettono infatti di giocare a poker sia da Linux che da OS X e Windows grazie a dei client virtuali realizzati in Flash e Java assolutamente perfetti per evitare i problemi di compatibilità descritti nel corso di questo articolo.

Nonostante le sale senza download rappresentino probabilmente la migliore arma a disposizione di chiunque ami giocare a poker e non possa permettersi di farlo utilizzando sempre lo stesso PC, quella di giocare dal browser è spesso una possibilità non esattamente “amata” dagli appassionati di Linux per due motivi fondamentali.

Se, da una parte, molte sale tendono a realizzare client “leggeri” per la loro versione senza download a scapito di grafica ed altre funzioni secondarie, uno dei problemi più ricorrenti legati a questo speciale modo di giocare a poker è la semplicità con la quale è possibile chiudere una finestra di gioco – specialmente nel caso dei grinder più agguerriti – visto che un semplice “click” sulla parte sbagliata dello schermo può mettere a rischio bankroll conquistati con ore di sudatissimo gioco.

Poker su Linux dal browser

Pro

Contro

Molte room disponibili

Spesso molto lento

Non si installa software sul PC

Facile chiudere la sessione “per errore”…