Kevin Hart Firma con PokerStars: “Renderò il Poker Più Cool”

Kevin Hart Daniel Negreanu 3

Una nuova stella dello show business si aggiunge alla grande famiglia di testimonial messi sotto contratto da PokerStars. Stiamo parlando di Kevin Hart, noto attore di commedie americane che ha deciso di vivere questa nuova e grande avventura sotto lo scudo della poker room della picca rossa.

Un altro personaggio famoso e celebre in giro per il mondo, che mette la propria notorietà e il proprio spirito votato al gioco e la propria passione per il poker al servizio del sito più famoso, più frequentato e più giocato al mondo.

Kevin Hart ha radunato, grazie ovviamente all'aiuto di PokerStars, una breve conferenza stampa allestita proprio per annunciare l'inizio del rapporto di partnership tra la room e l'attore. E non poteva che essere la bella e ricca Montecarlo la location di questo incontro con la stampa, che ha dunque potuto riempire i propri taccuini e dare la notizia.

“Ho appena sancito un accordo di collaborazione con PokerStars”, aveva iniziato così il noto attore Kevin Hart, nella sua breve ma divertente conferenza stampa a Montecarlo. Una conferenza stampa in cui l'attore è stato affiancato da un Daniel Negreanu all'apparenza soddisfatto e divertito dalla presenza di un personaggio di questo calibro.

Dai calciatori agli attori

E proprio il giocatore canadese ha accompagnato Hart in conferenza stampa, quasi a voler far capire ai presenti che la sua presenza all'interno del Team Pro è stata decisiva per raggiungere un accordo tra le parti: “Sono venuto qui con Daniel Negreanu per dirvi che in fin dei conti il poker è divertimento. Lo prenderò come tale, intendo rendere il poker più cool”.

“Ci ha già pensato Daniel a suo tempo, con ciò non voglio dire che lui non sia più cool, ma io penso di esserlo di più. Voglio essere l’Eddie Murphy che corre in soccorso a Nick Nolte”. Un paragone di stampo cinematografico che fa capire, a quei pochi che non lo conoscono, che tipo di personaggio è Kevin Hart e che apporto può dare a livello pubblico e di show in favore di PokerStars.

In questo modo inizia l’era di Kevin Hart tra le fila della poker room della picca rossa. Un cambio di fronte e di marcia quasi improvviso, visto che non più tardi di qualche settimana fa era arrivata la notizia della fine dei rapporti lavorativi con Cristiano Ronaldo e Neymar, i due assi del calcio.

In una fase storica in cui il gioco e i giocatori stanno diventando fin troppo seri, indipendentemente dal livello di gioco, chiamare in causa un attore di commedie è certamente un’ottima idea.

Anche perchè continua ad essere fondamentale, per PokerStars ma anche per le altre room online in giro per il mondo, avere dei testimonial attendibili per avvicinare sempre più giocatori. E vista la dipartita dei due principali volti per la room dell'Isola di Man – tra l'altro entrambi calciatori – era necessario aggiungere una nuova presenza. E Kevin Hart può essere quella giusta.

Tutto ebbe inizio a Nassau

Kevin Hart PCB2017 Neil Stoddart3

La prima vera apparizione di Kevin Hart in un torneo targato PokerStars è avvenuta durante il PokerStars Championship disputato nel paradiso delle Bahamas all'inizio del nuovo anno, dove ha giocato il Main Event e i side event più ricchi.

Di certo non avrà fatto tanti soldi in quella situazione, visto che l'esito dei tornei da lui giocati non è stato del tutto esaltante, ma di certo Kevin Hart ha lasciato il segno tra i tavoli. E quell’ambiente deve essergli piaciuto davvero tanto, visto che è anche tornato.

Passiamo dunque all'evento in corso di svolgimento a Montecarlo, dove l’attore americano si è rivisto ai tavoli, ma questa volta in vesti diverse e comunque legate a doppio filo con il poker. L’accordo con PokerStars era ormai cosa fatta, dopodichè è arrivato l’annuncio.

Kevin Hart ha fatto capire di essere intenzionato a voler far avvicinare nuove celebrità del cinema al poker, in modo da rendere ancor più spettacolare un evento sempre più di coinvolgimento popolare come i tornei. Stando a sentire il parere del noto attore, tra l'altro, conversare durante una partita è molto importante oltre che rilassante e divertente.

“Quando i giocatori che si siedono accanto a me indossano le cuffie – dichiara Hart - , capisco di non trovarmi a mio agio. Loro devono capire che non è una cosa buona non consentirmi di parlare con loro”.

“Se vi trovate a giocare accanto a me, sappiate che dovrete parlare con me”, così conclude Hart, prima di passare la parola a Daniel Negreanu.

Il giocatore canadese ha fatto capire che l'arrivo di Hart nella famiglia di PokerStars è di importanza fondamentale per far continuare a crescere e a promuovere il movimento: “La presenza di Kevin al tavolo porta sicuramente una nuova aria, nuove sensazioni che rendono il poker un divertimento, ferma restando la serietà del gioco in sè”.

“L’ho seguito per un po’, sia come attore che come giocatore, di certo non è una persona che lascia le cose a metà”. Vedremo dunque quali saranno le sue reali abitudini al tavolo da poker.

Tutto su Dan Bilzerian

Non si può non parlare di poker giocato, e Kevin Hart risponde così: “Ho sempre visto il poker come un hobby per una decina di anni, ovviamente eventi del genere portano il gioco ad un livello più alto”.

“Mi sono mischiato con grandi giocatori, sono pronto a migliorare. È vero che ho giocato con Jean-Robert Bellande e Dan Bilzerian. Sono persone autentiche, talmente tanto che possiamo ripetere in pubblico ciò che ci diciamo in privato”.

Su Dan Bilzerian, personaggio a dir poco bizzarro e che mischia spesso il poker con altri aspetti della vita privata, ecco la versione di Kevin Hart: “È un personaggio, è una persona divertente e forte, ovviamente un po’ egocentrico. Tra l’altro mi ha raccontato cose che mi hanno lasciato di stucco, mai sentite cose del genere prima d’ora”.

Hart ha detto ‘no’ al coaching

Dunque potremo presto assistere alle giocate di Kevin Hart nei tornei targati PokerStars, e ovviamente aspetteremo di vedere cosa combinerà.

Ma il momento più divertente della conferenza stampa dell’attore americano doveva ancora arrivare, sotto forma di scherzo.

Un giornalista chiede a Kevin se abbia mai conosciuto un personaggio proveniente dalla Romania. Hart risponde con faccia seria ‘No’ e Negreanu, che discende da una famiglia romena, ha trattenuto a fatica le risate.

In ogni caso, Kevin Hart ha fatto capire chiaramente di non voler ricevere alcun tipo di coaching per migliorare il suo gioco.

“Perchè dovrei? – ha dichiarato – Non leggerò libri, non riceverò coaching, non farò nulla di tutto questo. Voglio giocare il poker così come l’ho imparato”.

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Non ci sono commenti

×

Sorry, this room is not available in your country.

Please try the best alternative which is available for your location:

Close and visit page