WSOPE 2012 Main Event: ci resta solo Leonzio

IMG0088
Phil Hellmuth

Salvatore Bonavena eliminato durante il Day 2. Assegnato ad Aguiar il penultimo braccialetto.

Che il Main Event delle WSOPE 2012 non fosse nato sotto i migliori auspici, per i giocatori italiani, lo si era capito sin da subito. Una decina di iscritti tra Day 1A e Day 1B, e solo due superstiti. Ieri, al termine del Day 2, a vestire i panni dell'Highlander in salsa tricolore è stato Marco Leonzio, unico ancora in gioco dopo l'eliminazione prematura di Salvatore Bonavena. Inoltre, finalmente si è concluso l'Evento #6, con la vittoria di Jonathan Aguiar. Ecco cos'è successo ieri alle World Series of Poker Europe di Cannes.

Evento #5:  €10.450 Mixed Max No Limit Hold'em

Ci sono voluti sei giorni, ma alla fine anche l'Evento #5 ha trovato il suo legittimo proprietario. Si tratta di Jonathan Aguiar, al primo braccialetto in carriera, che nell'heads-up conclusivo ha battuto Brandon Cantu. "Mi ci è voluto più del previsto, ma questo è un sogno che si avvera", ha dichiarato Aguiar al termine del torneo, riuscendo a stento a trattenere le lacrime.

Ma non sono mancate le polemiche. Subito dopo la fine della contesa, Cantu si è sfogato su Twitter, scrivendo di essere stato derubato, e che lo spostamento dell'heads-up (per permettere ad Aguiar di partecipare al Main Event) è servito al suo avversario per studiare il suo gioco "con i suoi amici nerd di Internet". Cantu si era lamentato già durante la semifinale con Hairabedian, quando questi aveva scaramanticamente chiesto e ottenuto di cambiare posto.

Polemiche o meno, il torneo va agli archivi con questa classifica:

1. Jonathan Aguiar €258.047
2. Brandon Cantu €159.459
3. Roger Hairabedian €86.087
4. Faraz Jaka €86.087

Evento #7:  €10.450 No Limit Hold'em Main Event

Cominciamo il nostro riassunto dagli italiani. Bonavena ha resistito fino all'ultimo, subendo un'amara eliminazione da parte di Joseph Cheong. Nella mano che lo ha visto soccombere, Salvo ha chiamato un all-in al turn del suo avversario, forte di una pocket pair di re, ma l'americano gli ha mostrato un set che non ha lasciato speranze a Mr. EPT. A Leonzio è andata leggermente meglio, ma oggi, nel Day 3, per lui sarà davvero dura: alla fine della giornata ha imbustato solo 34.200 chip, e ci vorrà un'impresa per risalire dai bassifondi della classifica.

Sono 77 i giocatori ancora in corsa per un primo premio da oltre 1 milione di euro. 48 di loro andranno sicuramente in the money, e si porteranno a casa almeno 20.150 euro. Scorrendo la top ten del chip count, troviamo ancora in palla Phil Hellmuth e Bertrand Grospellier, già protagonisti nei giorni scorsi, ma ci sono molti top player che possono dire la loro: Dan Smith, JC Alvarado, Kyle Julius, Elio Fox (campione uscente), Jason Mercier, Liv Boeree ed Eugene Katchalov.

Ecco i 10 migliori classificati dopo il Day 2:

1- Sergii Baranov 607.000
2- Axel Pergolizzi 419.400
3- Vladimir Troyanovskiy 375.100
4- Phil Hellmuth 364.900
5- Maxime Conte 342.300
6- Lifeng Chen 340.500
7- Max Silver 333.600
8- Joseph Cheong 328.400
9- Bertrand “ElkY” Grospellier 326.700
10- Curt Kohlberg 298.000

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Non ci sono commenti