WSOPE 2012: Alla Fine Rosadoni Grida "Oui!"

rosadoni

Il francese di origini italiane vince l'Evento #4, superando il ben più quotato Dan O'Brien.

È ancora la marsigliese a risuonare trionfante alle World Series of Poker Europe di Cannes. Eppure in sottofondo s'ode, lontano, anche l'inno di Mameli. Sì, perché Giovanni Rosadoni, anzi, Rosadonì, sarà pure a tutti gli effetti un poker player francese, ma con quel nome e soprattutto con quel cognome, sentiamo la sua vittoria nell'Evento #4 anche un po' nostra. Ma entriamo subito nel dettaglio della giornata di ieri!

Evento #4:  €3.250 No-Limit Hold'em Shootout

Il gioco è ripreso dopo che l'altro ieri si era interrotto praticamente all'alba. Rosadoni ha ricominciato con una chip lead talmente enorme che solo la sfortuna avrebbe potuto impedirgli di fare suoi gli oltre 100.000 euro del montepremi. L'italo-francese, giocatore amatoriale, fino a ieri aveva vinto al massimo 9.000 euro: con questo heads-up, che non ha avuto storia, entra di diritto nel gotha del poker internazionale

Ecco il risultato finale dell'Evento #4:

1- Giovanni Rosadoni €107,614
2- Dan O'Brien €66,503
3- John Monnette €107.614
4- Oleksii Kovalchuk €35.560
5- Adrien Allain €26.724
6- Paul Guichard €20.434
7- Roman Romanovskyi €15.890
8- Trond Aanensen €12.564
9- John Duthie  €10.095

Evento #5:  €10.450 Mixed Max No Limit Hold'em

Brandon Cantu scalza Jennifer Tilly e vola a toccare vette ad altri precluse, in questo particolarissimo torneo che ora è giunto alla fase del testa a testa. Cantu ha beneficiato di un mega-cooler, che lo ha visto possedere A-A, quando Ognjen Sekularac e Andy Frankenberger avevano rispettivamente K-K e Q-Q. Sfruttando il momento, dopo questa doppia eliminazione, Cantu ha fatto fuori anche JC Alvarado e Chance Kornuth, volando a oltre 800.000 chip. Poi ha chiuso a 738.100, comunque praticamente il triplo dei suoi più diretti inseguitori. Niente da fare invece per Rocco Palumbo, eliminato in corso d'opera.

A onor del vero, Cantu non è stato fortunatissimo nel sorteggio a 16, che lo vedrà sfidare Phil Hellmuth. Questi gli accoppiamenti:

- Paul Tedeschi 278.600 vs. Roger Hairabedian 225.600
- Kristijonas Andrulis 142.000 vs. Mike Watson 50.700
- Martin Jacobson 164.900 vs. Joe Keuther 37.100
- Brandon Cantu 738.100 vs. Phil Hellmuth 127.400
- Faraz Jaka 258.100 vs. Vladimir Troyanovskiy 66.300
- Konstantin Puchkov 183.700 vs. Bertrand Grospellier 18.000
- Jennifer Tilly 163.300 vs. Marvin Rettenmaier 191.100
- Jason Mercier 16.800 vs. Jonathan Aguiar 212.200

Evento #6:  €1.650 Six Handed Pot Limit Omaha

Nell'ultimo evento dedicato all'Omaha di queste WSOP 2012, sono 206 i giocatori iscritti, di cui 21 andranno a premio. E ci siamo già vicino, perché al termine del Day sono soltanto 26 i player ancora in gioco. Meglio di tutti ha fatto Jacob Dahl, seguito da David Benyamine e dal finlandese Aku Joentausta. Quarto un altro giocatore molto noto al grande pubblico, Andrew Lichtenberger.

Al quinto posto troviamo la spagnola Ana Marquez, mentre fuori dalla top ten, ma ancora vivi e vegeti, ci sono giocatori del calibro di Dan Smith, John Eames, Mike McDonald, Daniel Shak e il sempre più scatenato Greg Merson, che si sta scaldando alla grande per il final table delle WSOP 2012, che si giocherà ad ottobre.

E chiudiamo con la top ten del chip count dell'Evento #6:

1- Jacob Dahl 74.200
2- David Benyamine 67.700
3- Aku Joentausta 66.400
4- Andrew Lichtenberger 63.900
5- Ana Marquez 58.200
6- Nikolas Volper 52.400
7- Antoine Pacaud 48.500
8- Raul Paez 45.500
9- Dan Smith 45.400
10- John Eames 43.100

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Non ci sono commenti