WSOP – Sammartino show al 6-Handed Championship

dario sammartino wsop2

Dario Sammartino cambia di nuovo marcia alle WSOP, qualificandosi al Day 3 del No-Limit Hold'em 6-Handed Championship. Niente da fare per Pescatori e Treccarichi.

L’Italia ci riprova a portare a casa quello che sarebbe il suo primo braccialetto nell’edizione delle WSOP. E a riprovarci sarà ancora una volta Dario Sammartino.

Il giocatore campano, dopo il terzo posto ottenuto all’High Roller for One Drop, vuole farsi vedere ancora una volta in un evento Championship, tra i più ricchi tra quelli presenti nella schedule delle World Series.

E così, lo vediamo all’opera nel day 3 dell’evento #42, il No-Limit Hold'em 6-Handed Championship. Il buy-in, anche in questo caso, è di 10.000 dollari.

Ancora tre tavoli da disputare prima di scoprire chi sarà il vincitore di questo torneo targato WSOP, e in questo caso per Sammartino ci sarà una folta schiera di campioni da affrontare.

Sammartino tra le stelle

carrel
Charlie Carrel guarda tutti dall'alto

Sono ancora 26 i giocatori che prenderanno parte al Day 3 dell’evento #42. Tra questi, Dario Sammartino è presente abbastanza in alto nel chipcount.

‘MadGenius87’, infatti, chiude la Top Ten con oltre 750.000 chip imbustate a fine giornata e con quasi 38 big blind da gestire nel dare la caccia al tavolo finale.

A guidare il chipcount è un grande giocatore, il britannico Charlie Carrel, che con un milione e mezzo di gettoni precede il libanese Albert Daher e l’altro britannico – ma di chiare origini orientali – Chi Zhang.

A completare un field di tutto rispetto, oltre al nostro Sammartino, ci pensano giocatori come Connor Drinan, Dmitry Yurasov, Sam Stein e l’austriaco Thomas Muehloecker.

Andiamo a vedere il chipcount relative alla Top Ten, alla chiusura del Day 2:

  1. Charlie Carrel 1,500,000
  2. Albert Daher 1,418,000
  3. Chi Zhang 1,347,000
  4. Tommy Chen 1,191,000
  5. Dmitry Yurasov 1,111,000
  6. Xixiang Luo 921,000
  7. Ivan Deyra 877,000
  8. Connor Drinan 822,000
  9. Amit Makhija 772,000
  10. Dario Sammartino 755,000

Pescatori e Treccarichi, che rammarico!

Si è concluso nella mattinata italiana anche l’altro evento delle WSOP 2017 in corso di svolgimento in queste ore, e che vedeva giocatori italiani tra i protagonisti più attesi.

Stiamo parlando dell’evento #40, il Seven Card Stud Hi-Lo 8 or Better da 1.500 dollari di buy-in, con il Final Day che vedeva ai nastri di partenza anche Max Pescatori e Walter Treccarichi.

max pescatori wsop3

Quest’ultimo non è stato particolarmente fortunato, visto che si è piazzato in nona posizione e ha fatto da ‘bubble man’ prima della composizione del tavolo finale.

Leggermente meglio è andata al ‘Pirata’, il quale ha ottenuto ancora una volta un piazzamento in Top Ten in un evento WSOP, ma ha dovuto fermarsi in sesta posizione, senza poter dunque dare la caccia al braccialetto.

Poco più di 27.000 dollari sono finite nelle tasche del giocatore milanese, mentre il giovane player catanese porta a casa poco più di 11.000 dollari.

Per la cronaca, il successo in questo evento è andato a Ernest Bohn davanti ad un altro americano, William Kohler, mentre in quinta posizione troviamo uno dei favoriti della vigilia, Justin Bonomo.

Ecco il payout dei primi dieci:

  1. Ernest Bohn $173,228
  2. William Kohler $107,063
  3. Hal Rotholz $74,200
  4. Tim Finne $52,272
  5. Justin Bonomo $37,441
  6. Max Pescatori $27,275
  7. Shannon Petluck $20,214
  8. Ted Forrest $15,245
  9. Walter Treccarichi $11,704
  10. Don Zewin $11,704

 

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Non ci sono commenti