WSOP: Riassunto del Day1b e Day1c

Mentre il Main Event delle World Series of Poker si avvicina al day 2, vediamo cosa è successo nei due Day1.

Dopo la nostra panoramica sui risultati del Day1A del Main Event in corso alle WSOP di Las Vegas ed il rammarico per l'uscita del funambolo Riccardo Lacchinelli, è ora di muoversi verso le giornate del Day1B e Day1C per vedere come sono andate le cose nell'evento principe dei mondiali del poker.

Day1b - Candio SuperStar.

Il giorno dopo il Day1a, il numero degli iscritti ad un torneo con buy-in da 10.000$ fa quasi paura: 1489 infatti i giocatori che hanno deciso di iscriversi per provare a coronare il sogno di una vita, quella di correre dritti fino alla meta ed indossare il braccialetto più importante del poker.

Parterre esclusivo per quell che riguarda i players internazionali che hanno visto comparire ai tavoli la bellissima Live Boeree insieme ad altri campioni indiscussi come Annette Obrestad, Bertrand elky Grospellier, Ivan Demidov e Vladimir Shchemelev, tutti pronto a celebrare un momento di altissimo poker insieme a molti nomi noti del poker italiano.

Il tricolore nostrano è infatti stato rappresentato da una folta truppa di giocatori tra i quali vanno sicuramente ricordati Filippo Candio Fabrizio Ascari, Cristiano Guerra, Nicolò Calia e Giannino "kart" Salvatore  tutti a Vegas con l'intenzione di portare a casa un titolo mondiale che in Italia non è purtroppo mai arrivato.

Chi saluta il main event e chi rimane

Molti dei grandi nomi citati sopra, sorprendendo molti appassionati, non sono però riusciti a sopravvivere allo scoglio del Day1 e sono stati costretti ad abbandonare il Main Event delle WSOP.

Tra i sit out eccellenti si conta il fantastic sguardo dell'astrofisica Liv Boeree insieme al platinato Grospellier, Demidov e la sottotono Annete Obrestad.

Diverso il discorso per Filippo Candio, vera e propria star della giornata che ha chiuso il Day1 con un fantastico second posto nel chipcount finale. Perfetto così!

Day1c - Tempo di fare sul serio

Come sempre, più si avvicina il momento del day2, più i professionisti del gioco del poker fanno comparuire il proprio nome sulle liste degli iscritti - portando al massimo l'attenzione degli amanti del poker sui tavoli di Las Vegas.

Sempre con numeri da capogiro, il terzo Day1 del Main Event WSOP 2010 ha finalmente visto arrivare ai tavoli un numero di campioni tale da togliere il fiato solo a scriverne un piccolo elenco.

Scotty Nguyen, Pieter de Korver, Daniel Negreanu, Tom Dwan, John Juanda, Antonio Esfandiari e Phil Hellmuth sono infatti solo alcuni dei nomi da capogiro che hanno fatto salire la concetrazione nel torneo che tutti aspettiamo da un anno ormai.

E visto che di campioni ne abbiamo anche noi, anche gli italiani non sono mancati all'appello con un parterre davvero straordinario che ha compreso Max Pescatori di GD Poker, Luca Pagano, Dario Minieri e Salvatore Bonavena di PokerStars, Cristiano Blanco, Alessio Isaia e Gabriele galb Lepore - sempre per citarne qualcuno a caso.

Purtroppo le cose non possono sempre andare bene per tutti quanti - ed anche il Day1C ha visto  dei nomi di primissimo piano piegarsi alla sfortuna ed all'abilità di giocatori in forma straordinaria.

Minieri e Blanco, ad esempio, non sono riusciti a trovare il ritmo adatto per sopravvivere al torneo ed hanno finito per salutare la speranza del braccialetto WSOP già dai primi livelli di gioco.

Cose che capitano, viene da dire - visto che la lista di chi non sarà presente al Day2 include anche Tom Dwan e Phil Hellmuth.

Perchè, delle volte, anche i campioni piangono.

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Non ci sono commenti