WSOP – Pescatori e Treccarichi ci riprovano

walter treccarichi

Max Pescatori e Walter Treccarichi ai nastri di partenza del Final Day dell’evento #40 delle World Series of Poker. Sammartino in lizza nell’evento #42.

Ci ha provato all'inizio della settimana, con un epilogo non certamente fortunato ma con un altro tavolo finale messo in saccoccia.

Max Pescatori, 'affiancato' da Luigi Curcio, ha ottenuto un ottavo posto nell'evento #33 delle World Series of Poker 2017, concluso nella giornata di martedì con la vittoria del tedesco Christopher Frank.

Per il 'Pirata', però, c'è subito un'altra occasione per mettere al polso il suo quinto braccialetto, proprio nel giorno in cui si celebra il secondo anniversario dall'ultimo suo colpaccio.

Era la mattina del 22 giugno 2015, quando Max ci fece svegliare tutti con una bella sorpresa, ovvero con il trionfo nel Seven Card Stud Hi-Lo 8 or Better Championship da 10.000 dollari di buy-in.

Ora Pescatori vuol provare a mettere il suo quinto sigillo alle WSOP, nella stessa specialità appena menzionata ma in un evento dal buy-in un po' più basso rispetto a quello che lo vide trionfare 730 giorni fa.

Provaci ancora, Max

Max Pescatori, infatti, è tra gli eletti che prenderanno parte al Final Day dell'evento #40 delle WSOP 2017, ovvero il torneo in modalità Seven Card Stud Hi-Lo 8 or Better da 1.500 dollari di buy-in.

max pescatori wsop2

Il giocatore milanese rientra nel novero dei 16 giocatori qualificatisi oggi per l'ultimo giorno dell'evento, e con lui c'è un altro grande esponente della pattuglia italiana schierata ormai da quasi un mese in quel di Las Vegas.

Stiamo parlando Walter Treccarichi, il quale sta dimostrando una crescita sempre più evidente nel sempre difficile campo delle varianti, in cui si trova sempre più a proprio agio.

Il giocatore catanese, nel corso del day 2, è quasi sempre stato nelle posizioni di testa del chipcount, ben presto raggiunto anche da Pescatori, con il quale ha ottenuto una posizione stabile nella Top Ten.

Alla vigilia del Final Day, in cui verrà assegnato il braccialetto, a comandare è Steve Jelinek, in un field in cui proprio Pescatori e Treccarichi rappresentano gli unici giocatori che non rappresentano gli Stati Uniti ai tavoli.

Alle spalle del chipleader troviamo Hal Rotholz e una vecchia volpe come Ted Forrest, entrambi discretamente staccato da Kohler. Per Pescatori e Treccarichi, uno stack rispettivamente di 324.000 e di 285.000 chip, ovvero poco più di 13 e 12 big blind.

Da seguire con attenzione anche Justin Bonomo, che nel chipcount è proprio a ridosso della Top Ten, e David Sklansky, il vecchio saggio che ha uno degli stack più piccolo tra quelli in gioco.

Andiamo a vedere il chipcount relativo alle prime dieci posizioni:

  1. Steve Jelinek 481,000
  2. Hal Rotholz 445,000
  3. Ted Forrest 416,000
  4. Don Zewin 408,000      
  5. Barbara Lewis 407,000
  6. William Kohler 330,000    
  7. Max Pescatori 324,000      
  8. Walter Treccarichi 285,000      
  9. Eric Pratt 269,000      
  10. Tim Finne 234,000

Questo è invece il payout per i giocatori rimasti in corsa:

  1. $173,228
  2. $107,063
  3. $74,200
  4. $52,272
  5. $37,441
  6. $27,275
  7. $20,214
  8. $15,245
  9. $11,704
  10. $11,704
  11. $9,150
  12. $9,150
  13. $7,287
  14. $7,287
  15. $5,913
  16. $5,913

Sammartino tra i big

dario sammartino

Occhio anche a Dario Sammartino, particolarmente intraprendente in questa edizione delle World Series of Poker.

Il giocatore campano è schierato anche nell’evento #42, il No-Limit Hold'em 6-Handed Championship da 10.000 dollari di buy-in. Evento che vede ai nastri di partenza tantissimi campioni.

332 erano i giocatori ai nastri di partenza, e per il momento sono poco più di cento i superstiti che prenderanno parte al Day 2. E tra questi c’è anche il nostro rappresentante, apparso in forma ottima.

Per l'esattezza sono 129 i giocatori che prenderanno parte alla prossima giornata, con Grayson Ramage che comanda il chipcount con oltre mezzo milione di gettoni imbustati. Alle sue spalle Sam Stein e Cliff Josephy.

Consueta carrellata di stelle, come si conviene in eventi di tale buy-in: tra queste Rainer Kempe, Andrew Lichtenberger, Olivier Busquet, Bertrand 'ElkY' Grospellier, Jonathan Duhamel e Phil Hellmuth, il quale dà la caccia al suo braccialetto WSOP numero 15.

Sammartino ripartirà nella notte ialiana con 109.500 gettoni, poco più di 50 big blind, quindi una situazione comoda da gestire.

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Non ci sono commenti