WSOP Main Event – Avanzano Kanit, Sammartino e Treccarichi

kanit treccarichi2

Sono 13 i giocatori italiani che hanno superato il Day 2C del Main Event WSOP. Tra questi spiccano Mustapha Kanit, Dario Sammartino e Walter Treccarichi. Gandini chipleader azzurro.

Quasi dimezzato il field di giocatori italiani che è riuscito ad accedere al Day 3 del Main Event delle World Series of Poker attraverso il secondo flight di qualificazione, ovvero il Day 2C.

Tuttavia, resta abbastanza folta la pattuglia azzurra che continua a dare la caccia al braccialetto più prestigioso e ambito di queste WSOP, con nomi importanti che si uniscono a vere e proprie sorprese dopo i primi giorni di gioco.

In quello che potremmo definire uno dei giorni più caotici, almeno sul piano del numero dei giocatori presenti nelle sale del Rio Casino, il nostro movimento è riuscito a limitare i danni e a portare tredici giocatori al Day 3, uno dei più importanti.

Erano infatti in 24 a partire con legittime ambizioni di superamento del taglio, ma tra questi sono stati ben undici quelli che hanno dovuto alzare bandiera bianca prima della fine del decimo livello, l’ultimo di giornata.

Spiccano senza dubbio alcuni nomi importanti, tra cui quelli di Mustapha Kanit, Walter Treccarichi e Dario Sammartino, che in rigoroso ordine di stack hanno concluso senza particolari intoppi questo Day 2C. Nessuno degli italiani menzionati ha però potuto fregiarsi del titolo di ‘chipleader azzurro’ di giornata. Un traguardo che è stato raggiunto da un altro giocatore, Filippo Gandini.

Ma andiamo a vedere nel dettaglio come sono andate le cose, in entrambi i flight previsti dal calendario delle WSOP per quel che riguarda il Day 2 di questo attesissimo Main Event.

 

Svetta Gandini

Proprio Filippo Gandini, come abbiamo già detto, ha infatti chiuso la giornata con lo stack più grosso tra i tredici azzurri che hanno superato il Day 2C. E per poco non ha raggiunto anche il traguardo delle 300.000 chip imbustate.

Filippo ripartirà infatti da quota 299.800, uno stack di tutto rispetto visto che l’undicesimo livello – il primo che verrà giocato questa notte nel Day 3 – avrà bui da 1.000/2.000 con un ante di 300.Quasi 150 i big blind a disposizione del nostro chipleader.

dario sammartino wsop5
Sammartino ci riprova

Ottimo anche il rendimento di Luca Famea e di Paolo Massa, che hanno chiuso la giornata rispettivamente a quota 255.700 e 240.900 pezzi. Dopodichè scocca l’ora dei nomi grossi.

Partendo proprio da Mustapha Kanit, che questa sera ripartirà da quota 248.800. ottima la giornata anche per Alessandro Minasi e Salvatore Bonavena, che hanno messo nelle buste rispettivamente 156.600 e 138.500 chip.

Sgomitano un po’ ma superano la giornata anche Dario Sammartino (99.700) e Giuliano Bendinelli (37.000), avanti anche Gianluca Irpino (126.000), Giuseppe Zarbo (86.700), Alessandro Meoni (85.000), Flaminio Malaguti (62.500) e Donis Agnelli (34.500).

Non sono riusciti a superare il Day 2C, invece, Dario Minieri, Federico Butteroni, Cristiano Guerra, Umberto Ferrauto, Daniele Primerano, Mario Perati, Gaetano Preite, Andrea Iocco, Roby Begni, Luigi Curcio, Luca Crisantielli e Cesare Raso.

Sono dunque ventitre i giocatori italiani che si presenteranno ai nastri di partenza del Day 3, con Sergio Castelluccio che 'comanda' dopo un grandissimo Day 2AB.

 

Il Genio c’è

Si è proprio così, quando parliamo di un Day 2AB da sogno il ‘Genio’ aka Castelluccio c'è e non stiamo esagerando,  soprattutto stando a vedere il chipcount e i colpi giocati dal nostro rappresentante.

pescatori wsop 2017
Avanza spedito anche il 'Pirata'

548.500 chip messe nella propria busta, per una quinta posizione di fine giornata che proietta Castelluccio tra i protagonisti annunciati di questo Main Event WSOP.

Davanti al giocatore calabrese ci sono solamente il britannico Lawrence Bayley e lo statunitense Mickey Craft, i quali hanno imbustato rispettivamente 618.000 e 608.100 pezzi.

Come detto, sono dieci i giocatori italiani che hanno superato il taglio del Day 2AB. Insieme con Castelluccio annoveriamo Alessandro Borsa (249.000), Brando Naspetti (222.700), Max Pescatori (207.600), Dario Delpiano (193.100), Andrea Vezzani (134.400), Enrico Mosca (120.500), Mariano Cafagna (79.100), Antonio Scalzi (58.700) e Davide Suriano (47.300).

Niente da fare, dunque, per gli altri cinque italiani che si erano qualificati, ovvero Rocco Palumbo (eliminato poco dopo lo shuffle up and deal), Silvio Crisari, Gianluca Trebbi, Raffaello Locatelli e Giovanni Di Donato.

Andiamo a vedere quella che la Unofficial Top Ten di questo Day 2AB (dato in aggiornamento):

 

Comanda Dedusha

Passando al chipcount generale, l’exploit di giornata lo ha messo a segno Artan Dedusha. Il giocatore di nazionalità britannica ha concluso il Day 2C con uno stack di ben 680.000 chip, che lo rende il chipleader generale considerando anche il Day 2AB.

Molto bene anche il polacco Marcin Chmielewski e Michael Krasienko, mentre a chiudere la Top Five ci pensano Sonny Franco e Ryan Hughes.

Andiamo a vedere la Top Ten di giornata:

  1. Artan Dedusha  680,000
  2. Marcin Chmielewski       564,000
  3. Michael Krasienko           561,300
  4. Sonny Franco     546,700
  5. Ryan Hughes      510,100
  6. Denis Timofeev 498,000
  7. Nick Petrangelo 480,300
  8. Natasha Mercier               476,800
  9. Khaled Abrahim Nassief 464,800
  10. Paul Senat           449,700

Si nota senza dubbio la presenza di Nick Petrangelo, uno dei leader della classifica del GPI Player of the Year, ma anche di Natasha Mercier, che per il momento è una delle migliori donne in corsa in questo Main Event delle World Series of Poker.

Nick Petrangelo
Nick Petrangelo, un uomo in missione

In corsa tra gli altri anche il belga Matthias de Meulder, l’argentino Ivan Luca, i brasiliani Andre Akkari e Felipe Ramos, il belga Davidi Kitai, l’olandese Marcel Luske, i tedeschi Dominik Nitsche e Rainer Kempe, oltre allo spagnolo Sergio Aido.

Oltre ovviamente, alla solita schiera di americani: Brian Rast, Gavin Smith, Joseph Cheong, Jason Koon, Isaac Haxton, Scotty Nguyen, Matt Affleck, Jason Mercier, Johnny Chan, Cate Hall.

Strada lunga verso i premi

Conti abbastanza superficiali alla mano, ci sarebbero in corsa per il Main Event WSOP ancora 2.600 giocatori circa. Quindi poco meno di due terzi del field iniziale è stato eliminato durante i due Day 2.

La parola tornerà ai tavoli e alle carte nella notte prossima, con la disputa del Day 3 che servirà per dare un’altra grossa sfoltita prima di raggiungere la zona ITM.

Ricordiamo ancora una volta che saranno 1.084 i giocatori premiati, quindi la strada prima dello scoppio della bolla è ancora molto lunga.

 

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Non ci sono commenti

×

Sorry, this room is not available in your country.

Please try the best alternative which is available for your location:

Close and visit page