WSOP Main Event Final Table: il trionfo di Scott Blumstein!

scott blumstein
Scott Blumstein

Scott Blumstein è il nuovo campione del mondo di poker: battendo in heads-up Dan Ott ha vinto il WSOP Main Event 2017 e un primo premio di oltre 8,1 milioni di dollari.

Signori e signore, le World Series of Poker 2017 vanno in archivio. Lo fanno incoronando, anzi, cingendo al polso di Scott Blumstein il braccialetto più bello, ambito e ricco che ci sia: quello di campione del mondo.

L’americano, che era arrivato al tavolo finale da chip leader e che ha mantenuto questa posizione di privilegio anche nelle due giornate che hanno assottigliato il field da 9 a 7 giocatori prima, e da 7 a 3 poi. Insomma, una vittoria più che meritata.

Secondo posto per Dan Ott, non certo uno dei favoriti alla vigilia, eppure capace di risalire posizioni su posizioni fino a incassare 4,7 milioni di euro. Certo, non saranno i $8.150.000 del vincitore, ma per uno che fino all’altro giorno aveva vinto poco più di 3.000 dollari nei tornei live, è qualcosa di ugualmente strepitoso.

Scott Blumstein, un successo mai in discussione

Sabato sera, i tre finalisti si sono ritrovati al tavolo per decidere il mondiale di poker e Scott Blumstein si è presentato con il 62,7% di tutte le chip in gioco. Nel Texas Hold’em non si può mai dire, ma con un vantaggio così è difficile lasciarsi sfuggire la vittoria.

“Sono ancora scioccato. Pensavo che le emozioni mi avrebbero sopraffatto durante il gioco. E invece ho solo sensazioni stupende. Non riesco a tradurle in parole”, ha dichiarato l’americano subito dopo l’ultima mano del torneo.

Il miglior modo per fare qualcosa è continuare a ripeterla e a fare pratica”, ha spiegato il nuovo campione del mondo riguardo a come sia riuscito a gestire il tavolo finale. “Quando giochi online nel New Jersey, è difficile per un pro del live fare lo stesso numero di mani. Il tizio che ha vinto il Colossus, Michael Gagliano, è un altro grinder del New Jersey. Non può essere una coincidenza”.

Il trio finale

dan ott
Dan Ott

266 milioni di chip per Blumstein, 88 per Dan Ott e appena 44 per Benjamin Pollak. La fase finale del WSOP 2017 Main Event final table comincia così, con Pollak che parte subito forte e guadagna la seconda posizione.

Ott però raddoppia con A-Q contro 8-8 di Pollak (donna al flop), poi lo azzoppa con A-3 contro Q-T (asso al turn) e infine il francese viene eliminato da Blumstein quando di nuovo con Q-T sfida il l’A-Q del futuro campione e il K-9 del ‘terzo incomodo’: re al flop e Ott vola, con il transalpino out al 3° posto (3,5 milioni di dollari per lui).

L’heads-up parte con Blumstein forte di 232 milioni di chip, contro 128 del suo avversario. Scott è troppo superiore a Ott, che vede il suo stack erodersi sempre più: 100 milioni, 50 milioni, 30 milioni. Poi un double-up con K-9 contro 6-6 e un 9 sul board gli danno un po’ di respiro, ma è solo un fuoco di paglia.

Ott manda la vasca con A-8 nella mano seguente, Blumstein chiama con A-2 e il suo avversario pregusta già un altro raddoppio. Fino al turn non cambia nulla, ma un 2 al river mette la parola fine alle WSOP 2017.

Ecco il payout del tavolo finale del Main Event WSOP 2017:

1-      Scott Blumstein $8.150.000

2-      Dan Ott $4.700.000

3-      Benjamin Pollak $3.500.000

4-      John Hesp $2.600.000

5-      Antoine Saout $2.000.000

6-      Bryan Piccioli $1.675.000

7-      Damian Salas $1.425.000

8-      Jack Sinclair $1.200.000

9-      Ben Lamb $1.000.000

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Non ci sono commenti