WSOP Circuit Campione d'Italia: Main Event a Scrivo

salvatore scrivo

È Salvatore Scrivo, avvocato, il vincitore del Main Event del WSOP Circuit, disputato in questi giorni presso il Casinò di Campione d'Italia.

In una fase dell'anno in cui si teme e non poco per la gestione della struttura, il Casinò di Campione d'Italia ha visto la disputa di un altro evento di grande caratura.

Stiamo parlando della tappa italia del WSOP Circuit, in due settimane che hanno visto alcuni tra i migliori giocatori italiani (e non solo) impegnati ai tavoli in diversi eventi.

Messi in palio i proverbiali anelli, tra i quali quello più importante, ovvero quello del Main Event, è stato assegnato nella notte appena trascorsa.

E a festeggiare è stato Salvatore Scrivo, il quale si è preso il titolo più prestigioso al termine di un torneo in cui è stato spesso in testa, in particolare fin dall'inizio del tavolo finale.

Per Scrivo, avvocato di 47 anni, oltre alla vittoria del tanto ambito anello, c'è anche la possibilità di partecipare al Global Casino Championship, dove vengono radunati i vincitori degli eventi targati WSOPC.

Final Table sotto controllo

Come detto, Scrivo era il chipleader all'inizio del tavolo finale, ed è riuscito a condurlo in testa fino alla fine. Ovvero fino a quando non è stato assegnato il titolo.

enrico mosca
Enrico Mosca tra i protagonisti del Final Table

A cadere per ultimo in heads-up è stato Eugenio Peralta, uno dei giocatori più pericolosi tra quelli presenti al Final Table. Per lui un assegno da 28.500 euro, accompagnato da una buona dose di rammarico.

C'era anche grande curiosità per vedere all'opera Marco Graziano, il quale si è dovuto accontentare di una terza posizione che valeva una moneta da 22.700 euro per uno dei favoriti della vigilia.

Tra i giocatori presenti al tavolo finale anche Enrico Mosca, regolarista e reduce anche da una produttiva trasferta a Las Vegas per le WSOP. Il torinese era corto e ha concluso all'ottavo posto: per lui premio da 6.100 euro.

E così, il Casinò di Campione d'Italia ha fatto vedere di poter ancora gestire e ospitare eventi di un certo prestigio, con giocatori di spessore che si sono susseguiti ai tavoli della casa da gioco comasca.

Alla fine, dunque, è stato Scrivo a trionfare, e questo è il suo pensiero alla fine del torneo: "Proprio al tavolo finale ho giocato malissimo ma la fortuna, almeno stavolta, non mi ha girato le spalle".

Ecco il payout per i protagonisti del Final Table:

  1. SALVATORE SCRIVO € 40.500
  2. EUGENIO PERALTA € 28.500
  3. MARCO GRAZIANO € 22.700
  4. SERGE DENIS € 17.800
  5. IOANNIS CHORTANOPOULOS € 13.200
  6. VITALY TEVIS € 10.500
  7. JEROME PERRUCHOUD € 8.120
  8. ENRICO MOSCA € 6.100

Discussioni sul freezeout

casino campione2

A dire il vero, però, ha fatto discutere e non poco la formula con cui si è giocato il Main Event di questo WSOP Circuit.

Si è giocato infatti in modalità freezeout, ovvero con la possibilità di iscriversi solo una volta, e senza la possibilità di fare re-entry, rebuy o add-on vari.

Un torneo nudo e puro, dunque, che ha visto l'iscrizione di 186 giocatori che hanno pagato il buy-in da 1.100 euro, andando a generare dunque un payout di quasi 200.000 euro.

Decisamente non male, considerando per l'appunto la formula del torneo e anche il buy-in che non induceva all'ottimismo proprio per la composizione di un montepremi alto.

Una formula sulla quale si può comunque fare qualche valutazione, visto che ultimamente nemmeno gli eventi che prevedevano rebuy, almeno in Italia, hanno fatto grossi numeri.

In ogni caso, in vista di conoscere il futuro del Casinò di Campione d'Italia, l'appuntamento con il WSOP Circuit in Italia è atteso comunque per il prossimo anno.

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Non ci sono commenti