WSOP APAC: Partito il Primo Final Table!

Jonathan Duhamel
Jonathan Duhamel

Definito il final table dell’evento 1 delle WSOP APAC con il vincitore delle WSOP 2010 Jonathan Duhamel pronto a cercare il suo secondo braccialetto.

Ci sono volute 14 ore di gioco prima che si riuscisse ad arrivare lì, con lo stesso Duhamel ha usato le ultime fasi per far lievitare il suo stack da circa 100.000 fin al secondo posto della lead con ben  537.000 chip.

Davanti a lui soltanto il chip leader a fine giornata, il pro newyorkese Bryan Piccioli, in grado di imbustare qualcosa come 790.000 chip.

Piccioli, che potete seguire su Twitter con l’username @theczar19, ha già messo da parte un bottino di quasi 400.000 Dollari in vincite live e vanta un’esperienza tale nel circuito da esser considerato uno dei player più temibili per la rincorsa al titolo.

Ausmus e Karamalikis Sono al Final Table

Mentre la presenza di Jonathan Duhamel al tavolo finale dell’evento #1 si guadagna di diritto I titoli di mezzo mondo, lo streaming ora in onda in esclusiva su PokerListings mosta come tra i pretendenti del primo braccialetto targato APAC ci sia anche un altro ex-November Niner come Jeremy Ausmus.

Ausmus, che ha chiuso lo scorso Main delle WSOP di Vegas in quinta posizione e con un premio di 2.1 Milioni di Dollari, ha dimostrato di essere in forma soprattutto nel Day2 del torneo, quando per alcuni livelli si è saldamente impossessato della chip lead.

Jonathan Karamalikis2
Jonathan Karamalikis
 

Tra gli altri ostacoli che separano Jonathan Duhamel dal suo secondo braccialetto, poi, anche Jonathan "xMONSTERxDONGx" Karamalikis, il player che ha vinto di più nella storia del poker australiano che prova a galleggiare con uno stack si 296.000 chip in grado di valergli la quinta posizione del chip count.

Tra gli altri protagonisti, la leggenda di Kiwi poker Graeme Putt, il malese Junzhong Loo, il giapponese Iori Yogo, il tedesco Peter Kleudgen e l’altro Kiwi Ryan Otto.

Questa la formazione del tavolo finale con rispettivo cip count: 

  • 1. Bryan Piccioli – 790,000
  • 2. Jonathan Duhamel - 537,000
  • 3. Junzhong Loo – 525,000
  • 4. Jeremy Ausmus – 447,000
  • . Jonathan Karamalikis – 296,000
  • 6. Graeme Putt – 216,000
  • 7. Ryan Otto – 181,000
  • 8. Iori Yogo – 138,000
  • 9. Peter Kleudgen – 137,000

Il Debutto di Phil Ivey all’Evento 2, $1,650 PLO

Mentre l’Evento 1 si avviava alla formazione del primo Final Table in salsa APAC, a Melbourne partiva anche il secondo evento delle WSOP ASIA PACIFIC, il 1.650$ Pot Limit Omaha con un field di 172 giocatori tra i quali spiccava senza dubbio il nome di Phil Ivey.

Phil Ivey
Phil Ivey
 

Che, però, non è riuscito a dare un gran significato al so debutto APAC, visto che il suo torneo (tra late registration ed eliminazione) non è durato più di qualche giro d’orologio.

La chip lead del Day1, invece, è finita tra le mani di Andrew Gaw – player filippino che è riuscito ad imbustare 69.300 chip a fine giornata.

Tra i player di spicco che sono riusciti a conquistarsi un posto al Day2 del torneo, troviamo l’australiano "Toothpick Tony" Kambouroglou (67,300), Dan Shak(43,100), Marvin Rettenmaier (42,900), Joe Hachem (24,400), Sam Trickett (24,100), Mike Leah (24,100), Jim Collopy (21,600) ed il già più vole “braccialettato WSOP” Jeff Lisandro (12,200).

Questi iprimi 10 posti del chip count alla partenza del Day2

  • 1. Andrew Gaw 69,800
  • 2. Tony Kambouroglou 67,300
  • 3. Phillip Willcocks 59,600
  • 4. Paul Sharbanee 48,600
  • 5. Daniel Shak 43,100
  • 6. Marvin Rettenmaier 42,900
  • 7. Martin Kozlov 35,200
  • 8. Bruno Portaro 34,400
  • 9. Ivan Zalac 30,600
  • 10. Minh Phuc Nguyen 27,600

La giornata in video

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Non ci sono commenti