WSOP 2015 Report: Jason Mercier vince il terzo braccialetto in carriera

Jason mercier wspo2015

L'americano trionfa nel torneo di No Limit Hold'em 6-Handed da 5.000 dollari, dove Dario Sammartino ha chiuso al 4° posto.

E sono tre. Dopo un inizio non certo esaltante, Jason Mercier mette il turbo alle WSOP 2015 e va a centrare il terzo braccialetto della sua straordinaria, seppur giovane, carriera. Lo fa battendo in heads-up Simon Deadman (che un braccialetto quest'anno già lo aveva vinto), nel torneo Six-Max dove Dario Sammartino ha sfiorato il podio. Ecco il riassunto di giornata.

 

Evento #28: MONSTER STACK $1,500 No-Limit Hold'em

Tutti aspettavano Hoyt Corkins, e invece è stato Perry Shiao a portarsi a casa il lunghissimo Monster Stack delle WSOP 2015, cominciato quasi una settimana fa ormai. Shiao ha superato in heads-up Eric Place, vincendo uno dei primi premi più ricchi di questa prima fase, oltre 1,2 milioni di dollari.

1-      Perry Shiao $1.286.942

2-      Eric Place $796.834

3-      Asi Moshe $594.397

4-      Kevin Kung $445.166

5-      Christian Rodriguez $335.938

6-      Josh Wallace $255.351

7-      Fernando Konish $195.543

8-      Caio Toledo $150.783

9-      Hoyt Corkins $117.092

 

Evento #30: $1,000 No-Limit Hold'em

Non rimaneva che decretare il vincitore, in questo 'donkament' da 1.000 dollari. E a conquistare il braccialetto, il primo nella storia dell'Argentina, non è certo un donk, visto che Ivan Luca è ormai un giocatore di livello internazionale. Occasione persa invece per il ceco Artur Rudziankov, che si consola con un secondo posto da 219.976 dollari.

1-      Ivan Luca $353.391

2-      Artur Rudziankov $219.976

3-      Travis Case $152.907

4-      Pierre Horaud $110.123

5-      Bruce Angeski $80.485

6-      David Chase $59.538

7-      Vilyan Petleshkov $44.622

8-      Kai Yang $33.868

9-      Omri Sabach $26.008

 

Evento #32: $5,000 No-Limit Hold’em 6-Handed

Impresa sfiorata per Dario Sammartino, che si arrende al 4° posto nel torneo che vede Jason Mercier conquistare il terzo titolo WSOP in carriera, negando a Simon Deadman la gioia di entrare nel piccolo gruppo di giocatori nella storia delle World Series a vincere più di un torneo nella stessa edizione.

1-      Jason Mercier $633.357

2-      Simon Deadman $391.446

3-      Mike Gorodinsky $246.867

4-      Dario Sammartino $163.604

5-      Igor Dubinskyy $111.672

6-      James Obst $78.428

 

Evento #33: $1,500 Limit 2-7 Triple Draw Lowball

Jon 'Pearljammer' Turner centra il secondo tavolo finale consecutivo, ma ancora una volta non riesce a vincere. Il braccialetto prende la strada della Gran Bretagna, con Benny Glaser a negare il titolo all'americano Brock Parker.

1-      Benny Glaser $136.215

2-      Brock Parker $84.132

3-      Noah Bronstein $54.092

4-      Sergey Rybachenko $35.869

5-      Andrew Brown $24.487

6-      Jon Turner $17.021

 

Evento #34: $1,500 Split Format Hold'em

L'Italia fa il tifo per Gaetano Preite, ancora in corsa a 32 left, sebbene con soli 85.000 gettoni. Lo Split Format entra nella fase heads-up e l'azzurro sfiderà Matt Iles, attualmente 4° in classifica. Guida il danese Jonas Christensen davanti a Toby Lewis.

1-      Jonas Christensen 481.500

2-      Toby Lewis 393.000

3-      Michael Michnik 383.500

4-      Matt Iles 360.500

5-      Christoper Csik 352.000

6-      Gavin Orourke 309.000

7-      Andrew Gaw 282.500

8-      Isaac Kawa 262.000

9-      Aron Dermer 254.000

10-  Francis Witek 252.000

 

Evento #35: $3,000 H.O.R.S.E.

Tra i 29 superstiti ci sono Taylor Paur, Randy Ohel, David Benyamine, Allen Kessler, John Racener, Joe Hachem, Dan Kelly, Mike Leah e Ted Forrest. Vi bastano come motivi per seguire questo torneo di H.O.R.S.E.?

1-      Joshua Turner 380.000

2-      Andrew Barber 372.000

3-      Taylor Paur 342.000

4-      Randy Ohel 328.000

5-      David Benyamine 320.000

6-      Matt Vengrin 290.000

7-      Iakov Nepomnyashchiy 277.000

8-      Allen Kessler 263.000

9-      Larry Stjean 260.000

10-  John Racener 259.000

 

Evento #36: $1,500 Pot-Limit Omaha

Alessio Isaia con 81.500 e Max Pescatori con 81.200 sono tra i 140 player che rivedremo impegnati al Day 2. Guida Gregory Genge, ma nella top ten del chip count ci sono anche David Paredes e Christian Harder.

1-      Gregory Genge 194.000

2-      Joshua Beckley 172.700

3-      Pratik Ghate 136.400

4-      Javad Navran 132.100

5-      David Paredes 126.500

6-      John O’Shea 125.000

7-      Christian Harder 118.400

8-      Michael Durrer 114.400

9-      Kevin Saul 114.300

10-  Valentin Vornicu 105.900

 

 

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Non ci sono commenti

×

Sorry, this room is not available in your country.

Please try the best alternative which is available for your location:

Close and visit page