WSOP 2015 Report: a Jeff Madsen l'unico braccialetto assegnato

Jeff Madsen 520x304

Tantissimi i tornei in corso, solo uno quello terminato: si tratta del torneo da 3.000 dollari di Pot Limit Omaha Hi Lo 8 or Better.

Giornata davvero molto intensa quella che si è conclusa da poco alle WSOP 2015. Sebbene fossero parecchi gli eventi in corso d'opera, solo uno ha trovato la sua conclusione: Jeff Madsen ha fatto suo l'Evento #31, centrando il 4° braccialetto in carriera dopo la doppietta nel 2006 e l'affermazione nel 2013.

 

Evento #28: MONSTER STACK $1,500 No-Limit Hold'em

Siamo ormai agli sgoccioli di questo evento mostruoso in termini numerici e decisamente faticoso per i giocatori, dato che siamo arrivati addirittura al Day 5. Federico Butteroni non ce l'ha fatta ed è uscito al 20° posto, per un premio di 45.633 dollari. Comanda il brasiliano Fernando Konishi, ma al 4° posto attenzione alla vecchia volpe Hoyt Corkins.

1-      Fernando Konishi 20.800.00020.800.000

2-      Asi Moshe 14.725.000

3-      Kevin Kung 14.075.000

4-      Hoyt Corkins 12.925.000

5-      Christian Rodriguez 12.675.000

6-      Eric Place 12.500

7-      Perry Shiao 10.000.000

8-      Caio Toledog 5.550.000

9-      Joshua Wallace 4.675.000

 

Evento #30: $1,000 No-Limit Hold'em

Ecco un altro evento che si è protratto più del previsto. A causa di una fase four-handed davvero infinita, il gioco è stato sospeso quando ormai non rimanevano che l'argentino Ivan Luca e il ceco Artur Rudziankov. Da segnalare le prestazioni di Antonio Esfandiari, Bertrand Grospellier e Chris Moorman, tutti eliminati in zona final table.

1-      Ivan Luca 7.780.000

2-      Artur Rudziankov 2.985.000

3-      Travis Case $152.907

4-      Pierre Horaud $110.123

5-      Bruce Angeski $80.485

6-      David Chase $59.538

7-      Vilyan Petleshkov $44.622

8-      Kai Yang $33.868

9-      Omri Sabach $26.008

 

Evento #31: $3,000 Pot-Limit Omaha Hi-Lo 8 or Better

Bella impresa di Jeff Madsen, che superando in heads-up il francese Jeanmarc Thomas mette le mani sul 4° braccialetto in carriera. Per lui anche un bell'assegno da 301.413 dollari, che di certo non fanno mai male. Da segnalare l'8° posto di un altro fortissimo player americano, David 'ODB' Baker.

1-      Jeff Madsen $301.413

2-      Jeanmarc Thomas $186.548

3-      Rami Boukaj $123.976

4-      Richard Tucker $92.003

5-      Sun Kwak $69.044

6-      John O'Shea $52.324

7-      Huarong Ma $40.006

8-      David 'ODB' Baker $30.883

 

Evento #32: $5,000 No-Limit Hold'em 6-Handed

C'è anche Dario Sammartino tra i 20 superstiti, anche se l'azzurro, a lungo nella top ten del chip count, verso il finire della giornata è scivolato in 19° posizione con 310.000 chip. Comanda James Obst, davanti a Nacho Barbero e Simon Deadman. Tra i migliori dieci anche Pierre Milan e Jennifer Tilly, 11° Jorryt Van Hoof, 12° Griffin Paul e 17° Jason Mercier.

1-      James Obst 1.971.000

2-      Nacho Barbero 1.037.000

3-      Simon Deadman 1.020.000

4-      Olaoluwa Okelola 996.000

5-      Pierre Milan 914.000

6-      Tuan Le 800.000

7-      Pablo Fernandez 767.000

8-      Maxx Coleman 736.000

9-      Jennifer Tilly 715.000

10-  Alberto Fonseca 605.000

 

Evento #33: $1,500 Limit 2-7 Triple Draw Lowball

Agli sgoccioli anche l'Evento #33, dove sono 16 i player superstiti. Il più bravo di tutti dopo il Day 2 è Toby Mulloy; al 4° posto ecco Jon 'Pearljammer' Turner, a caccia del suo secondo tavolo finale consecutivo alle WSOP 2015. 8° posto per Brock Parker, fuori dalla top ten Dutch Boyd e Steve Billirakis.

1-      Toby Mulloy 323.000

2-      Benny Glaser 259.000

3-      Phillip Hui 232.000

4-      Jon Turner 228.000

5-      Norah Bronstein 226.000

6-      Sergey Rybachenko 224.000

7-      Marc Friedman 207.000

8-      Brock Parker 202.000

9-      Andrew Brown 200.000

10-  Dmitry Chop 190.000

 

Evento #34: $1,500 Split Format Hold'em

Cristiano Guerra, Gaetano Preite e Luca Moschitta passano al Day 2, mentre Davide Suriano è stato eliminato (proprio da Guerra). 873 i giocatori iscritti, 159 dei quali sono riusciti ad arrivare a fine giornata. Nella top ten non ci sono grossi nomi, ma domani rivedremo all'opera Georgios Zisimopoulos, Ben Volpe, David Vamplew, Chris Moorman, Joe Serock, Mukul Pahuja e tanti altri.

1-      Matt Iles 139.200

2-      Jordan Young 123.500

3-      Sameer Aljanedi 116.000

4-      Jesse Rockowitz 114.100

5-      Michael Michnik 112.800

6-      Eric Rappaport 99.900

7-      Erwann Pecheux 96.300

8-      Jordan Smith 90.800

9-      Matheus Schell 85.000

10-  Isaac Kawa 84.700

 

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Non ci sono commenti