WSOP 2013: la sfortuna si accanisce contro Alessandro Pastura

alessandro pastura

L'italiano viene eliminato malamente nell'Evento #14, ma ieri gliene sono capitate di tutti i colori.

Giornata piuttosto interlocutoria per gli italiani, quella di ieri. Alle WSOP 2013 segnaliamo l'esordio di Alessandro Pastura, eliminato subito dall'Evento #14. E fosse finita qui…

Sul suo account di Facebook, il pro di Poker Club ha raccontato di come sia stato eliminato con A-7 su un board 8-7-7-A-2 e poi addirittura con 8-8 su un flop 8-6-6. Come se non bastasse, Pastura ha poi provato un torneo da 400 dollari al Venetian, dominando fino alla zona bolla e poi perdendo praticamente qualsiasi colpo, fino all'eliminazione. La ciliegina sulla torta? Si rimane in tema di perdite: ma stavolta parliamo di un Ipod, lasciato chissà dove.

La mala sorte che ha accompagnato il primo giorno di World Series di Ale Pastura si è allargata anche a Max Pescatori, eliminato dall'Evento #13 in 68° posizione: per lui niente bandierina, dato che a premio andranno i migliori 20 classificati.

Evento #11: $2.500 No-Limit Hold'em / Six Handed

Il ventiduenne Levi Berger (ma quanto se li porta male, credeteci!) conquista l'Evento #11 e si aggiudica il primo braccialetto in carriera, impedendo a Scott Clements, alla fine secondo, di conquistare invece il terzo alloro alle World Series of Poker. "Un braccialetto è sempre un braccialetto - ha dichiarato Berger al termine del torneo - Ma sapere di essermela giocata con Clements aumenta incredibilmente la fiducia in me stesso. Lui è un gran giocatore e io l'ho seguito spesso online".

Berger, che già ieri aveva chiuso la giornata da chip leader, si è portato a casa una prima moneta ad 473.019 dollari. Da segnalare anche il nono posto di Mickey Petersen, eliminato dal futuro terzo classificato, Ben Palmer. 'mement_mori' si è dovuto accontentare di 30.165 dollari.

1-      Levi Berger – $473.019

2-      Scott Clements – $292.339

3-      Ben Palmer – $185.426

4-      Eddy Sabat – $121.711

5-      Jacob Bazeley – $82.297

6-      David Gonia – $57.282

Evento #12: $1.500 Pot-Limit Hold'em

Eric Crain guida i nove giocatori superstiti, al termine della seconda giornata di gioco che si è conclusa nella notte di giovedì (venerdì mattina da noi in Italia). Con 620.00 chip, Crain precede Allen Cunningham, fermo a 452.000, e Jaspal Brar, ancorato ai suoi 382.000 gettoni.

Crain ha vinto un piatto da 350.000 chip sul finire della giornata, dopo aver centrato un colore runner runner contro Jonathan Roy. Crain aveva A-K di picche e cuori, mentre il suo avversario, che ha chiamato una four-bet in all-in, una pocket pair di donne. Sul board, 3-3-5 con due carte di cuori, le speranze di vittoria di Crain non erano molte, ma un 4 di cuori al turn e un 7 di cuori al river hanno finito per eliminare il player canadese.

1-      Eric Crain – 620.00

2-      Allen Cunningham – 452.000

3-      Jaspal Brar – 382.000

4-      Timothy Reilly – 282.000

5-      Lev Rofman – 200.000

6-      Anthony Harb – 178.000

7-      Kenneth Shelton – 160.000

8-      Nicolas Halvorson – 110.000

9-      Jean-Nicolas Fortin – 47.000

Evento #13: $5.000 Seven Card Stud Hi-Low Split-8 or Better

Niente bandierina per Max Pescatori, come detto in apertura, ma nemmeno per Phil Hellmuth, Scotty Nguyen, Brandon Cantu, Justin Bonomo, Daniel Negreanu, Jason Mercier, Greg Mueller e Barry Greenstein. WSOP 2013 piuttosto incolori per Hellmuth, almeno fino ad ora, dopo il grande exploit dei due anni precedenti.

Il migliore dei 20 player rimasti è Yuval Bronshtein, capace di accumulare uno stack di 433.00 chip. A seguire troviamo Eric Rodawig con 323.000 e David Baker con 226.000. Nella top ten anche Gavin Smith (quarto), Mike Matusow (ottavo) e Joe Tehan (decimo). Ancora in corsa anche Brian Hastings ed Eli Elezra.

1-      Yuval Bronshtein – 433.000           

2-      Eric Rodawig – 323.000              

3-      David Baker – 226.000   

4-      Gavin Smith – 204.500              

5-      Matthew Ashton – 177.500              

6-      Ryan Miller – 176.000              

7-      Richard Chiovari – 160.000             

8-      Mike Matusow – 156.000              

9-      Will Thompson – 155.000              

10-  Joe Tehan – 145.000

Evento #14: $1.500 No-Limit Hold'em

Field di partenza da 1.819 giocatori, ridotti a soli 206 dopo il Day 1, a 8 posti dallo scoppio della bolla. Tra i top player, pronti a dare l'assalto al braccialetto ci sono ancora Andy Frankenberger, Bryan Micon, Paul Wasicka,  Erick Lindgren, Steve Zolotow, Dan Kelly, Frank Kassela, Melanie Weisner ed Eric Baldwin, che si è preso la sua rivincita su Matthew Waxman (che lo aveva battuto nel No Limit da 1.000 dollari), eliminandolo dalla contesa. Il migliore, per chiudere, è stato Grant Curnow con 138.000, ma nella top ten troviamo anche Andy Frankenberger, Nick Schulman e lo stesso Eric Baldwin.

1-      Grant Curnow – 138.000

2-      Frank Kassela – 121.800 

3-      Zal Irani – 117.000

4-      Todd Terry – 83.400

5-      Maurice Hawkins – 80.300

6-      Kam Low – 76.000

7-      Andy Frankenberger – 62.000

8-      Nick Schulman – 58.200

9-      Eric Baldwin – 57.300

10-  Dan Gannon – 55.500

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Non ci sono commenti

×

Sorry, this room is not available in your country.

Please try the best alternative which is available for your location:

Close and visit page