WSOP 2013: out Alioto e Pescatori nell'Evento #31

dario alioto3

Niente da fare stavolta per le due stelle del firmamento pokeristico italiano, eliminate dal torneo di PLO8.

Poche, e non certo positive, le notizie sugli italiani che ci arrivano oggi da Las Vegas, dove sono in corso le World Series of Poker 2013: fuori gli unici due player impegnati nell'Evento #31, Max Pescatori e Dario Alioto.

Per il resto la giornata ha vissuto della continuazione dei tornei di cui abbiamo parlato già ieri, e dove gli italiani erano già stati tutti eliminati (chi a premio e chi no). L'unica eccezione è appunto il torneo di Pot Limit Omaha Hi Lo 8 or Better, che è appena cominciato.

Evento #27: $3.000 Mixed Max - No Limit Hold'em

Vi dovevamo solamente l'esito dell'heads-up tra Max Steinberg e Isaac Hagerling (non Govert Metaal, come riportato erroneamente ieri), finito appannaggio di quest'ultimo. Un bel regalo di compleanno per Hagerling, che ha compiuto 26 anni proprio ieri. Chissà se avrà pagato almeno da bere ai suoi amici, con quei 370.000 e passa dollari…

1-      Isaac Hagerling –  $372.387

2-      Max Steinberg –  $231.507

3-      Jeremy Ausmus – $132.748

4-      Jason Koon  – $132.748

5-      Yevgeniy Timoshenko – $51.561

6-      Dan Healey – $51.561

7-      Chris Johnson – $51.561

8-      Brandon Cantu – $51.561

9-      Nick Binger – $18.657

10-  Mike Watson – $18.657

Evento #28: $1.500 No-Limit Hold'em

Altro braccialetto per il Canada, stavolta targato Jason Duval. Supportato da un nutrito e rumoroso gruppo di amici, Duval ha battuto in heads-up Majid Yahyaei portandosi a casa il primo braccialetto in carriera e i conseguenti 521.202 dollari del primo posto. Per conquistare questo importantissimo alloro, Duval ha dovuto battere un field di 2.115 giocatori. "Vincere un torneo del genere è stupendo", ha dichiarato Duval al termine della contesa..

1-      Jason Duval – $521.202

2-      Majid Yahyaei – $324.442

3-      Masayuki Nagata – $225.521

4-      James Lee – $162.420

5-      Tommy Townsend – $118.707

6-      Dan Martin – $87.813

7-      Steve Bartlett – $65.813

8-      Daniel Bishop – $49.952

9-      Joseph Cappuccio – $38.360

Evento #29: $5.000 H.O.R.S.E.

Greg Mueller, Tom Schneider, Benjamin Scholl e Viatcheslav Ortinsky sono i quattro giocatori che stanotte si contenderanno la vittoria nel torneo di H.O.R.S.E. da 5.000 dollari. L'evento sarebbe dovuto finire ieri notte, ma la regola che impone lo stop alle 3 del mattino ha colpito ancora una volta. Da segnalare il sesto posto di Adam Friedman, che non l'ha presa benissimo: "Prima un ottavo posto, ora un sesto. Che schifo". Noi ci metteremmo la firma, a dir la verità.

1-      ??? – $318.955

2-      ??? – $197.228

3-      ??? – $129.600

4-      ??? – $94.664

5-      Chris Klodnicki  - $70.093

6-      Adam Friedman – $52.613

7-      David Benyamine – $40.039

8-      Konstantin Puchkov – $30.876

Evento #30: $1.000 No-Limit Hold'em

Sono rimasti in 13 a contendersi questo braccialetto 'minore', ma pur sempre un braccialetto. Dimitar Yosifov è l'unico ad aver superato quota 1 milione di chip, ma il protagonista di giornata è stato senza dubbio Tommy Miller. L'americano ha sperimentato le classiche 'montagne russe', vincendo e perdendo piatti come se non ci fosse un domani, per chiudere la giornata con sole 204.000 chip.

"Stavo andando bene e riuscivo a controllare il tavolo, ma verso la fine la competizione si è fatta più dura e mi sono trovato contro un paio di regular. Il gioco è cambiato un po', ma comunque sono contento di esserci. Spero di poter fare double-up e tornare in pista. Una cosa del genere mi è successa due anni fa e alla fine sono arrivato quarto". Viva l'ottimismo!

1-      Dimitar Yosifov – 1.155.000

2-      Carter Myers – 818.000

3-      Chris Dombrowski – 643.000

4-      Matthew Moore – 581.000

5-      Christopher Bolek – 470.000

6-      Mike Pickett – 462.000

7-      Jesse McEuen – 458.000

8-      Ben Greenburg – 386.000

9-      Jonathan Thompson – 358.000

10-  Matt Seer – 338.000

Evento #31: $1.500 Pot-Limit Omaha Hi-low Split-8 or Better

Il primo torneo di Pot Limit Omaha Hi Lo di quest'estate targata WSOP è cominciato ieri pomeriggio (ora di Las Vegas), attirando 936 giocatori. Il Day 1 è terminato con ancora 129 superstiti, di cui 117 andranno a premio, ma c'è una bella differenza tra i 2.400 del 117° e i 255.942 del 1° classificato. Eric Rodawig, Joao Pires e Leif Force sono i tre giocatori che si sono meglio comportati.

Barry Greenstein, Josh Pollock (fresco di braccialetto), David Williams, Jason Mercier, Eoghan O'Dea e Nick Binger fanno parte della pattuglia dei player ancora in corsa. Non è così, invece, per i vari Bryan Devonshire, Jason Somerville, Layne Flack, Shawn Buchanan, Scott Clements, Dan Smith, Eric Baldwin e Joe Hachem.

1-      Eric Rodawig – 154.800

2-      Joao Pires – 132.100

3-      Leif Force – 118.200

4-      Kirill Gerasimov – 88.400

5-      Matt Giannetti – 77.200

6-      Marco Johnson – 76.700

7-      Chad Layne – 74.700

8-      Sonu Sharma – 73.300

9-      Joseph Couden – 72.900

10-  Allan Le – 69.700

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Non ci sono commenti