WSOP 2013: l'Italia attaccata a Dario Alioto

dario alioto3

Ancora una volta gli azzurri non brillano e lasciano il peso di un buon piazzamento tutto sulle spalle del siciliano.

Niente da fare. Dopo un inizio promettente, e una serie di in the money, l'Italia sembra aver tirato i remi in barca, tanto da non riuscire più a piazzare nessun giocatore nella zona premi degli eventi delle World Series of Poker 2013.

Eravamo rimasti con Max Pescatori ancora in corsa nell'Evento #48, ma il Pirata non è riuscito a resistere fino allo scoppio della bolla nel torneo da 2.500 dollari di Limit Hold'em Six Handed. Male anche Salvatore Bonavena, Rocco Palumbo, Luca Moschitta e Ferdinando Lo Cascio, tutti già eliminati dall'Evento #49.

L'unica buona notizia arriva dall'Evento #50, un torneo di 10-Game Mix Six Handed da 2.500 dollari di buy-in, dove Dario Alioto ha dimostrato ancora una volta di essere fortissimo nelle varianti: dopo il Day 1, infatti, è pienamente in corsa e sopra average, oltre ad essere già in the money. Niente da fare invece per Dario Minieri e Marco Traniello.

Evento #45: $1.500 Ante Only No Limit Hold’em

Ben Volpe si è portato a casa il braccialetto, e gli oltre 200.000 dollari di primo premio, praticamente scambiandosi la posizione con Paul Lieu, che arrivava al final table da chip leader, proprio davanti a Volpe. Da segnalare anche il quarto posto di Blair Hinkle e il quinto del britannico Chris Moorman.

1-      Ben Volpe – $201.399

2-      Paul Lieu – $124.352

3-      Louis Bonnecaze – $80.839

4-      Blair Hinkle – $59.375

5-      Chris Moorman – $44.227

6-      Horatio Chaves Cortes – $33.371

7-      Adam Stone – $25.472

8-      Daniel Johnson – $19.660

9-      Samuel Panzica – $15.331

Evento #46: $3.000 Pot Limit Omaha Hi-Lo

Aveva già vinto oltre 1,4 milioni di dollari alle World Series of Poker, ma mai un braccialetto. Ce l'ha fatta nell'Evento #46, il russo Vladimir Shchemelev, che ha conquistato un primo premio da 279.094 dollari, battendo in heads-up Mel Judah, che ha fallito d'un soffio l'appuntamento con il terzo braccialetto in carriera.

1-      Vladimir Shchemelev- $279.094

2-      Mel Judah – $172.361

3-      Ashly Butler – $124.645

4-      Brian Hacker – $91.085

5-      John Cernuto – $67.262

6-      Tyler Nelson – $50.197

7-      Andrey Zaichenko – $37.847

8-      Allyn Jaffrey – $28.821

Evento #47: $111.111 One Drop High Rollers No-Limit Hold'em

Martin Jacobson conduce il gruppo dei 26 player ancora in gioco in uno dei tornei più sentiti di queste WSOP 2013, il One Drop High Rollers da 111.111 dollari di buy-in. A premio andranno i migliori 24, ma naturalmente l'intenzione di tutti è portarsi a casa la prima moneta da 4,8 milioni di dollari.

Brandon Steven, che ha condotto gran parte del Day 2, ha lasciato la chip lead sul finire di giornata, ma si può consolare con il terzo stack più grosso. Antonio Esfandiari, trionfatore del Big One da 1 milione delle WSOP 2012, Phil Laak, Matt Glantz, Shaun Deeb, Jason Koon e Mike Sexton nutrono ancora sogni di gloria. Brusco risveglio, invece, per Daniel Negreanu, Dan Kelly, Jason Mo, Tobias Reinkemeier, Jason Senti, Joe Kuether, Vivek Rajkumar e Jason Sommerville.

1-      Martin Jacobson – 3.255.000

2-      Connor Drinan – 3.250.000

3-      Brandon Steven – 3.140.000

4-      Matt Glantz – 3.005.0000

5-      Antonio Esfandiari – 2.970.000

6-      Martin Finger – 2.910.000

7-      Bill Perkins – 2.750.000

8-      Chris Klodnicki – 2.575.000

9-      Olivier Busquet – 2.275.000

10-  Nick Schulman – 1.940.000

Evento #48: $2.500 Limit Hold'em / Six Handed

Sono rimasti in 12, guidati da Danny Le con 421.000 chip, nel torneo che ha visto Max Pescatori venire eliminato prima dello scoppio della bolla. L'esplosione è avvenuta quando uno short-stack ha mandato la vasca con T-T, trovando il call di Kevin Bradley con A-Q: il flop, K-8-2-J-Q, ha fatto scattare il canonico applauso tra i superstiti.

1-      Danny Le – 421.000

2-      Danny Warchol – 417.000

3-      Marco Johnson – 340.000

4-      Maria Ho – 291.000

5-      Juha Helppi – 200.000

6-      David “Bakes” Baker – 178.000

7-      Jeff Thompson – 171.000

8-      Paul Mattioda – 150.000

9-      Mike Schiffman – 144.000

10-  Mike Watson – 115.000

11-  Jason Rivkin – 88.000

12-  Jon Seaman – 59.000

Evento #49: $1.500 No-Limit Hold'em

Allo scadere dell'ultimo livello di gioco del Day 1, solo 258 dei 2.247 iscritti sono rimasti in gioco nel torneo numero 49 delle WSOP 2013. Tra loro ritroveremo i vari Jamie Kerstetter, Eric Baldwin, Russell Crane, Matt Stout, Katie Dozier e Faraz Jaka. Nessuno è ancora al sicuro, però, dato che la bolla scoppierà quando saranno eliminati altri 15 player. Guida Yun Lo con 140.000 chip, davanti a Tue Phan con 115.000.

1-      Yun Lo – 140.000

2-      Tue Phan – 115.000

3-      Michael Gathy – 109.500

4-      Brent Becker – 108.400

5-      Tripp Kirk – 101.300

6-      Thomas Butzhammer – 92.900

7-      Charles Nelson Robinson – 91.400

8-      Lily Newhouse – 90.300

9-      Craig Carrillo – 88.800

10-  Thomas Lutz – 87.800

Event #50: $2.500 10-Game Mix / Six Handed

Con 37.550 chip, Dario Alioto ha chiuso il Day 1 del torneo di 10-Game Six Max tra i migliori dei 42 giocatori superstiti. In 372 hanno pagato il buy-in da 2.500 dollari, sperando di conquistare almeno un piazzamento a premio da 4.189 dollari (già garantito ai 42 sopravvissuti), se non un braccialetto da 220.061. Nella top ten troviamo Bruno Fitoussi, Marcel Luske e Scotty Nguyen, ma il migliore è l'inglese Howard Smith.

1-      Howard Smith – 61.625

2-      Bruno Fitoussi – 57.525

3-      Trai Dang – 57.000

4-      Christopher George – 53.450

5-      Marcel Luske – 46.650

6-      Matthew Honig – 42.800

7-      Benjamin Dobson – 42.700

8-      Scotty Nguyen – 42.500

9-      Joseph De Luca – 41.100

10-  Michael Fant – 40.000

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Non ci sono commenti