WSOP 2013: bene Dario Alioto nell'Evento #23

dario alioto3

Il pro di Sisal Poker ha chiuso al sesto posto il Day 1 del torneo di Seven Card Stud da 2.500 dollari.

Cominciamo il nostro consueto appuntamento con le WSOP 2013 parlando di Dario Alioto. Neppure il tempo di registrare la sua eliminazione dall'Evento #22, che il pro di Sisal vola nell'Evento #23.

Alioto ha terminato il Day 1 di questo torneo da 2.500 dollari di Seven Card Stud con il sesto stack più grosso. Bene anche Marco Traniello e Dario Sammartino, che seppure più staccati sono ancora in gioco.

Nell'Evento #21, Giacomo Fundarò piazza il primo in the money delle sue World Series of Poker 2013, con un 50° posto da 7.071 dollari. Nell'Evento #22, infine, per un Max Pescatori che passa il taglio c'è un Rocco Palumbo che invece non ce la fa.

Evento #20: $1.500 Omaha Hi-Low Split-8 or Better

È stata una giornata lunghissima per questo torneo numero 20, che ha ridotto il field da 22 a soli 2 giocatori. Saranno Calen McNeil e Can Kim Hua a giocarsi la vittoria finale, dopo l'aperitivo durato un'oretta: al termine del decimo livello di gioco, con i due già in heads-up, Hua ha preferito mettere fine alla contesa per raggiunto limite di stanchezza.

"Mi sembra giusto esserci fermati", ha dichiarato McNeil. "Eravamo più o meno alla pari come stack, e il mio avversario era davvero esausto. Io avrei anche continuato a giocare, perché sicuramente domani lui sarà più riposato. Ma sono felice lo stesso perché domani posso tornare per vincere un braccialetto".

Da segnalare il terzo posto di Todd Brunson e il quinto di un redivivo Tony Ma, oltre al settimo di John Monnette.

1-      ? – $277.274

2-      ? – $171.577

3-      Todd Brunson – $107.349

4-      Joe Ford – $77.917

5-      Tony Ma – $57.521

6-      Stephen Chidwick – $43.120

7-      John Monnette – $32.798

8-      Won Goag – $25.283

9-      Dao Bac – $15.632

Evento #21: $3.000 No-Limit Hold'em / Six Handed

Al netto del 50° posto di Giacomo Fundarò, il No Limit Hold'em Six Handed è proseguito fino all'eliminazione del 14° classificato. Matt Stout guida la truppa dei sopravvissuti con uno stack di quasi 1,3 milioni di chip, praticamente il doppio di Benjamin Pollak, che lo segue con 756.000 chip. Tra i migliori anche David Pham, Dan Kelly, Jamie Rosen, Erik Seidel e Nick Schulman.

Proprio Kelly è il giocatore da tenere maggiormente d'occhio, dato che in due settimane è già arrivato a premio cinque volte, conquistando anche due tavoli finali, per oltre 400.000 dollari incassati. "Sto andando veramente bene", ha dichiarato Kelly: "Sono venuto alle WSOP per giocare, ma non mi sono dato obiettivi precisi".

1-      Matt Stout – 1.268.000

2-      Benjamin Pollak – 756.000

3-      David Pham – 748.000

4-      Andrew Dean – 733.000

5-      Dan Kelly – 545.000

6-      Jamie Rosen – 533.000

7-      Martin Finger – 467.000

8-      Erik Seidel – 465.000

9-      Nick Schulman – 421.000

10-  Matt Berkey – 401.000

Evento #22: $1.500 Pot-Limit Omaha

8.800 chip. È questo il misero stack che è rimasto a Max Pescatori al termine del Day 1 dell'Evento #22. Sempre meglio che essere già eliminati, come è successo a Dario Alioto e Rocco Palumbo, ma con così pochi gettoni è difficile recuperare, in una specialità dove la varianza è altissima come nel Pot Limit Omaha. Speriamo bene.

L'evento ha attirato 1.022 giocatori, che dopo 10 livelli di action senza freni sono diventati soltanto 117. La bolla è scoppiata nei minuti finali della giornata, quando Darren Kramer è stato eliminato da Ismael Bojan. Il chip leader è Brandon Crawford, seguito a stretto giro da Alan Keating e Pakinai Lisawad.

1-      Brandon Crawford – 125.400

2-      Alan Keating – 123.900

3-      Pakinai Lisawad – 123.000

4-      Raffi Nahabedian – 106.300

5-      Keven Stammen – 100.200

6-      Young Ji – 100.000

7-      Christopher Delgrande – 100.000

8-      Michael Schwartz – 95.500

9-      Nick Grippo – 91.200

10-  Felipe Villagran – 91.000

Evento #23: $2.500 Seven Card Stud

La poca gloria per gli azzurri nell'Evento #22 è mitigata dalle prestazioni maiuscole di Dario Alioto, Marco Traniello e Dario Sammartino nell'Evento #23. Il pro di Sisal Poker è riuscito addirittura a chiudere al sesto posto, con uno stack di 35.100 gettoni, mentre il marito di Jennifer Harman è 19° con 28.000 chip; Sammartino e le sue 20.600 chip, invece, ripartiranno dal 36° posto assoluto.

Un totale di 208 giocatori ha preso posto al tavolo allo shuffle up and deal, e dopo otto livelli ne è rimasta in gioco la metà esatta. Keven Wittock guida la truppa con un'incollatura di vantaggio su Adam Friedman. Più staccati troviamo David Lieberman e Michael Mizrachi. In gioco anche Freddie Ellis, che alla veneranda età di 77 anni ha dichiarato: "Se sapevo che il buy-in era stato abbassato da 10.000 a 2.500 dollari, col cavolo che venivo". Quando si dice che con gli anni arriva anche la saggezza.

1-      Kenn Wittock – 48.900

2-      Adam Friedman – 48.300

3-      David Lieberman – 36.100

4-      Michael Mizrachi – 36.000

5-      Devin Sembaluk – 35.800

6-      Dario Alioto – 35.100

7-      Terrence Hastoo – 34.700

8-      Charles Balisteri – 33.400

9-      Rex Clinkscales – 33.400

10-  Mark Vronskii – 33.400

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Non ci sono commenti