WSOP 2013: Antonio Buonanno centra il final table

antonio buonanno

Era da Dario Minieri nell'Evento #19 che un italiano non raggiungeva l'atto conclusivo di un torneo delle WSOP 2013.

Prima missione compiuta. Antonio Buonanno raggiunte il tavolo finale del torneo da 5.000 dollari di No Limit Texas Hold'em e fra poche ore darà battaglia ai suoi otto compagni, nel tentativo di portarsi a casa il braccialetto.

Buonanno potrà contare su 1.185.000 chip, buone per un 7° posto provvisorio. Ma con un double up, l'azzurro si porterebbe in testa al torneo, dato che il chip leader è Seth Berger, che ha poco meno di 1,7 milioni di chip.

Prosegue anche il Little One for One Drop, che nel Day 1B ha visto la partecipazione di parecchi italiani. Passano il taglio Raffaele Bertolucci, Cristiano Guerra, Davide Catalano, Salvatore Bianco, Rocco Palumbo e Salvatore Bonavena, anche se nessuno di loro ha uno stack tale da impensierire le posizioni che contano. Almeno per ora.

Nell'Evento #59, si arresta al 27° posto la corsa di Dario Alioto. Nel torneo da 2.500 dollari di 2-7 Triple Draw Lowball Limit, il pro di Sisal aggiunge altri 4.599 dollari ai suoi risultati, più che buoni, in queste WSOP 2013.

Evento #55: $50.000 The Poker Players Championship

Matthew Ashton ha catturato uno dei braccialetti più ambiti delle World Series of Poker, conquistando il Poker Players Championship dopo aver battuto Don Nguyen, suo avversario in heads-up, in appena sei mani di gioco. Era il quarto final table di Ashton in queste WSOP 2013: "Dopo essermi avvicinato al braccialetto in altri eventi - ha dichiarato al termine del torneo - Era la cosa che volevo di più. Probabilmente per me ha più significato del Main Event".

1-      Matthew Ashton - $1.774.089

2-      Don Nguyen - $1.096.254

3-      John Hennigan - $686.568

4-      David Benyamine - $497.122

5-      George Danzer - $388.523

6-      Minh Ly - $309.830

7-      Mike Wattel - $309.830

8-      Jonathan Duhamel - $207.630

Evento 56: $2.500 No-Limit Hold’em

Eravamo rimasti con il tedesco Nikolaus Teichert e l'americano Vincent 'Vinny' Maglio a giocarsi il braccialetto. Bene, l'ha spuntata il teutonico, che regala alla sua patria il secondo braccialetto in queste WSOP 2013. Per Teichert anche un assegno da 730.756 dollari; Maglio si dovrà accontentare di un premio di 'soli' 452.008 dollari.

1-      Nikolaus Teichert – $730.756

2-      Vincent Maglio – $452.008

3-      Dan Owen -$312.516

4-      Sergey Lebedev – $225.392

5-      Josh Arieh – $164.768

6-      Kirill Rabtsov – $122.036

7-      Nicolas Faure – $91.586

8-      Sebastien Comel – $69.627

9-      Nicolas Levi – $53.593

Evento #57: $5.000 No-Limit Hold'em

L'Italia avrà un'altra opportunità per portarsi a casa almeno un braccialetto anche nell'edizione 2013 delle World Series, dopo l'impresa di Rocco Palumbo dell'anno scorso, quando il pro italiano si portò a casa un evento da 1.000 dollari di No Limit Hold'em. Antonio Buonanno se la giocherà alla grande, visto lo stack che gli permette di sfidare praticamente tutti i suoi avversari. Non ci resta che incrociare le dita e fare il tifo per lui!

1-      Matt Perrins – 1.946.000

2-      Seth Berger – 1.698.000

3-      Arthur Pro – 1.610.000

4-      Matt Berkey – 1.585.000

5-      Thomas Muehloecker – 1.434.000

6-      Joe Serock – 1.211.000

7-      Antonio Buonanno – 1.185.000

8-      Randal Flowers – 619.000

9-      Kent Roed – 482.000

Evento #58B: $1.111 The Little One for One Drop No-Limit Hold'em

Alla fine del Day 1B, il Little One for One Drop ha fatto registrare un totale di 4.756 ingressi. Sono rimasti in 968 a giocarsi un piazzamento a premio che verrà riservato ai migliori 495 classificati. Nella top ten del chip count del Day 1B ritroviamo anche Antonio Esfandiari, che evidentemente quando sente odore di One Drop si carica come non mai. "Mi fa ancora male dopo il quarto posto del One Drop Super High Roller", ha dichiarato 'The Magician'. "È stato il dolore più grande che io abbia mai sentito in qualsiasi evento o partita di poker in generale. E non l'ho ancora superato. Perciò penso che vincere questo torneo mi porterà un po' di pace".

1-      Suraj Dutt – 90.125

2-      Philip Meulyzer – 86.950

3-      Humberto Brenes – 67.750

4-      Bryn Kenney – 58.000

5-      Bryan Piccioli – 56.700

6-      Henry Van Tran – 56.250

7-      Antonio Esfandiari – 53.000

8-      Senovio Ramirez – 51.500

9-      Gaetano Buda – 50.000

10-  Richard Dubini – 49.800

Evento #59: $2.500 2-7 Triple Draw Lowball (Limit)

Parata di stelle nella fase finale del 2-7 Triple Draw Lowball. Tra i dieci giocatori rimasti, almeno sette godono di una fama unanimemente riconosciuta nella comunità pokeristica. A parte Alexander Condon, Eric Wasserson e Brian Brubaker, che possono dire poco al grande pubblico, gli altri sono tutti big: David 'ODB' Baker, David Chiu, Scott Seiver, Michael 'The Grinder' Mizrachi, Daniel Negreanu, Mike Watson ed Eli Elezra.

1-      David Baker - 458.000

2-      David Chiu - 263.000

3-      Scott Seiver - 249.000

4-      Michael Mizrachi - 225.000

5-      Alexander Condon - 215.000

6-      Eric Wasserson - 202.000

7-      Brian Brubaker - 152.000

8-      Daniel Negreanu - 134.000

9-      Mike Watson - 120.000

10-  Eli Elezra - 116.000

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Non ci sono commenti