WSOP 2012 Day 26: Longobardi chiude sesto

48038f239

Il braccialetto italiano continua a farsi attendere, mentre il primo per i britannici è targato Craig McCorkell.

Anche Alex Longobardi non riesce a sfatare il tabù degli italiani alle World Series of Poker. Il 'Doge' finisce al sesto posto nell'Evento #36, vinto dal britannico Craig McCorkell. Il giovane player regala alla terra di Albione il primo alloro nell'edizione 2012, ma per il nostro Longobardi i rimpianti sono ben pochi: ha fatto davvero di tutto per spingersi oltre, ma la fortuna gli ha un po' voltato le spalle nel momento decisivo. Questo il riassunto della giornata numero ventisei delle WSOP 2012.

Evento #36: $3.000 No Limit Hold'em Shootout

Iniziamo proprio con il resoconto del torneo che ha visto Longobardi portarsi a casa quasi 64.000 dollari. Il tavolo finale dell'evento Shootout, impreziosito dalla presenza di Joe Tehan, Roberto Romanello e Antonio Esfandiari, è stato particolarmente festoso, per via dei supporter del brasiliano Thiago Nishijima, che hanno rallegrato l'ambiente con il loro tifo. Purtroppo l'atmosfera carioca non ha portato fortuna al nostro Alex, che ha perso la mano decisiva trovando un AK di Jonathan Lane sulla strada del suo AJ suited.

La vittoria, come detto, è andata a Craig McCorkell, che in heads-up ha avuto la meglio su Jeremiah Fitzpatrick, regalando il primo braccialetto WSOP alla Gran Bretagna, che fino ad allora era rimasta a secco proprio come l'Italia.

Ecco il risultato finale del torneo:

1- Craig McCorkell $368.593
2- Jeremiah Fitzpatrick $228.261
3- Antonio Esfandiari $151.613
4- Jonathan Lane $112.512
5- Athanasios Polychronopoulos $84.436
6- Alessandro Longobardi $63.988
7- Roberto Romanello $48.924
8- Thiago Nishijima $37.707
9- Joe Tehan $29.277
10- Sardor Gaziev $22.899

Evento #37: $2.500 Eight Game Mix

Non è ancora giunta l'ora di decretare il campione di questo torneo, che di sicuro sarà uno tra Greg Mueller e David Baker: sono loro gli unici due sopravvissuti del Day 2, che partiva con 24 giocatori pronti a darsi battaglia. Il gioco riprenderà oggi (venerdì) alle 15 ora locale, con questa situazione:

1- Greg Mueller 2.655.000 chip
2- David Baker 925.000 chip

Questo invece il piazzamento degli altri finalisti:

3- Kevin Calenzo $106.564
4- Joseph Couden $76.841
5- Donnacha O’Dea $56.277
6- Konstantin Puchkov $41.844
7- Christopher McHugh $31.578
8- Chris Viox $24.188

Evento #38: $1.500 No Limit Hold'em

Da 100 a 21 alla fine del Day2. Questo l'esito della seconda giornata di gioco del quarto torneo da 1.500 dollari dedicato al No Limit Hold'em in queste lunghe World Series of Poker. Fuori gioco Eoghan O'Dea, Vitor Coelho, Jason Senti, Dan Smith, Isaac Haxton e Layne Flack, bene invece David Phan, Theo Tran e Scott Clements. A premio due italiani: Andrea Vezzani e Stefano Ricci, rispettivamente 121° e 178°.

Il chip leader di giornata è Jeffrey Manza, come si evince dal chip count della top ten:

1- Jeffrey Manza 1.302.000
2- Dung Nguyen 1.273.000
3- Matthew Pierce 804.000
4- Blair Hinkle 750.000
5- Kristijonas Andrulis 729.000
6- Zachary Korik 725.000
7- Mihails Morozovs 609.000
8- Michael Borovetz 558.000
9- David Pham 508.000
10- Bahman Jahanguiri 461.000

Evento #39: $10.000 Pot Limit Omaha

Prendete 293 tra i più forti giocatori e i più grandi gambler, date loro 30.000 chip, organizzate un torneo dedicato a una specialità dove la varianza è di casa, e otterrete due stack di oltre 350.00 chip, uno stack medio di oltre 83 big blind e solo '88 folli' sopravvissuti al Day 1. Tra loro Jason Mercier, Nenad Medic, Matt Stout, Daniel Alai, Sammy Farah e David Baker.

John Racener si è preso una piccola rivincita, eliminando Jonathan Duhamel, che lo aveva battuto nell'heads-up del Main Event delle WSOP 2010. Nulla di positivo invece per Nick Binger, David Benyamine, Sam Trickett, Brian Rast, Mike Matusow, Sorel Mizzi, Dan Kelly e Robert Mizrachi. Per tutti gli altri sarà ancora dura, perché solo 36 giocatori andranno in the money.

Ecco i migliori dieci di giornata:

1- Benjamin Sage 358.400
2- Joseph Kushner 352.500
3- Jan-Peter Jachtmann 250.000
4- Jerome Bradpiece 228.800
5- Andrew Brown 202.100
6- Nestor Martinez 193.800
7- Loren Klein 193.400
8- Bahram Zohri 193.100
9- John Riordan 188.900
10- Jason Mercier 187.100

Evento #40: $2.500 Limit Hold'em Six Handed

L'unico evento short-handed dedicato al Limit Hold'em ha attirato 302 giocatori, leggermente meno rispetto ai 354 dell'anno scorso. 36 di loro andranno in the money, ricevendo almeno 4.046 dollari ciascuno, con il vincitore che si mangerà la fetta più grossa da 182.088 dollari. Di sicuro non sarà Darren Woods, trionfatore nel 2011, che finora non ha giocato neppure un evento. Ma non vincerà nemmeno Phil Ivey, già eliminato al pari di Eli Elezra, Barry Greenstein, Shaun Deeb, James Dempsey e (indovinate un po'?) Daniel Negreanu.

Quasi un terzo il numero dei giocatori che hanno passato il taglio del Day 1 (101), con Scott Seiver, Andre Akkari, Terrence Chan, John Hennigan e Sorel Mizzi tra i migliori. Il più bravo, però, è stato Michael Reed:

1- Michael Reed 56.800
2- Andre Akkari 50.800
3- Terrence Chan 50.700
4- Chad Brown 46.300
5- John Hennigan 45.300
6- Scott Seiver 43.800
7- Sorel Mizzi 43.000
8- Jon Turner 36.500
9- Humberto Brenes 36.000
10- Dan Kelly 35.900

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Non ci sono commenti