WSOP 2012 Day 24: Ivey non si ferma più

IMG7325

Ennesimo, strepitoso tavolo finale alle World Series of Poker per lo scatenato giocatore di colore.

Forse non vincerà il suo nono braccialetto quest'anno, ma di sicuro Phil Ivey sta dimostrando a tutto il mondo che l'anno passato lontano dalle luci della ribalta non ha intaccato le sue incredibili qualità di giocatore. L'americano infila il suo quinto tavolo finale in questa prima metà di World Series, che coincide con il sesto piazzamento a premio. Parlando di in the money, giornate piuttosto prolifiche anche per i giocatori italiani, con un Giovanni Rizzo in splendida forma nell'Evento #37. Ma vediamo il riassunto del Day 24 delle WSOP 2012.

Evento #33: $1.000 No Limit Hold'em.

Max Steinberg si godrà i suoi 440.328 dollari, frutto del suo primo braccialetto in carriera, al termine dell'heads-up con cui nella Amazon Room si è preso cura di Samuel Gerber. Non ci ha messo neppure tanto, poco più di un'ora, a chiudere la contesa con una coppia di dieci più che sufficiente a superare la coppia di quattro di Gerber.

Terzo posto, e un pizzico di rammarico, per Matt Stout. Che si è un po' fatto prendere dallo spirito di rivalsa contro Gerber, il quale aveva già raddoppiato un paio di volte ai suoi danni, chiamando un all-in davvero lungo con AK. Gerber aveva 88, ma il flop per Stout è stato il migliore dei peggiori: JT6 con jack e dieci di picche, per due overcard, un progetto di scala, uno di colore e uno di scala reale. Nonostante la tonnellata di out a sua disposizione, Stout è rimasto in bianco ed è stato eliminato nella mano successiva, quando ormai gli rimanevano solo cinque bui.

Da segnalare un piazzamento a premio per Alex Longobardi, seppure nelle retrovie. Il player italiano ha chiuso al 267° posto, incamerando 1.867 dollari.

Questo il risultato del final table:

1- Max Steinberg $440.238
2- Samuel Gerber $273.385
3- Matt Stout $192.813
4- Dylan Hortin $139.258
5- Joseph Marzicola $101.802
6- David Nicholson $75.314
7- Ryan Laplante $56.732
8- Vitaly Meshcheriakov $42.668
9- Christopher Shaw $32.702

Evento #34: $5.000 Pot Limit Omaha Six Handed

Il Day 2 di questo torneo ci porta in consegna gli ultimi 11 giocatori. Naoya Kihara ha chiuso in testa la giornata, con oltre 1,5 milioni di chip. Ad inseguire un primo premio di circa 512.000 dollari troviamo ancora Davidi Kitai, Tommy Le, Joseph Cheong, Jason DeWitt, Chris De Maci e Kevin MacPhee, tanto per citare i più noti.

Fuori invece Shaun Deeb, Dan Shak, Tom Marchese, Adam Junglen e David Benyamine, al quale è stato fatale lo scontro proprio contro Kihara. Bravissimo il nostro Dario Alioto, che chiude 40° e incamera 9.748 dollari.

Ecco, per una volta, la "top eleven" del chip count, che coincide come detto con tutto il field rimasto:

1- Naoya Kihara 1.548.000
2- Tommy Le 965.000
3- Davidi Kitai 789.000
4- Hans Winzeler 613.000
5- Chris De Maci 515.000
6- Dimitar Danchev 469.000
7- Jason DeWitt 465.000
8- Scott Bohlman 397.000
9- Daniel Hindin 211.000
10- Kevin MacPhee 174.000
11- Joseph Cheong 125.000

Evento #35: $2.500 Mixed Hold'em

Ormai siamo a corto di aggettivi per descrivere quel fenomeno di Phil Ivey. Pur se con uno stack non certo gigantesco, il Tiger Woods del poker è arrivato all'ennesimo tavolo finale delle sue WSOP 2012, alle quali manca solo la ciliegina sulla torta del nono braccialetto. Non sarà facile, non solo per lo stack, ma anche per la concorrenza: Erik Cajelais e Salman Behbehani i clienti più scontrosi. Tra i big esclusi alla fine del Day 2 troviamo David Williams, Ian Johns, Shannon Shorr, Andre Akkari e Huck Seed.

Questa la composizione del final table:

1- Joep van den Bijgaart 605.000
2- Samuel Golbuff 526.000
3- Michael Gathy 418.000
4- Erik Cajelais 368.000
5- Chris Tryba 347.000
6- Salman Behbehani 253.000
7- Phil Ivey 169.000
8- Brent Wheeler 158.000
9- Michael Foti 105.000

Evento #36: $3.000 No Limit Hold'em Shootout

578 giocatori iscritti, un montepremi da 1,6 milioni di dollari, 60 giocatori rimasti alla fine del Day 1, i quali hanno tutti un premio garantito di 9.086 dollari. Il campione se ne porterà a casa 368.593, ma per sapere il suo nome dovremo aspettare almeno fino a giovedì. Buone prestazioni per David Baker (fresco di braccialetto nell'H.O.R.S.E.), Jean Robert Bellande, Jason Koon, Justin Bonomo e Antonio Esfandiari.

Evitiamo la top ten del chip count, dato che trattandosi di un evento Shootout, tutti i vincitori dei rispettivi tavoli hanno ovviamente il medesimo stack. Tra loro c'è ancora Alessandro Longobardi, che ha vinto il suo tavolo superando la resistenza di Shane Douglas.

Evento #37: $2.500 Eight Game Mix

Qui gli iscritti sono 477, per un montepremi di oltre 1 milione di dollari. Ancora in corsa 209 giocatori, 48 dei quali andranno a premio, anche se tutti vorranno conquistare un braccialetto da 271.312 dollari. Comanda Dan Kelly, ma al sesto posto assoluto troviamo il nostro Giovanni Rizzo, autore di una giornata strepitosa che gli ha permesso di lasciarsi alle spalle gente del calibro di Freddy Deeb e Jeff Madsen.

Molti i volti noti già eliminati, come ad esempio Mike Matusow, Men Nguyen, Erick Lindgren, Erick Seidel, Jonathan Duhamel, David Sands, David Williams (giornataccia per lui) e Doyle Brunson, che su Twitter ha fatto sapere di non riuscire più a gestire sia i tornei di poker che il poker cash.

Ecco i migliori dieci:

1- Dan Kelly 56.800
2- Brendan Taylor 45.275
3- Miguel Bermude 45.250
4- Jake Abdalla 43.750
5- Kristan Lord 39.000
6- Giovanni Rizzo 38.375
7- Freddy Deeb 38.350
8- Chris McClung 38.000
9- Jeff Madsen 37.075
10- Johannes Holstege 36.875

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Non ci sono commenti