WSOP 2012 Day 10: niente hattrick per Pescatori

2011 WSOP ESPN TV Table

Max eliminato al 12° posto nell'Evento #10. In the money sfiorato per Cristiano 'Crisbus' Guerra.

Ci speravamo un po' tutti, ma il 'Pesca' questa volta non ce l'ha fatta. Niente braccialetto, e neppure tavolo finale, per il Pirata Italiano, che abbandona i sogni di gloria nell'Evento #10: dodicesimo posto per lui e $15.906 dollari che, se non altro, serviranno a pagare il buy-in di qualche altro torneo. Niente da fare anche per Cristiano Guerra, eliminato nell'Evento #12 proprio sul più bello. Ecco il riassunto della decima giornata delle WSOP 2012.

Evento #9: $1.500 No-Limit Hold'em Re-Entry

Il final table dell'unico evento re-entry delle WSOP 2012 si è formato ieri sera, concedendo ai nove giocatori ancora in corsa per il braccialetto una nottata di pieno riposo. In testa al gruppo conduce Ryan Olisar, con un netto vantaggio di chip sul fenomeno Brian Rast e su Amanda Musumeci. Occhio anche a Greg Mueller, settimo e con ancora qualche chance di recupero: gli bastano un paio di double up per volare lassù in alto.

Ma parliamo di Amanda Musumeci, che è la settima donna ad arrivare al final table di un evento a queste WSOP 2012. Dovesse vincere, sarebbe la prima fanciulla a trionfare dal 2008, quando Vanessa Selbst conquistò il titolo del Pot Limit Omaha da $1.500 dollari. Dato che non ci sono italiani in gioco, facciamo tutti il tifo per lei, che almeno di origini un po' ci appartiene:

1- Ryan Olisar 3.715.000
2- Brian Rast 2.415.000
3- Amanda Musumeci 2.040.000
4- Duy Ho 1.990.000
5- Benjamin Reinhart 1.800.000
6- Ashkan Razavi 985.000
7- Greg Mueller 820.000
8- Dien Le 775.000
9- Derrick Huang 760.000

Evento #10: $5.000 Seven Card Stud

Un po' di amarezza c'è, ma a Max Pescatori non si può rimproverare nulla. Ad eliminarlo ci ha pensato Perry Friedman, che poi è arrivato ai piedi del podio. L'heads-up conclusivo se lo sono giocato gli americani Monnette e Vinh, con il primo che ha avuto la meglio sull'avversario in poco più di 30 minuti:

1- John Monnette $190.826
2- Huu Vinh $117.913
3- Timothy Finne $73.847
4- Perry Friedman $53.470
5- Jeff Lisandro $41.789
6- Mark Dickstein $33.325
7- Bryn Kenney $27.062
8- Raymond Dehkharghani $22.332
9- Eugene Katchalov $18.693

Vai alla pagina dei risultati dell'evento

Evento #11: $1.500 Pot Limit Omaha

Anche per questo torneo siamo giunti al tavolo finale, dopo che 108 speranzosi aspiranti 'braccialettisti' sono finiti fuori strada durante il Day 2. Ci sono volute 12 ore, fino a quando Galen Kester è stato eliminato al decimo posto da Vincent Van Der Fluit, in uno scontro tra set (di otto e di donne).

Tristan Wade è l'unico tra i superstiti ad avere già vinto un braccialetto, e grazie a questo risultato ha conquistato il suo quattordicesimo in the money alle WSOP, il primo quest'anno. Ecco come si presenta il tavolo finale che comincia oggi alle ore 13 (ora locale):

1- Charles Tonne 1.121.000
2- Vincent Van Der Fluit 951.000
3- Damien Lhommueau 663.000
4- Alex Dovzhenko 579.000
5- Rodney Brown 457.000
6- Brian Garbe 158.000
7- Tristan Wade 150.000
8- Calvin Anderson 149.000
9- David Schnettler 139.000

Evento #12: $10.000 Heads Up No-Limit Hold'em (512 player max)

Si chiama Igor Yaroshevskyy, è russo, ed ha eliminato il nostro Cristiano Guerra proprio a un passo dai piazzamenti a premio in questo torneo da 10.000 dollari di heads-up. Se 'Crisbus' avesse avuto la meglio sul suo avversario, avrebbe avuto un premio garantito. Ma le cose purtroppo sono andate diversamente: per Guerra non il migliore inizio di WSOP, ma ha ancora molto tempo per rifarsi.

Tra i 32 player rimasti, che si sfideranno a partire da oggi nei sedicesimi di finale, ricordiamo Darren Elias, Antonio Esfandiari, Vanessa Selbst, Scott Baumstein, Tommy Vedes, Andrew Lichtenberger e Tommy Chen.

Evento #13: $1.500 Limit Hold'em

Il primo evento di Limit Hold'em di queste World Series è iniziato ieri con 730 giocatori iscritti. Come al solito parecchie le star che hanno deciso di tentare la corsa al braccialetto, come ad esempio Terrence Chan, Isaac Haxton, Huck Seed, Jason Mercier, Bill Chen, Daniel Negreanu, Justin Bonomo e tanti altri. Basta guardare la top ten del chip count per rendersi conto dell'alto tasso di stelle del firmamento del poker, con la presenza di Jennifer Harman, Marco Traniello, Michael Mizrachi, Fabrice Soulier e John Racener:

1- Tom Cage 55.500
2- Ashley Butler 33.00
3- Eric Buchman 32.000
4- Al Barbieri 26.500
5- Ronald Israel 25.500
6- Jennifer Harman 24.900
7- Marco Traniello 21.800
8- Michael Mizrachi 19.900
9- Fabrice Soulier 19.500
10- John Racener 17.900

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Non ci sono commenti