WPT Venezia Day 2, stranieri alla riscossa

68354003713cf6fcb062
La bella Kara Scott passa anche al Day3 [Foto: WPT Blog]

Dopo un Day 1 letteralmente dominato dagli italiani, il chip count della seconda giornata ci vede messi un po' in disparte.

Chissà che ne direbbe il Piave, vedendo la laguna di Venezia far passare a spron battuto lo straniero.  Già, perché il Day 2 del World Poker Tour di Venezia è stata roba loro, per dirlo chiaro e tondo.

Cinque nei primi cinque, sei nei primi dieci e quasi la metà dei 27 player ancora in corsa per un primo premio da 302.065 dollari.

È ancora presto per dichiarare la disfatta, anche perché a premio ci andranno soltanto i primi 18, ma dopo i segnali più che incoraggianti del Day 1, gli italiani si sono fatti sopraffare, venendo relegati dal ruolo di protagonisti a quello di antagonisti.

Chissà, magari è stata l'eliminazione di Filippo Candio, chip leader assoluto della prima giornata ed eliminato prematuramente da Jason Wheeler nella seconda (Q-Q contro A-A in all-in pre-flop), a gettare nello sconforto le nostre truppe. Caduto il capitano, i soldati spesso vanno in difficoltà.

Battute a parte, va dato merito ai vari Bjerkmann, Neumann, lo stesso Wheeler, Akenhead e Gulyy, i primi cinque del chip count, di aver saputo approfittare delle occasioni e di aver giocato meglio dei nostri. Che a dirla tutta reggono abbastanza bene, dato che tra Gianluca Trebbi, sesto e migliore tra gli italiani, e il chip leader Marcel Bjerkmann ballano poco più di 100.000 chip.

E poi Andrea Dato, Gabriele Lepore e Alex Longobardi, tutti e tre nella top ten assieme a Trebbi, e con stack di tutto rispetto.

Fuori dai migliori dieci, ma altrettanto vivi ed agguerriti, troviamo Giacomo Fundarò, Massimo Mosele, Erion Islamay, Gianluca Speranza, Dario De Paz, Andrea Carini, Guido Chiodo, Giacomo 'Ciccio' Valenti, Maurizio Saieva e Carla Solinas.

Tra i pezzi da novanta, Candio a parte, eliminati durante il Day 2 anche Guillaume Darcourt, Marvin Rettenmaier, Mike Sexton, Roberto Romanello, Melanie Weisner, Tony G e Max Pescatori.

Resiste invece Kara Scott, apprezzata commentatrice dello European Poker Tour e da qualche anno anche ottima giocatrice.

1- Marcel Bjerkmann 436.300
2- Marko Neumann 384.400
3- Jason Wheeler 348.200
4- James Akenhead 336.000
5- Andrey Gulyy 326.000
6- Gianluca Trebbi 323.500
7- Andrea Dato 309.900
8- Gabriele Lepore 233.200
9- Jeremie Sochet 232.500
10- Alessandro Longobardi 221.200

Potrebbe Interessarti

assets/photos/_resampled/croppedimage12580-shot-clock-wpt.jpg

Polemiche contro lo Shot Clock al World Poker Tour

Secondo il noto giocatore di poker tedesco, lo shot clock fungerebbe da deterrente soprattutto per i giocatori amatoriali, che si sentirebbero scoraggiati dal partecipare.

03 Aprile 2014
assets/photos/_resampled/croppedimage12580-andrea-dato.jpg

Strepitoso Andrea Dato: suo il WPT Venezia 2014!

Grandissima performance per l'azzurro, che in heads-up si prende cura nientemeno che di Samuel Trickett, uno dei più forti giocatori di poker al mondo.

17 Marzo 2014
assets/photos/_resampled/croppedimage12580-alessio-isaia-wpt.jpg

WPT Venezia, Alessio Isaia sogna il back-to-back

'Il fabbro' comanda il chipcount quando sono rimasti soltanto in 18 e sogna una clamorosa doppietta, visto che ha vinto il WPT di Venezia già...

14 Marzo 2014
assets/photos/_resampled/croppedimage12580-Venice2.jpg

Tutto quello che è successo finora al WPT Venezia 2014

Dopo il dominio russo-ceco delle prime due giornate, gli azzurri tornano protagonisti conquistando le prime due posizioni nel Day 2. E non solo quelle.

13 Marzo 2014

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Il tuo commento sarà approvato entro pochi minuti. Grazie!

Non ci sono commenti