Winamax verso lo sbarco in Italia: richiesti quattro profili

winamax logo

Potrebbe avvenire da un momento all’altro l’arrivo di Winamax sul mercato del gioco in Italia. Indizi arrivano dal sito ufficiale della piattaforma francese e dai social network.

In questo momento, tutto si può dire sul mercato del poker e del gioco nel nostro Paese, ma non che ci si stia annoiando, a giudicare dalle grandi e numerose novità che lo stanno riguardando.

In principio è stata PokerStars a portare dei cambiamenti – più o meno bruschi – al proprio mercato in Italia. Mosse come la quasi totale abolizione del Team Pro online e le variazioni su rakeback e assegnazione delle ricompense fanno e faranno discutere.

Ma nel frattempo, c’è chi sta provando a portare una ventata di aria nuova al gioco del poker da queste parti. E non è un caso – ma di questo parleremo più avanti – che questa aria nuova potrebbe arrivare dalla Francia.

Sì, perchè Winamax è finalmente pronto a sbarcare nel mercato italiano, sia del poker che delle scommesse sportive. E a farlo sapere non sono gli spifferi provenienti da alcuni informatori ben informati, bensì dalla stessa azienda francese.

Caccia ai profili giusti

Basta dare, infatti, un’occhiata al profile di Winamax presente su Linkedin, una piattaforma che è una via di mezzo tra un “ufficio di collocamento” online e un social network a tutti gli effetti.

Gaelle Baumann
Gaelle Baumann, uno dei volti di punta di Winamax

Qui si legge che l’azienda transalpine è alla ricerca di quattro profili per il lancio in Italia. E sono quattro figure che andrebbero a coprire nel migliore dei modi sia il lato pokeristico, che quello relativo alle scommesse.

Le figure in questione sono: Addetto/a Relazione Clienti, SEM Specialist bilingue (francese e italiano), Trader Scommesse Sportive e Redattore Web Poker e Scommesse sportive.

Per tutti e quattro i ruoli non vengono fatte distinzioni di sesso, pertanto sono ben accetti candidati sia tra gli uomini che tra le donne.

Tra l’altro, la ricerca di nuove figure da parte di Winamax non riguarda solo l’Italia, ma si estende anche a Regno Unito, Spagna e Portogallo. E la ragione è presto detta.

Effetti della liquidità condivisa

Che Winamax sia una realtà in costante espansione, lo si vede dal modo in cui l’azienda francese ha ‘attaccato’ il mondo del poker, con ottime innovazioni riprese anche da altri rivali sul mercato.

Basti pensare, giusto per fare un esempio, agli Expresso: i Sit & Go hyper-turbo da tre giocatori che sono stati poi rivisitati ad esempio da PokerStars, sotto il nome di Spin & Go.

Ma questa ricerca di nuove figure professionali, da parte di Winamax, può essere letta in maniera immediata attraverso le novità relative alla liquidità condivisa. Presto si partirà con l’allargamento del mercato, e non è un caso che i transalpine cerchino ‘impiegati’ proprio in quei Paesi coinvolti da questa riforma.

Francia, Italia, Portogallo, Regno Unito e Spagna. Winamax cerca di aggregare queste cinque forze del mercato pokeristico europeo per provare a diventare – chissà – leader del mercato stesso.

 

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Non ci sono commenti