Voulgaris contro Dwan, ancora un round

voulgaris dwan

Haralabos Voulgaris attacca ancora una volta Tom Dwan. E in base agli ultimi racconti di Doug Polk, sembra che ci sia una grossa somma di denaro in ballo.

Continuano le storie tese tra Haralabos Voulgaris e Tom Dwan. E quel che fa più specie, è che i problemi tra il ricco scommettitore canadese e il grinder del New Jersey avvengano sempre lontano dal tavolo da poker.

L’uomo venuto dal Winnipeg più di una volta non le ha mandate a dire a ‘durrr’. In principio fu la Durrr Challenge, il duello tra lo stesso Dwan e Dan Cates che però si è presto trasformato in una vera e propria farsa, a mettere contro questi due soggetti.

Da allora sono iniziate le invettive da parte di Voulgaris nei confronti di uno dei giocatori che ha caratterizzato il mondo del cash game high stakes negli anni scorsi. Il tutto senza che lo stesso Tom prendesse mai la parola in pubblico.

Ma questa situazione sembra poter giungere ad una nuova e interessante svolta, dopo il nuovo attacco di Voulgaris.

La rivelazione di Doug Polk

doug polk
Doug Polk, l'acerrimo accusatore di Ivey

Partiamo dall’inizio, quando Doug Polk ha preso la parola per raccontare una nuova storia di scam. ‘WCGRider’ si era già espresso con parole forti nei confronti di Dwan, proprio in occasione della Durrr Challenge.

Ancora una volta, il noto giocatore americano ha preso la sua bella videocamera per non mandarle a dire, come di consueto. E ancora una volta, nel suo mirino c’è Dwan, il quale sarebbe al centro di una nuova bega con Voulgaris.

Ancora una grossa somma di denaro in ballo. Ancora Tom Dwan nei pasticcio per non averla resa al legittimo proprietario. Ancora Haralabos Voulgaris a reclamare del denaro suo di diritto, ma che in realtà non ha mai visto.

L’intreccio con le dichiarazioni di Voulgaris

A questo punto torna in scena proprio il noto giocatore canadese. Ospite di recente presso il noto podcast condotto da Joe Ingram, Voulgaris non le ha mandate a dire ad un giocatore, che è però rimasto anonimo nelle sue dichiarazioni.

Tuttavia, il riferimento è abbastanza chiaro: “Devo raccontare la storia di un giocatore molto chiacchierato su Twoplustwo (lettissimo forum americano, ndr). Questa persona mi deve tanti soldi, più di un milione di dollari, ha smesso di pagarmi circa cinque anni fa”.

Voulgaris durante l’intervista invita Ingram e i suoi ascoltatori ad indovinare il nome di questa persona. Tuttavia, in base ai riferimenti fatti, è difficile non ricollegarsi a Dwan. Anche perchè si parla di una persona che “è ancora in giro a condurre la sua solita vita, nonostante tutto”.

E come se non bastasse, il giocatore canadese ha volute affidarsi ad un tweet per rendere ancor più esplicito – anzi decisamente diretto – il suo messaggio nei confronti di Durrr:

La traduzione sarebbe "Hey Tom Dwan, ho provato a mettermi in contatto con te (sono sicuro che può immaginare il perchè), potresti mandarmi un messaggio con i tuoi dati corretti?"

Da qui si torna a Doug Polk, il quale è tornato sulla vicenda nel video a cui abbiamo fatto riferimento. ‘WCGRider’, infatti, ripartendo da questo tweet ha provato a fare dei collegamenti che non sembrano destare dubbio alcuno.

La descrizione di Haralabos non può non far pensare a Tom Dwan. Parla di una persona ancora in giro, e Tom gioca ancora high stakes, di lui si parla tantissimo su Twoplustwo. Non posso avere prove del fatto che sia lui, ma già in passato ha scammato Cates”.

Un’altra voce che si aggiunge al coro di dissenso e di accuse nei confronti di Tom Dwan. A questo punto non ci si può non attendere un piano difensivo – almeno in pubblico – da parte del giocatore del New Jersey.

Anche se, qualora fossero confermate le dichiarazioni di Voulgaris e la ricostruzione di Polk, sarebbe difficile difendersi a qualsiasi titolo per Durrr.

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Non ci sono commenti