Viktor Blom, Taylor Caby e Guy Laliberté nella Internet Poker Hall of Fame

internet poker hall fame

Gli ultimi tre ingressi nell'Arca della Gloria del Poker Online sono 'Isildur1', Taylor Caby e il giocatore/imprenditore/filantropo Guy Laliberté

La Internet Poker Hall of Fame fa 15, 16 e pure 17. Sono infatti tre i nuovi ingressi nell'Arca della Gloria del Poker Online, istituzione virtuale - ovviamente - creata da Adam Schwartz. Ma procediamo con ordine.

L'introduzione numero 15 è quella di Taylor Caby. Il suo contributo al poker online è fondamentale: con il nickname 'Green Plastic' ha dominato per anni il No Limit Hold'em Heads-Up, negli anni d'oro di Ultimate Bet, dominando Prahlad Friedman in un'epica sfida di high stakes.

Non è tutto, perché Caby e un ex compagno dell'Università dell'Illinois, Andrew 'Muddywater' Wiggins, nel 2005 fondò Cardrunner, sito che ben presto divenne un punto di riferimento nel panorama dei contenuti tecnici e strategici. Tra i vari pro che hanno contribuito basti citare Brian Hastings, Daniel Cates, Phil Galfond e Doug Polk.

Poi è toccato a Guy Laliberté: giocatore di poker, imprenditore miliardario e filantropo. Lui non ha mai dominato il poker online, ma probabilmente il solo fatto di giocare ha contribuito a far crescere il panorama degli high stakes a fine anni 2000, con tutto il denaro che ha perso.

Si dice che il creatore del Cirque Du Soleil abbia perso online qualcosa come 31 milioni di dollari, a beneficio di tanti top player del circuito come il già citato Phil Galfond, ma anche Tom Dwan, John Juanda, Phil Ivey e i fratelli Dang.

Finalmente 'Isildur1 nella Internet hall of fame

blom poker

Arriviamo così a Viktor Blom. Era solo questione di tempo prima che 'Isildur1' approdasse nella Internet Poker Hall of Fame, visto che da anni domina - nel bene o nel male - le scene del cash game high stakes online.

Dai tempi in cui 'Isildur1' era un perfetto sconosciuto, comparso dal nulla e capace di tenere testa ai migliori giocatori al mondo, passando per la rivelazione della sua identità durante un PokerStars Caribbean Adventure, lo svedese ha dato letteralmente spettacolo ai tavoli virtuali.

Blom è stato in grado di giocare simultaneamente al No Limit Hold'em e al PLO $500/1.000 su nove tavoli, contro giocatori del calibro di Phil Ivey, Patrik Antonius e Tom Dwann. Non a caso, 'Isildur1' ha giocato praticamente tutti i più grossi piatti mai disputati nella storia del cash game high stakes online.

Famosissima una sessione in cui 'Isildur1' perse 4,2 milioni di dollari, giocando in heads-up su sei tavoli contro Brian Hastings. Sembrava la fine di Viktor Blom, che invece negli ultimi anni è riuscito a rimettersi in carreggiata, chiudendo nel 2015 come giocatore più vincente in assoluto nel cash game online.

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Non ci sono commenti