“Venturas Poker Challenge”, la parodia delle WSOP firmata Grand Thef Auto

GTA 6

L’uscita di Grand Thef Auto 6, sebbene ancora a venire, suscita un vivace dibattito anche tra i pokeristi: quali novità avrà in serbo per loro il noto videogioco?

I creatori di GTA hanno infatti già dimostrato una certa conoscenza del Texas Hold ‘em qualche anno fa, con l’uscita della serie animata “Venturas Poker Challenge, contestualmente al lancio sul mercato di Grand Thef Auto 4.

Ma andiamo con ordine. Per chi non la conoscesse, GTA è una serie di videogiochi di avventura nata alla fine degli anni Novanta e prodotta da Rockstar Games, che ha spesso come protagonista un malvivente chiamato a compiere le più disparate azioni criminose.

 Nel 2015 è stata oggetto di un saggio del giornalista David Kushner dal titolo “Wanted: la storia criminale di Grand Theft Auto”.

 

Le WSOP alla berlina

A qualche anno prima risale l’uscita di GTA 4 nel quale, per tirare il fiato tra una rapina e un omicidio, viene offerta la possibilità di rilassarsi con spettacoli e programmi televisivi di vario genere.

VPC

Uno di questi è “Venturas Poker Challenge”, che ripropone una sorta di parodia delle World Series of Poker nelle quali si sfidano, tra gli altri, “Cocksure” Chris Cummings, “Dangerous” Derrik Torton, Butch Roberts, Terry Kim,  Steve “Buffet Car” Jabowitz, Phil “Deadman” Davidson e Jennyfer “Trashcan” Zelinski.

L’immaginario torneo si svolge nel casinò Venturas Dome. Le azioni di gioco sono commentate da Malcom Fitzherbert e Troy Burger, che fanno il verso ai “veri” commentatori delle Wsop Lon McEachern e Norman Chad.

 Lo show televisivo termina prima che venga dichiarato il vincitore, anche se a tutti è chiaro che questi è Chris Cummings.

 

C’è il tavolo ma non si può giocare

Andando ancora a ritroso, in “GTA: San Andreas è presente una gamma di giochi d’azzardo relativamente ampia come blackjack, roulette e videopoker (curiosamente è possibile trovare un tavolo da poker, ma non è consentito giocare). 

Pesce d’aprile?

Per quanto riguarda la prossima uscita di GTA 6,  un sito del settore ha riportato che in quella versione i giocatori saranno in grado di competere online con soldi veri. Lo stesso sito teorizza la possibilità di recuperare i soldi persi nel gioco con una rapina. La data di pubblicazione del post, tuttavia, lascia pensare a un possibile “pesce d’aprile”.

 

GTA 6 News
Poker a soldi veri in GTA 6? solo rumors...

Ma se la notizia non fosse inventata di sana pianta, come probabilmente invece è, l’attuazione di un’iniziativa del genere potrebbe comportare diverse difficoltà, soprattutto sul piano legale. “I giocatori di GTA sono dei veri duri - ironizza l’utente di un blog -. Il pulsante ‘fold’, pertanto, sarebbe inutile”.

 

In rete pochi siti 3D

In ogni caso con il suo “pesce d’aprile” PokerStategy ha messo in evidenza la scarsa presenza su Internet di casinò e poker room a tre dimensioni.

La crescente popolarità di dispositivi che consentono la visione in 3D, quali ad esempio Oculus Rift, ha portato anche l’industria del gioco ad attrezzarsi di conseguenza, ma si tratta prevalentemente di iniziative di nicchia.

Su Second Life, il mondo 3D fondato nel 2003 da Philip Rosedale, sono per esempio vietati poker, baccarat, blackjack, craps, keno, pachinko, pai gow, roulette, sic bo e slot.

 

Qualche anticipazione

Ma torniamo a GTA 6. Almeno per il momento, non è dato conoscere la data di uscita del gioco che alcuni sostengono sarà ambientato a Manila, capitale delle Filippine.

Il casinò che non apre mai

Per ora i fan della serie devono accontentarsi di giocare con GTA 5, l’ultima versione disponibile, che risale al 2013 ed è ambientata a San Andreas, uno stato immaginario che ricorda per certi versi la California.

Vinewood è uno dei quartieri di Los Santos, una delle città dello stato di San Andreas. Vicino alla pista per le corse automobilistiche di Vinewood si trova un casinò, al quale però non è consentito accedere.

gta5 casino
Si è parlato a lungo di un DCL per giocare al casinò in GTA5...

 

Al suo ingresso si trova infatti un grande banner con la scritta “Opening soon”. Ma gli utenti che speravano nell’apertura della casa da gioco con un aggiornamento di Grand Thef Auto 5 hanno dovuto ricredersi.

 

Lindsay Lohan perde in Tribunale

GTA 5 è anche al centro di un contenzioso legale tra Rockstar Games e Lindsay Lohan. All’inizio di settembre i giudici statunitensi hanno rigettato il ricorso presentato dall’attrice americana, secondo la quale il personaggio di Lacey Jonas sarebbe stato creato ispirandosi a lei.

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Non ci sono commenti