Tutti i numeri di 12 stagioni dell’EPT: un Impero in Declino?

Optimized NWM EPTMoney1
il totale di montepremi distribuito per stagione

Tutti i dati sulle 12 edizioni dell’EPT, dai montepremi più grossi messi in palio, ai Main Event più affollati fino alle città più gettonate dai poker player.

Dal 2004 ad oggi Pokerstars continua a sponsorizzare l’European Poker Tour giunto alla sua 12esima edizione. Da allora l’EPT è riconosciuto come la seconda più importante manifestazione pokeristica dopo le WSOP.

Mentre alcuni degli eventi e delle tappe del circuito europeo hanno mostrato una crescita impressionante negli anni, e stabilito nuovi record, altre invece hanno riportato un calo non indifferente.

Il nostro collega Arved Klohn ha analizzato tutti i numeri dell’EPT dai vincitori, ai premi messi in palio fino ai partecipanti ai vari Main Event. Vediamo cosa ne è uscito fuori.

Numero di tappe per Stagione

La prima tappa dell’EPT si è giocata a Barcellona nel 2004 e da allora il numero dei tornei è arrivato a 100.

Sono ben 23 le città che hanno ospitato almeno una tappa dell’EPT con, proprio Barcellona, l’unica a non aver mai saltato nessuna delle 12 edizioni.

Non solo grosse e note città come Praga, Londra, Monte Carlo e Vienna ma anche località come Tallinn (Estonia), Loutraki (Grecia), Kiev (Ucraina) or Vilamoura (Portogallo).

Dopo che Edgar Stuchly è divenuto nel 2012 presidente dell’EPT, uno dei cambiamenti è stato un taglio drastico del numero di tappe per stagione che si è ora assestato a 6. Mentre il numero di tappe si è ridotto quello degli eventi per tappa è salito raggiungendo quota 60.

£stagioni

Numero di giocatori per stagione

La primissima stagione ha attirato un numero totale di 1500 giocatori nel main event di 7 tappe.

Nella settima stagione in 13 fermate si è arrivarti a quota 9400. In quella occasione si ha avuto un picco mentre negli ultimi anni il numero di player nei vari main event è sceso toccando quota 6000 in sette tappe nell’ultima edizione del toreo.

In realtà considerando che nella settima stagione ci sono state 13 tappe, i 6000 player della undicesima nel 2015, suddivisi per sole 7 fermate, mostrano comunque un record di 878 giocatori di media per ciascun main event.

giocatori ept

Le tappe più gettonate

Delle 110 tappe dell’EPT quella più di successo è il PCA (pokerstars Caribbean Adventure) che da sola ha portato circa 10.000 entries su un totale di 72,335, per i soli main event.

Va detto però che questi numeri stanno cambiando e l'ultima edizione del 2016 portata a casa da Mike Watson e in cui il nostro Sammartino ha piazzato un buon colpo nell'HR,  ha registrato un forte calo di entries.

Il record risale al 2011 con un totale di 1560 giocatori. In seguito il numero di partecipanti è sceso di oltre il 30%.

A seguire troviamo Barcellona e Praga come città più gettonate, mentre come si evince dal grafico sottostante la nostra Sanremo ha avuto un picco tra il 2008 e 2009 per poi calare drasticamente negli anni più recenti.

tappe ept

I montepremi più grossi

Nel corso di 12 stagioni l’EPT ha distribuito qualcosa come 400 milioni di euro di montepremi.

Ancora una volta lo scettro va al PCA, precisamente nella tappa del 2011 che ha visto un montepremi complessivo di 15,1 milioni di dollari.

In quanto ai buy-in i vari main events si sono abbastanza assestati e nessuna tappa costa meno di 5000 euro, mentre in passato si arrivava alle 10.000.

Barcellona e Praga seguono il PCA in quanto a montepremi più corposi, con Sanremo al quarto posto, come si evince dal grafico. La tappa italiana per anni è stata considerata un must per i poker player, ma ormai rischia la cancella zione, per alcuni meritata, come sottolinea Rocco Palumbo in questa intervista.

montepremi ept

Sono finiti i tempi d’oro?

Tutti questi dati dimostrano che fatta eccezione per la tappa dell’EPT di Barcellona e parzialmente quella di Praga, si nota un declino generale del circuito che ha avuto i suoi anni d’oro tra il 2009 e il 2012 con un picco assoluto nel 2011.

Tutto questo per ciò che concerne i Main Event, mentre c’è da dire che il numero di side events è cresciuto esponenzialmente così come le varianti di poker ora giocate durante i vari tornei.

Il vento è cambiato e i tempi in cui Pokerstars poteva scegliere una qualunque città per piazzare un torneo di 6 giorni con 5000 euro di buy-in aspettandosi centinaia di iscritti è finito. I giocatori oggi vogliono azione, vogliono varietà negli eventi offerti e nelle varianti di poker giocabili, e vogliono anche delle mete che siano turistiche ma non troppo care.

Non sorprende infatti che la nuova tappa di Malta sia stato un grande successo, e nuove località probabilmente verranno aggiunte negli anni a venire.

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Non ci sono commenti

×

Sorry, this room is not available in your country.

Please try the best alternative which is available for your location:

Close and visit page