Tutti i numeri delle WSOP 2016

wsop 2

Nell’attesa di scoprire chi sarà il vincitore del Main Event, ecco le cifre più significative dell’ultima edizione delle World Series of Poker.

Per scoprire il vincitore del Main Event WSOP 2016 dovremo aspettare ancora più di tre mesi. Nel frattempo, però, possiamo andare ad analizzare quelli che sono stati i numeri più importanti delle World Series of Poker che si sono appena concluse.

Se l’anno scorso, alle WSOP 2015, si è sfondato per la prima volta il muro dei 100.000 partecipanti, quest’anno siamo saliti a 107.833, per un aumento del 4,2%. Si tratta dunque di un nuovo record assoluto per quella che a conti fatti è la serie di tornei di poker live più prestigiosa e mediatica che ci sia.

Boom di iscrizioni e di piazzamenti a premio

Un’altra statistica impressionante delle WSOP di Las Vegas è la media degli iscritti: ben 1.563 per torneo (69 gli eventi in programma), cifra che rappresenta anche qui un record nei 47 anni di storia dei mondiali di poker.

Si è alzata anche l’asticella dei giocatori di poker che sono riusciti ad andare in the money: 15.767. Un record, questo, sicuramente agevolato dalla modifica delle strutture di payout, ma anche dall’aumentata popolarità di praticamente tutti gli eventi in programma.

Le WSOP 2016, come sempre, hanno attirato giocatori di poker provenienti un po’ da tutto il mondo. Ovviamente è l’America a fare la parte del leone, con 84.027 giocatori, ma anche altre nazioni hanno partecipato in massa: il Canada con 4.586 iscrizioni, il Regno Unito con 4.388, la Francia con 1.293, la Russia con 1.280, la Germania con 1.169 e il Brasile con 970.

Come sempre è stato il Main Event la ciliegina sulla torta delle WSOP: i 6.737 iscritti di quest’anno rappresentano il quinto field più grosso di sempre per questo torneo, mentre i 4.240 del Day 1C hanno fatto segnare il record per il singolo Day 1 più partecipato nella storia del Main Event.

safiya umerova
Safiya Umerova

WSOP 2016, ancora poche donne... ma buone

Là dove le WSOP possono e devono fare meglio è la discrepanza tra il numero di uomini e di donne iscritti: solo 5.522 le iscrizioni da parte del gentil sesso, per una percentuale sul totale di appena 5,12%.

Nonostante ciò, sono due le donne capaci di portarsi a casa un braccialetto negli eventi open: la canadese Kristen Bicknell, che ha vinto l’Event #46 (un torneo di No Limit Hold’em Bounty, primo premio di 290.768 dollari), e la russa Safiya Umerova, che ha vinto l’Evento #50 (torneo di No Limit Hold’em Shootout, primo premio di 264.046 dollari).

La Umerova, parlando proprio del rapporto tra le donne e il poker, si è così espressa pochi istanti dopo il suo trionfo:

Penso che le donne che giocano a poker siano sottovalutate. Succede a me, ogni volta che sono al tavolo. Sottovalutano la mia capacità di ragionamento e il mio gioco in generale. Ho studiato il poker quasi tutti i giorni. Ho letto tanti libri. Mi sono fatta aiutare. Ho lavorato molto sul mio gioco per arrivare fin qui. Non sarei qui senza tutto questo duro lavoro”.

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Non ci sono commenti