Speciale: I 5 Migliori Giovani del Poker nel 2011

Alla scoperta dei cinque giocatori di poker, rigorosamente under 25, che si sono meglio comportanti in questo 2011.

Una volta il poker era roba da facce rugose, scolpite dal tempo, ed espressioni imperscrutabili di chi della vita aveva già vissuto tutto. Poi è arrivato il poker online, e con esso un’orda di ragazzini terribili, di ‘young guns’ come li chiama Doyle Brunson (a proposito di facce rugose…), che hanno rivoluzionato il modo di giocare e di approcciarsi al poker.

Parlare dei cinque migliori giovani del 2011, perciò, è una vera e propria impresa che, inevitabilmente, lascerà fuori parecchie stelline che avrebbero meritato comunque una menzione.

Beh, si consoleranno coi quattrini vinti al gioco.

 1 - Pius Heinz

pius heinz

Non potevamo cominciare se non da lui, il campione del mondo di poker del 2011. Ventidue anni appena, da Colonia (Germania) con furore, Pius Heinz ha fatto suo il Main Event delle World Series of Poker di quest’anno, aggiungendo al suo conto in banca qualcosa come otto milioni settecentoquindici mila e seicentotrentotto dollari, che scritto in parole fa ancora più impressione che in numeri (8.715.638 dollari). Il nativo di Odendorf ha superato il ceco Martin Staszko con un semplice ‘asso carta alta’ nella mano conclusiva.

Prima della sua affermazione al Main Event delle WSOP, Heinz aveva giocato principalmente a poker online. Nel 2010 aveva vinto un Full Tilt Poker Sunday Mulligan, e all’inizio di quest’anno un PokerStars $150k Guaranteed. In totale, Heinz aveva già vinto all’incirca 700.000 dollari. Non male, per un ragazzo nato nel 1989.

2 - Jake Cody

jake cody

Un altro ’89 coi controfiocchi. Jake Cody è esploso definitivamente nel 2011, l’anno in cui ha raggiunto risultati che hanno ben pochi precedenti nella storia del poker. È infatti uno dei quattro giocatori al mondo che sia mai riuscito a conquistare un evento EPT, un evento WPT e un evento WSOP. Gli altri tre ‘triple crown winner’, come vengono definiti, sono giocatori del calibro di Bertrand ‘ElkY’ Grospellier, Roland de Wolfe e Gavin Griffin.

Dopo il titolo all’EPT di Deauville e al WPT London Poker Classic del 2011, Cody ha fatto suo l’evento heads-up da 25.000 dollari di buy-in alle WSOP 2011. Per non farsi mancare nulla, nel Main Event delle WSOPE (World Series of Poker Europe) di quest’anno ha concluso piazzandosi al settimo posto. Grazie ai suoi risultati, Cody ha vinto il titolo di Best Tournament Player e di Player of the Year ai British Poker Awards.

3 - Rui Cao

Rui Cao

Salvo clamorosi sviluppi negli ultimi giorni, il ventiquattrenne francese di origini cinesi, Rui Cao, chiuderà sul podio dei giocatori di poker online più vincenti del 2011. Specialista del Pot-Limit Omaha, Cao ha indubbiamente goduto di un vantaggio competitivo per due terzi dell’anno, cioè da quando le poker room più frequentate come PokerStars hanno chiuso i battenti ai giocatori americani.

Nonostante ciò, il giovane franco-cinese si è distinto per le sue prestazioni costanti, che gli hanno permesso di affrontare ad armi pari gente del calibro di Ilari Sahamies, Viktor Blom e Brian Hastings.

4 - Sam Holden

Sam Holden

Anche lui classe ’89, come Heinz e Cody. Sam Holden è forse la vera rivelazione del 2011, dato che il giovane britannico ha cominciato a giocare a poker da poco più di un anno. A differenza dei suoi colleghi, che quantomeno avevano già accumulato discreta esperienza giocando a poker online, Holden ha fatto subito il botto, riuscendo ad arrivare al tavolo finale del Main Event delle WSOP 2011.

Holden non si è fatto vedere molto ai tavoli live nel 2011, e di lui si conosceva ben poco, prima che riuscisse nell’impresa di raggiungere il final table di cui sopra. Nonostante la precoce eliminazione (è finito nono su nove, per un premio di circa 782.000 dollari), Holden ha fatto vedere ciò di cui è capace, segnalandosi come uno degli astri nascenti del poker mondiale.

5 - Mustapha Kanit

Mustapha Kanit

Vent’anni appena, il nostro Mustapha Kanit ha vissuto nel 2011 l’anno pokeristico più bello della sua pur giovane carriera. Il risultato più prestigioso è il sesto posto ottenuto al Partouche Poker Tour 2011, dove l’anno prima è stato vittima di una pesante ingiustizia. La sete di rivalsa ha fatto bene a ‘mustakkione’, che grazie a quel piazzamento si è portato a casa 190.000 euro.

Il 2011 di Kanit è iniziato alla grande, con la conquista dell’IPT di Nova Gorica a marzo, e il ventunesimo posto all’EPT di Sanremo ad aprile (stagione EPT 2010-2011). Poi la vittoria al side event da 1.000 euro all’EPT Grand Final di Madrid e l’undicesimo posto ancora all’IPT, e ancora a Nova Gorica. Per finire, Mustapha ha chiuso al diciannovesimo posto all’EPT di Sanremo di ottobre (stagione EPT 2011-2012).

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Non ci sono commenti