The Cube: per ora tanto Rumore per Nulla

The Cube IMG 6060
Il Cubo delude le aspettative...

The Cube doveva essere l'elemento distintivo e innovativo della Global Poker League, ma per il momento è soltanto una sorta di gabbia trasparente.

La Global Poker League non si ferma nemmeno durante le WSOP 2016. In settimana ha esordito The Cube, la struttura che ospiterà le Summer Series della GPL e che ha visto i primi match - durante i quali abbiamo potuto assistere finalmente ad Aaron Paul in azione.

C'era tanta attesa per quella che Alex Dreyfus, l'inventore della GPL, aveva definito come la struttura che avrebbe rivoluzionato il modo di fruire il poker, dal punto di vista degli spettatori, sia dal vivo che da casa. Per il momento, però, il risultato è stato abbastanza deludente.

La Struttura di The Cube

La struttura è un semplice cubo trasparente, senza troppi fronzoli. Al suo interno due piedistalli con monitor, dietro i quali si posizionano i giocatori, in piedi. Una grafica spartana che mostra il board, le hole card dei player e qualche altro dato. Insomma, niente di sconvolgente.

Chi ha visto le sfide disputate all'interno di The Cube avrà sicuramente pensato a qualcosa di simile ai game show tipo Chi vuol essere milionario, ma senza domande, senza interazione e senza nulla di concreto in palio. Insomma, niente di memorabile.

Novità in arrivo?

The Cube è insonorizzato, cioè i giocatori non possono sentire il pubblico, ma il pubblico può invece sentire le discussioni tattiche, tecniche e strategiche dei giocatori. Il problema è semmai quello di averlo, un pubblico.

"La GPL mira a innovare e a sperimentare nuove narrative per l'esperienza dei fan, che siano qualcosa di molto più di un giocatore e delle sue carte", si leggeva in un comunicato stampa della GPL.

L'idea di Dreyfus è proprio quella di strizzare l'occhio al territorio dei reality tv, nel tentativo di far diventare il The Cube una sorta di struttura multimediale che potenzi l'esperienza pokeristica e renda il Texas Hold'em un vero e proprio sport.

L'esordio non è stato indimenticabile, ma secondo quanto affermato da Dreyfus, il The Cube è migliorabile e sarà migliorato. Nei prossimi mesi verranno aggiunte diverse feature, come il mapping 3D, la realtà aumentata e i pavimenti a LED interattivi.

 

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Non ci sono commenti