Scudetto alla Juventus: Anche il Poker Vuole Festeggiare!

scudetto juve 2012

Tra social media, strombazzate notturne ed invasioni di campo “alla Adinolfi” – anche la comunità del poker celebra il ritorno alla vittoria della Juventus.

Lo scudetto più bello”. Ecco le parole con le quali Luca Pagano saluta la gioia di vedere la sua squadra, la Juventus,  tornare lì dove un tempo eravamo abituati a trovarla – in testa alla classifica con spogliatoi inondati di quel prezioso champagne che porta in sé il dolcissimo sapore della vittoria.

Sei anni dopo l’ultima volta, infatti, la comunità bianconera ha finalmente potuto trovare un valido motivo per su internet e nelle strade di mezza Europa – perché, credetemi, quel continuo rumore di clacson non è stato solo sotto la vostra finestra ma si è ripresentato con la stessa identità da Tallinn a Malta  - gridando a squarciagola la propria felicità di essere riusciti in un’impresa alla quale, solo 11 mesi fa, neppure tutti i tifosi più ottimisti erano riusciti a credere davvero.

La dichiarazione d’amore di Mario Adinolfi

Come è naturale che accada per una squadra popolare come quella bianconera, le celebrazioni dello scudetto juventino non hanno mancato di coinvolgere neppure i vertici più alti del mondo del poker nostrano  con esponenti di primo piano che si sono spesso lanciati in festeggiamenti ed esternazioni decisamente lontani dalla flemma quasi britannica dimostrata da Luca Pagano nelle sue quattro (fortissime) parole di commento.

Supertifoso bianconero doc., ad esempio, il romanissimo Mario Adinolfi aveva già provato a suonare la carica nei giorni scorsi alzando il morale della truppa juventina con un’ode appassionata intitolata “Sono Juventino Perché Sono Nato a Testaccio” subito seguita da un altrettanto toccante “La Juve Siamo Noi” dedicata tanto a chi ha fatto la storia della squadra (Gaetano Scirea ed Andrea Fortunato in primis) che ha chi non riesce a non provare un pruriginoso fastidio alla sola vista dei colori bianconeri.

“La Juve siamo noi e voi proprio non potete capire. Voi potete sperare che venga umiliata, punita, cancellata persino. Potete sperarlo, ma poi vi sveglierete da questo delirio e vi accorgerete che voi, senza di noi, non esistete.

“Non potrete neanche gioire, se non battete noi. Perché noi siamo quei colori, il bianco e il nero, l'inizio e la fine. In mezzo ci siete voi, con il vostro arcobaleno: bello, certo. Ma mai come il giorno, mai come la notte”, diceva Adinolfi il 23 di Aprile – due settimane prima di un giorno che lo avrebbe visto protagonista di una piccola trasformazione decisamente inaspettata.

Immancabile felpa da pokerista a proteggere dalla pioggia triestina, Adinolfi ha infatti partecipato all’invasione di campo che è seguita alla vittoria della Juventus sul Cagliari e, come sempre, lo ha fatto accompagnando la sua impresa “da ultras” facendosi riprendere in video – che pubblichiamo al termine dell’articolo in versione integrale -  mentre partecipa alla gioia dei tifosi al grido di “Campioni d’Italia! Abbiamo vinto il Campionato!”

Solinas, Spadaro e Sabato: un’onda inarrestabile

Aprire il proprio profilo di Facebook è, da ieri, un’impresa che può risultare particolarmente indigesta ai non tifosi bianconeri visto che, quasi senza eccezione, anche le bacheche dei top poker player italiane sono state letteralmente prese d’assalto dai festeggiamenti come ben riassunto da Mimmo Giacomelli nel suo “credo di aver capito che la Juve ha vinto lo scudetto... così mi sembra.... riesco solo a leggere campioni,vedo anche post di persone resuscitate”.

Un esempio più che eloquente di come alcuni giocatori di poker sappiano essere anche dei grandissimi tifosi di calcio – specie quando si tratta della Juventus – lo offre la bacheca di Roberto RobyS Sabato di FullGame che da prima della fine della partita di ieri continua a pubblicare fotografie e status che variano dal “Campioni d’Italia” ad un ben più simbolico “Onore ai campioni, 30 sul campo e nel cuore”.

Stessa sorte e quasi stesse parole anche sul versante femminile del poker, visto che la truppa dell’Hold’Em italiano ha tra le sue esponenti più importanti due supertifose come Luana Spadaro e Carla Solinas.

Se  Carla da una parte lascia che le sue buone maniere molto liguri contribuiscano a tenere basso il tono dei festeggiamenti senza cadere in eccessi che poco si addicono al personaggio, le cose non vanno allo stesso modo per Luana Spadaro, al momento alle prese con una vera e propria maratona di festeggiamenti (anche) extra calcistici.

Salutato l’alloro juventino con un “Campioni d’Italia – Vamosss – Juve sei nei nostri cuori – la giocatrice campana è allo stesso tempo impegnata a celebrare proprio oggi il suo compleanno (tanti auguri, Luana) ed il primo mese di vita della sua Martina, la piccola figlioletta nata lo scorso mese di Marzo di un anno, il 2012, che si potrà ricordare come quello del ritorno bianconero allo scudetto.

Finalmente.

**

Come promesso, ecco il video integrale dell'invasione di campo di Mario Adinolfi al Nereo Rocco di Trieste.

 

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Paola 2012-05-07 09:54:50

Grande Roby!! Fai come la Juve e metticela tutta!

Luca Secci 2012-05-07 09:54:09

Ma non vi vergognate---gobbi ladroni! è proprio vero che in Italia non cambia mai niente...BUFFONI!

Senza Parole 2012-05-07 09:53:15

E senza voceeeee!!! Una notte passata a festeggiare gridando CAMPIONI alla faccia di chi ci vuole male!

Roberto Roby S Sabato 2012-05-07 09:31:37

Grazie per la citazione..domani si parte a Budva Montenegro per il King Of Poker..ovviamente e' scontato che oltre a giocare con le patch dei miei due sponsor Pokeroom e Fullgame giochero' anche con la sciarpa bianconera al collo...30 sul campo e nel cuore....