Scopriamo Jackie Cachia: la “Poker Mama” che sogna il Main Event delle WSOP

Jackie1

Se si parla di poker a Malta, non c'è scampo: non potrete non sentire il suo nome o perlomeno il suo soprannome "Poker Mama."

Jackie ama il gioco più di chiunque altro abbiamo avuto modo di conoscere. Partecipa infatti ad ogni grande torneo a Malta e si è guadagnata il rispetto ai tavoli da ormai più di un decennio.
divenendo una font di ispirazione per tutti i giocatori di poker maltesi,uomini e donne.

Per questi motivi la Cachia si è più che guadagnata la sua nominationagli Spirit Award di Pokerlistings nella categoria Living Legend.

Jackie ci ha accolti in casa sua per parlare con noi di questa nomination, della sua passione del poker, di come sia cambiata la scena del gioco a Malta e di molto altro ancora!

Negli ultimi anni Malta è diventata un vero e proprio ritrovo del poker in Europa grazie alla risonanza di grandi tornei come l'EPT e il Battle of Malta. Eventi che Jackie non ha certo perso di vista e se verrete a giocare sull’isola non potrete non incontrare Poker Mama: "Tempo fa," dichiara Cachia "il Casinò Portomaso ha avuto un direttore italiano di nome Raffaele.
Mi ha chiamato Poker Mama e da li questo nome non mi ha più abbandonato. Allora feci stampare una maglietta con quel nick e tutti ormai mi conoscono come Poker Mama
”.

Il Casinò è la sua seconda casa

Jackie Cachia 2

La Cachia non è solo un’appassionata del gioco e un personaggio, è anche un’ottima giocatrice al tavolo, con all’attivo un numero di piazzamenti a premio maggiore di qualunque altro giocatore di poker nella scena maltese.

"Ho giocato Five Card Draw con gli amici per molti anni ed è lì che ho davvero imparato il poker. Nove anni fa ho iniziato a giocare a Hold'em per soldi live ed anche on-line. A quel tempo il casinò locale organizzava un freeroll ogni lunedi. Ho giocato e vinto. Allora ho giocato un altro e ho vinto di nuovo. A quel punto ho iniziato a puntare ai tornei e a costruire un mio bankroll.”

Ad oggi il Casinò Portomaso è diventato la sua seconda casa, ed anche la prima non è che a pochi metri dalla sala da gioco, in St. Julians. Cachia ha sviluppato negli anni un amore incondizionato per il gioco, e coltivato le sue skill divenendo una poker player molto paziente e riflessiva.

Grazie a queste doti Poker Mama è riuscita a diventare una dei pochi giocatori di poker meltesi che vivono e si mantengono solamente con il poker. Solo in grandi tornei vanta ben 26 piazzamenti a premio e quasi 80.000 $ in vincite live, a cui si aggiungono le partite cash ed online.
Il suo più grande successo è stato vincere il Ladies Event all'EPT di Londra 2014. È stata protagonista anche di una spettacolare deep run al Irish Open 2013 dove è stato tra i chipleaders per tre giorni consecutivi. Cachia è inoltre molto attiva nella scena del poker maltese ed è sempre alla ricerca di un modo per migliorare le condizioni dei giocatori sull’isola.

Nonostante Malta sia una delle mete preferite in Europa per il poker, la sua legislazione è comunque molto conservativa.
Malta è l'unico paese dove bisogna avere almeno 25 anni per poter anche solo mettere piede in un casinò.

"Penso che sia una grande discriminazione", dice Cachia. "Vorrei che qualcuno dei giovani giocatori si batta per cambiare le cose magari presentandosi alla Corte di Giustizia Europea”.

 

La Nomination agli Spirit of Poker Awards

jackie cachia ept11 malta day1aNeil Stoddart
Poker Mama all'EPT Malta

Quest’anno nella categoria Living Legend troverete Jackie Cachia tra le icone del poker insieme a grandi nomi del panorama internazionale come Erik Seidel e Barry Greenstein.
L'intenzione del premio è di onorare i giocatori che si muovono attivamente per promuovere il poker come sport nei loro paesi. Jackie Cachia è il primo giocatore di poker maltese as essere mai stato nominato per uno Spirit Award.
"La mia prima reazione è stata di imbarazzo ad essere sincera. Stiamo parlando di Barry Greenstein ed Erik Seidel. Allo stesso tempo, sono molto onorata e grata e ho ricevuto molto supporto da parte dei giocatori locali e dalla mia famiglia."

"Quando mia madre ha sentito parlare della nomination, mi ha detto: 'Siamo molto orgogliosi di te!' Ci ha detto Jackie con gli occhi lucidi.
La comunità maltese ha mostrato moltissimo calore e sostegno per Jackie tanto che è stata anche creata una pagina Facebook per raccogliere voti per la giocatrice.

L’iniziativa ha portato i suoi frutti visto che Poker Mama è nella top 3 dei giocatori più votati!


Il Sogno: giocare il Main Event delle WSOP

Jackie Cachia

Tra i sogni della giocatrice maltese c’è "sicuramente giocare il Main Event delle WSOP. Mi piacerebbe giocare questo torneo, un giorno, ma per essere in grado di farlo devo vincere un pacchetto o costruire un bankroll più grosso”.
"Un altro sogno sarebbe quello di vincere un EPT o un altro grande torneo internazionale!”

Molti dei sogni di Jackie corispondono a quelli dei giocatori più appassionati, che vedono un trofeo come il più grande riconoscimento, prima ancora del denaro.

Non per questo però Cachia sottovaluta l’importanza delle vincite del poker e della gestione del bankroll.

In definitiva ciò che rende Poker Mama una perfetta candidata alla vittoria per lo Spirit Award del poker è questa sua grande passione per il gioco, che la porta ad essere un po’ una mamma del poker qui a Malta. Un personaggio autentico che non può non ispirare rispetto e simpatia!

Ringraziamo Jackie Cachia per la sua diponibilità e vi ricordiamo di visitare la nostra pagina dei Pokerlistings Spirt Award per esprimere il vostro voto. Qui di seguito l’intervista a Poker Mama:

 

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Non ci sono commenti