Scala nel Texas Hold'em: Quale Vince?

scala reale

Scala colore, scala reale, ad incastro, bilaterale: ecco la guida definitiva per capire il valore della scala nel poker.

Nel Texas Hold'em la scala rappresenta uno dei progetti più inseguiti dai giocatori, dal flop al river, ed è un ghiotto obiettivo per qualsiasi player al tavolo visto che molte volte si rivela vincente. Che si tratti di Scala Reale, Scala Colore, Scala bilaterale o Scala a incastro è sempre un progetto che ci affascina in modo particolare e per questo motivo i player a volte non disdegnano di puntare pur di scoprire carte che potrebbero rivelarsi utili a costruire la scala. Se siete ancora un po’ confusi sul funzionamento della scala nel Texas Hold’ em continuate a leggere questa nostra guida.

Partiamo innanzitutto dalla definizione vera e propria: una scala consiste in 5 carte in sequenza di differenti semi. Ad esempio: 9-8-7-6-5, oppure A-K-Q-J-10, o ancora 5-4-3-2-A.
Come indicato dall’esempio abbiamo quindi la possibilità di utilizzare l'Asso in due modi, dopo il K o prima del 2. Ha un valore inferiore al Flush(Colore), ma superiore al Tris.

È importante saper che le Scale realizzate con la medesima carta più alta si dividono il piatto. È un punto che ci capita spesso di realizzare ribaltando spesso una situazione di partenza molto debole, ma che, se andiamo a vedere le statistiche, ha probabilità di uscire fuori pari a 1 su 254 mani. 

SCALA REALE - SCALA COLORE

 

scala colore
Scala colore

Nel Texas Hold'em la Scala Reale è il punto più alto che possiamo sperare di legare. Ma sicuramente è anche il più difficile da realizzare.

Viene distinta dalla Scala Colore perché può essere costruita in un solo modo: cinque carte dal 10 all'asso, naturalmente dello stesso seme. Nei tipi di poker dove i giocatori dispongono di almeno 5 carte private è teoricamente possibile, anche se realisticamente improbabile, lo scontro fra Scale Reali.

Naturalmente nel Texas Hold'em non ci possono essere due Scale Reali di diverso seme nella stessa mano, come del resto non ci possono essere nemmeno colori o Scale Colore di diverso seme; il motivo è ovvio, se in tavola ci sono 5 carte di cui 3 dello stesso seme, non ce ne possono essere altre 3 di un altro seme. Quindi potenzialmente solo con un seme si potra’ realizzare una Scala Reale.

È possibile, però, che più giocatori abbiano la stessa Scala Reale: basta che sia tutta a tavola, composta dalle 5 carte comuni.  Per realizzare una Scala Colore invece è sufficiente che le carte dello stesso seme siano in scala, non necessariamente quindi fino all'asso.

Nel poker texas non ci possono essere due Scale Colore di diverso seme nella stessa mano, 

però ci possono essere diverse Scale Colore dello stesso seme; in questo caso particolare prevale quella più alta. Entrambe le combinazioni sono molto difficili da realizzare, basti pensare che le probabilità di vedere una Scala Reale sono di 1 su 649.739, e ci sono giocatori che non hanno mai avuto la fortuna di realizzarne una.

Più concretizzabile, anche se ugualmente difficile, la Scala Colore: le probabilità sono all'incirca dieci volte maggiori, 1 su 72.192.

REALIZZARE UNA SCALA


Qualsiasi carta singola può concorrere a chiudere una scala, usando 4 carte del board, ma in questo caso vogliamo parlare di scale chiuse usando entrambe le carte coperte. Il motivo è semplice: sono molto più potenti e difficili da essere lette dagli avversari.

Cominciamo considerando le possibili coppie di carte di valore adiacente: A-K/K-Q/Q-J/J-10/10-9/9-8/8-7/7-6/6-5/5-4/4-3/3-2/A-2. È abbastanza chiaro che la loro potenzialità di legare una scala non è la stessa. A-K ed A-2 hanno il potenziale minimo di scala; infatti queste due coppie di carte possono chiudere una sola scala(A-K-Q-J-10  e  5-4-3-2-A).

Il discorso cambia con K-Q e Q-J; le possibili scale diventano due nel primo caso(A-K-Q-J-10  o  K-Q-J-10-9) e tre nel sondo(A-K-Q-J-10, K-Q-J-10-9 o Q-J-10-9-8). Tutte le altre combinazioni, da J-10 a 5-4, hanno infine il massimo potenziale possibile e possono realizzare fino a 4 scale diverse: A-K-Q-J-10, K-Q-J-10-9, Q-J-10-9-8 e J-10-9-8-7.

Il caso particolare è rappresentato da J-10; questa coppia di carte non solo ha il massimo potenziale di scale, ma tutte le scale che forma sono sempre scale nuts, ossia le maggiori possibili. Nessun'altra coppia di carte vanta questa caratteristica, ci sarà sempre una scala che può perdere contro una scala più alta, basta vedere le possibili combinazioni realizzabili con 10-9 o 7-6.

BILATERALE E INCASTRO

All’inizio dell’articolo abbiamo parlato di scala come progetto seguito dai giocatori: la scala bilaterale e quella a incastro rappresentano la fase finale di questo progetto il quale può coronarsi o fallire miseramente. Si tratta infatti di due tipi di scale che non sempre si concludono in una vittoria, come vedremo a seguire infatti la possibilità di vincere con esse dipende da molti fattori e diversi tipi di situazioni.

Ad esempio girando le tre carte del Flop o il Turn a volte un giocatore può trovarsi in una situazione dove è riuscito a costruirsi 4/5 di Scala. Ed e’ a questo punto che entrano in gioco termini quali scala bilaterale e scala a incastro. Nel primo caso il giocatore ha delle carte in successione, come ad esempio 4-5-6-7, per cui chiuderebbe la scala grazie a un 3 o a un 8. Quindi con carte che si trovano a entrambi i lati della sua scala di 4 carte: da qui il nome di scala bilaterale.

Diverso e’ il caso in cui i 4/5 di scala sono composti ad esempio dalle seguenti 4 carte: 8-9-J-Q. In questo caso solo un 10 “incastrato” tra il 9 e la J permetterebbe al giocatore di chiudere la propria scala.

Ovviamente nel primo caso, quello della scala bilaterale, il giocatore ha maggiori probabilità di chiudere il proprio progetto di scala perché ci sono 8 carte che gli permetterebbero di fare il colpaccio. Con la scala a incastro le probabilità di pescare la carta vincente si dimezzano perché solo 4 carte nel mazzo riescono a incastrare la scala.

Quello che si deve tenere bene a mente in entrambi i casi e’ che spesso, per inseguire una singola carta, la quale si rivelerà vincente o no, il dispendio di chips potrebbe diventare spropositato e occorre valutare bene se vale la pena buttare nel piatto una grossa cifra per andare avanti e sperare di vedere la carta che ci manca e chiudere la scala. Per questo motivo come avevamo già accennato prima queste due scale sono molto particolari e bisogna stare molto attenti quando si insegue questo progetto. Purtroppo non tutti si ricordano che solo una carta sulle 52 presenti nel mazzo coronerebbe il progetto di scala.

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Giovanni 2015-07-21 18:59:54

È più alta scala 12345 o scala 23456?? Grazie forse sto dicendo una cazzata

Francesco 2013-01-05 04:12:59

Avrei una domanda da porvi. Se tre giocatori con le carte a terra riescono a incastrare con le loro tutti e tre una scala al k, in questo caso si divide il piatto o si procede a controllare la seconda carta di ognuno e vedere quale sia la più alta?

roberto 2012-09-02 08:31:42

chi vince la mano tra 1234567 vs 34567? risp x favore...!!!

Emiliano 2011-08-19 15:34:48

"È un punto che ci capita spesso di realizzare ma che, se andiamo a vedere le statistiche, ha probabilità pari a 1 su 254".
Una delle frasi più divertenti del web, come si può realizzarla così spesso se la probabilità è una volta su 254??? Sono le room tarocche fatte pe stupire?

×

Sorry, this room is not available in your country.

Please try the best alternative which is available for your location:

Close and visit page