Sally Stephens: la Pensione e il suo Viaggio a base di Poker

Sally Stephens è un’americana in pensione che ha deciso di fare un viaggio intorno al mondo per giocare a poker. La fortuna ha voluto che si fermasse anche a Malta.

A Battle of Malta concluso Sally Stephens si è potuta finalmente fermare un attimo, gedersi un achiacchierata con Maria Ho e soprattutto il meritato trofeo per un secondo posto nell’high roller.

Dopo aver giocato il Main Event da €550 ed essere stata eliminata la giocatrice non si è persa d’animo è ha puntato in alto giocando l’high roller da €1220.

Qui è stata protagonista di una deep run che l’ha vista arrivare sul secondo gradino del podio che le è valso un rpemio di €25.000 euro e un trofeo che l’accompagnerà nel resto dei suoi viaggi di poker.

Sally infatti dopo essere andata in pensione ha deciso di regalarsi un lungo viaggio a base di poker che oltre a Malta la porterà in molti altri paesi europei, Praga compresa dove si sta giocando l’ultimo EPT, prima di approdare a gennaio in Australia per glio Aussie Millions.

 

Una passione nata con il boom del poker online

La Stephens appartiene a quella nutrita cerchia di giocatori che si sono avvicinati al poker grazie alla straordinaria esposizione mediatica di Chris Moneymaker e del suo trionfo alle World Series.

Dal 2003 in poi Sally si è dedicata al poker online, allo studio di libri di strategia e video, a far pratica in piccoli eventi, e la sua passione negli anni non si è mai esaurita.

Nel 2012 la giocatrice si è trasferita in Costa Rica, un luogo che, come suggerito dal direttore del direttore del Winners Club Gino Guidi in questa intervista, sta conoscendo una vera e propria rinascita nel poker.

 

sally maria bom
Da Costa Rica a Malta con Maria Ho

 

Non è mai troppo tardi

La Stephens rientra in quella categoria di giocatori che possono davvero essere fonte di ispirazione per molti. Dopo una vita passata in un ufficio e incastrati nella routine di tutti i giorni arriva il momento della rivincita.

Sally ha raccolto i suoi risparmi dopo essere andata in pensione ed è partita da sola per un viaggio in cui può mescolare la sua grande passione per il poker con una meritata vacanza nei luoghi più belli del mondo.

Da Malta alla Repubblica Ceca fino all’Australia, la Stephens è stata premiata già nella sua prima tappa:

“Vincere questo premio è davvero importante per me perché così potrò partecipare a molti più eventi live senza contare che mi sento molto più sicura delle mie capacità adesso!”

Anche un torneo relativamente “piccolo” come il Battle of Malta può rivelarsi cruciale nella vita di un giocatore esattamente come è stato per Sally:

“E’ il mio “poker dream” diventato realtà!”

 

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Non ci sono commenti