EPT Malta Main Event: Niente da fare per Colutti e Bartolini

colautti bartolini ept malta

Seguiamo i progressi degli italiani in questa ultima tappa dell'EPT Malta che ha registrato purtroppo uno dei numeri di ingresso più bassi degli ultimi anni.

Molto deludente la performance di questa penultima tappa dell'EPT che non ha visto i numeri sperati. 

Pochi gli italiani in gara anche per la concomitanza con la 22esima edizione dell'IPO che si sta giocando a Campione d'Italia.

Pochio ma buoni comunque! La riscossa azzurra all’EPT Malta Main Event si vede già quando il Day 1B aveva procurato ai nostri più sorrisi che lacrime, il Day 2 è andato ancora meglio: 8 player promossi, di cui tre nelle posizioni che contano davvero.

Purtroopo il Day 3 vede avanzare solo 3 italiani, infine il Day 4 vedrà l'uscita dei due azzurri in undicesima e dodicesima posizione.

[Segui la Diretta in Streaming Live]

 

Il Payout:

1.    Aliaksei Boika – €355,700
2.    Mats Karlsson – €261,730
3.    Dmitry Yurasov     – €192,650
4.    Elie Saad – €141,780
5.    Peter Ockenden – €104,340
6.    Tomas Macnamara – €76,790

 

aliaksei boika ept13 malta

 

 

Day 5: Nessun azzurro al final table

Ci avevamo sperato fino alla fine ma Colutti e Bartolini non sono riusciti a fare il miracolo nel Day 5 del Main Event EPT Malta.

Subito dopo le clamorose eliminazioni di Ole Schemion e Benjamin Pollack è toccata proprio ai due italiani usciti in dodicesima e undicesima posizione.

A seguirli Louis Cartarius, ex vincitore del Battle of Malta 2013, protagonista di un'ottima performance durante questo EPT.

Questo il chipcount:

 

chipcount final table

 

Day 4: Treccarichi out, 2 azzurri a 14 left

Il Day 4 dell’EPT Malta Main Event ha ridotto di un terzo il field azzurro, con l’eliminazione di Walter ‘cesarino90’ Treccarichi in 30° posizione – primo player out ieri.

Così, a tenere alto il volume dell’Inno di Mameli sono rimasti soltanto Daniele Colautti e Marco Bartolini. Che, va detto, non se la passano benissimo: quando i player superstiti sono appena 14:

Colautti è 10° con 697.000 chip, mentre Bartolini è 13° (e penultimo) con 550.000.

 Anche Treccarichi non si può dire che non ci abbia provato, ma quando trovi due dieci per andare all-in pre-flop e ti chiamano due donne – intese come carte, ovvio – vuol dire che non è proprio la tua giornata.

 

treccarichi ept malta
Walter è il primo ad abbondonare la gara

 

Cosa che, invece, può assolutamente affermare lo svedese Mats Karlsson, super chip leader dell’EPT Malta Main Event con 2.033.000 chip. E non solo perché Karlsson viaggia praticamente al doppio dell’average, ma anche perché il nordico ha letteralmente massacrato Ole Schemion per tutto il Day 4.

Di tutt’altro spessore il Day 4 di Domink Panka, capace di moltiplicare “n” volte il suo stack: il polacco si era ritrovato con appena 7 grandi bui, ma non si è dato per vinto e ora il suo stack di big blind ne conta praticamente cinquanta.

Panka è 3° nel chip count con 1.411.000, dietro a Karlsson e al russo Yurasov (1.709.000).

9° posto in classifica per quel Louis Cartarious che nel 2013 si aggiudicò il Battle of Malta, torneo che lo ricordiamo partirà mercoledì 2 novembre presso il Portomaso Casino – dove ora si sta svolgendo il festiva dell’EPT.

 

EPT Malta Main Event: il chip count completo

1) Mats Karlsson 2.033.000
2) Dmitry Yurasov 1.709.000
3) Dominik Panka 1.411.000
4) Aliaksei Boika 1.195.000
5) Elie Saad 1.089.000
6) Peter Ockenden 1.059.000
7) Bastian Dohler 1.033.000
8) Tomas Macnamara 943.000
9) Louis Cartarius 879.000
10) Daniele Colautti 697.000
11) Benjamin Pollak 605.000
12) Xixiang Luo 572.000
13) Marco Bartolini 550.000
14) Ole Schemion 214.000

 

Day 3: avanzano solo tre azzurri a 30 left

Erano partiti in otto con alcuni di loro davvero in ottima posizione, ma le cose non sono andate come sperato per gli italiani in gara nel Day 3 del Main Event.

A metà giornata lasciano il campo Longobarsi, Di Carlo e D'amico mentre ad abbanmdonare la corsa nelle posizioni più alte troviamo Gianfranco Visalli e Stefano Terziani.

 

EPT Malta Main Event Day 3
La Herzali si issa in terza posizione

 

Visalli era stato tra i più grandi protagonisti proprio fino al day 2 e su di lui si riversavano le speranze degli azzurri per una picca.

Water Treccarichi resta ancora in gioco anche se in 28esima posizione. Poco sopra di lui troviamo Daniele Colautti (26°) e Marco Bartolini (23°).

Tra i vari big lasciano la corsa anche se a premio Maria Ho, Dan Shack e Rober Romanello.

Continua invece a brillare la performance dell'ultima donna in gara, Sarah Herzali che imbusta 769.00 chip e chiude il day 3 in terza posizione. Al comando troviamo il britannico Thomas Macnamara.

Tomas Macnamara 1,028,000
Dmitry Yurasov 844,000
Sarah Herzali 769,000
Aliaksei Boika 688,000
Benjamin Pollak 665,000
Dong Zhao 640,000
Bastian Dohler 635,000
Davidi Kitai 627,000
Ole Schemion 613,000
10° Chi Zhang 563,000

 

Main Event: 8 italiani promossi al Day 3

E cominciamo proprio da qui, cioè dall’andamento degli italiani. Uno strepitoso Gianfranco Visalli ha imbustato 518.500 chip, fermandosi dietro soltanto al chip leader di giornata, Guillaume Diaz, primo con 583.500.

Due big azzurri come Stefano Terziani e Walter ‘cesarino90’ Treccarichi, entrambi assestatisi a ridossi delle prime dieci posizioni: Terziani ha imbustato 258.000 chip, mentre Treccarichi 231.000.

A seguire Daniele Colautti, che con 165.000 ha decisamente ancora ampio margine di manovra, visto che oggi, nel Day 3, si ripartirà dal livello dei bui da 2.000/4.000 (ante 500): 40 big blind non sono certo pochi.

 

ept malta5

 

Alessandro Longobardi, invece, con 101.000 chip comincia a trovarsi in quella zona grigia in cui lo stack non è minuscolo, ma neppure così grosso da garantire molto margine di manovra. Sempre meglio di Nicolino Di Carlo, Marco Bartolini e Marco D’Amico, che con rispettivamente 76.500, 69.000 e 45.000 gettoni avranno tutti meno di 20 grandi bui da gestire.

  

Le star internazionali

Dei 90 ancora in corsa per la vittoria finale, 87 andranno a premio e si intascheranno almeno €8.070. Quasi sicuri di farcela parecchi big, come Eugene Katchalov e Davidi Kitai (entrambi a quota 284.000 chip).

Big stack anche per Dominik Panka (385.000), Sarah Herzali (362.000), Martin Staszko (244.500), Ben Pollak (224.000), Dan Shak (203.000) e per il vincitore dell’ultimo Italian Poker Tour della storia, Ismael Bojang (192.500 per lui).

Per quanto riguarda i numeri dell’EPT Malta Main Event, alla fine il totale degli iscritti è salito a 468, grazie agli otto temerari che hanno deciso di entrare in gioco all’inizio del Day 2. Il montepremi è dunque di €2.269.800, €355.700 dei quali destinati al vincitore.

 

Sarah Herzali ept
Sarah Herzali al settimo posto del chipcount

 

Più indietro altri top player di livello mondiale quali Stephen Chidwick (100.500), Sylvain Loosli (88.500), Ole Schemion (86.000), Roberto Romanello (82.000), Dietrich Fast (50.500) e la madrina del Battle of Malta Maria Ho (40.500).

 

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Non ci sono commenti

×

Sorry, this room is not available in your country.

Please try the best alternative which is available for your location:

Close and visit page