Raffaele Sorrentino vince il PSC Montecarlo Main Event!

sorrentino picca montecarlo

Raffaele Sorrentino è il vincitore del Main Event del PokerStars Championship svolto a Montecarlo in questi dodici giorni di grande poker. E l'Italia torna a trionfare dopo il 2014.

Tre anni dopo l'impresa messa a segno dal nostro Antonio Buonanno, dunque, un altro uomo del Sud porta l'Italia sul tetto del mondo del poker presso il Principato. E lo ha fatto dimostrando ancora una volta di essere uno dei migliori giocatori in circolazione tra quelli italiani.

Raffaele Sorrentino si è portato a casa il Main Event del PokerStars Championship disputato in quel di Montecarlo, battezzando così nel migliore dei modi il ritorno del circuito live di punta della poker room della picca rossa nel Vecchio Continente.

Il Final Table che si è appena concluso ha visto praticamente fin dall'inizio l'impronta messa per bene dal giocatore calabrese, il quale ha aggirato l'ostacolo più grande, ovvero quello rappresentato dal francese Michael Kolkowicz. Il transalpino è stato una grande minaccia con uno stack a dir poco imponente.

Ma alla fine è arrivato il momento di capitolare per Kolkowicz e soprattutto quello del trionfo per 'raffibiza', il quale ha conquistato il trofeo più prestigioso assegnato in terra monegasca dopo aver sconfitto in heads-up Andreas Klatt, l'ultimo ostacolo verso la picca che è anche il titolo più prestigioso della carriera di Sorrentino.

Kolkowicz dai due volti

 

raffibiza
La serenità al potere

La giornata era cominciata con il comando del chipcount in mano a Michael Kolkowicz, il quale ha inizialmente sfruttato al meglio la posizione nei confronti di Sorrentino. Il francese ha dimostrato di non badare più di tanto allo stile, cercando di massimizzare il più possibile per rendere via via sempre più solida la propria leadership tra i sei superstiti.

Sono dunque stati Sorrentino e Kolkowicz i principali animatori delle prime fasi di gioco del tavolo finale di questo Main Event. Ed è stato il francese l'autore della prima eliminazione di giornata: il suo A-Q ha retto contro l'A-J di Diego Zeiter, che chiude in sesta posizione e porta a casa poco più di 108.000 euro di moneta.

Dopo la prima eliminazione del Final Table, però, Kolkowicz inizia a perdere colpi, mentre Sorrentino sale di tono e recupera terreno sul rivale francese. E non è un caso che sia proprio 'raffibiza' ad eliminare il transalpino: cotto a puntino e capace di shovare con 6-2 dopo aver perso un paio di mani pesanti, Kolkowicz trova il call del giocatore calabresecon A-5. Inevitabile, a quel punto, prendere poi l'uscita dalla Sala delle Stelle.

Si rimane in quattro, con Raffaele in pieno controllo del tavolo e con un netto vantaggio in chip rispetto agli altri tre rivali per la picca. A fare le spese di questo dominio da parte del nostro rappresentante è in primis Maxim Panyak, la cui uscita riduce la colonia russa presente ai tavoli del Principato. A-T di cuori per lui, K-J di picche per Sorrentino che prende subito il re. Panyak è quarto e porta a casa circa 200.000 euro di quarta moneta.

Manca solo una vittima prima di dare vita ad un heads-up che sembra vedere Sorrentino sempre più vicino. Bisogna eleggere quello che sarà il rivale del giocatore italiano nel testa a testa finale, e anche in questo caso non si tratta di un pokerista russo. Andrey Bondar, infatti, non è fortunato quando ancora Sorrentino trova la doppia coppia al turn con 6-5, vedendo crackare la top pair del suo rivale con J-8.

Deal ed heads up

Si arriva così al testa a testa che vale la picca del PokerStars Championship Montecarlo Main Event. Ma prima Raffaele Sorrentino e il tedesco Andreas Klatt trovano l'accordo per il deal dopo una trattativa che non è stata poi così breve come ci si poteva aspettare.

Circa 450mila euro per l'azzurro, poco più di 400mila per il tedesco. A questi si aggiungeranno 15mila euro per chi alzerà il trofeo al cielo. Quindi, considerando le cifre già finite nelle tasche dei due contendenti e il denaro rimasto in ballo, è chiaro che si continuerà a giocare solamente per mettere in bacheca la picca.

Il testa a testa si gioca per poco più di un'ora, in cui la leadership di 'raffibiza' diventa prima più salda, per poi venire accorciata in maniera sensibile dal suo rivale. Tuttavia, come abbiamo detto, Klatt ad un certo punto è costretto a capitolare.

La mano decisiva è il cooler che serviva per risolvere una fastidiosa situazione di stallo e dunque per giungere alla resa dei conti. Raffaele Sorrentino spizza una sempre gradita coppia di assi, mentre una coppia di dame finisce tra le mani di Andreas Klatt. Il board non aiuta il tedesco, mentre fa esultare l'italiano il quale vedere reggere i suoi due pini e finisce giustamente in trionfo.

Questo il payout relativo al Final Table del Main Event del PokerStars Championship di MonteCarlo:

  1. Raffaele Sorrentino €466,714*
  2. Andreas Klatt €402,786*
  3. Andrey Bondar €271,500
  4. Maxim Panyak €199,900
  5. Michael Kolkowicz €147,120
  6. Diego Zeiter €108,300

High Roller amaro per Sammartino

L'Italia chiude dunque la sua corsa al PokerStars Championship di Montecarlo con otto picche portate a casa. Alle sei che vi abbiamo raccontato durante la scorsa settimana, si aggiunge il trionfo di Sorrentino e un'altra vittoria di cui staimo per parlarvi.

Gianluca Speranza, capace anch'egli di accarezzare il sogno nel Main Event, ha vinto l'evento #62, l'8 Handed da 1.000 euro di buy-in.

sammartino montecarlo

In heads-up a capitolare è stato un altro italiano, Cristiano Guerra: i due hanno trovato l'accordo per il deal, con 45.000 euro in mano a Speranza e 40.000 per 'crisbus'. Dunque un ulteriore trionfo del nostro movimento tra i tavoli del casinò del Principato.

Sfortuna, invece, per Dario Sammartino nell'High Roller da 25.750 euro di buy-in. Il giocatore campano è stato spesso nelle primissime posizioni del chipcount, sfiorando anche il colpaccio.

Tuttavia, per lui è arrivata l'eliminazione in quarta posizione con un assegno da circa 384.000 euro. La mano decisiva è stata dolorosissima: Dario ha settato gli assi, ma Julian Stuer ha chiuso colore runner-runner. Il giocatore tedesco ha poi vinto il torneo e il milione di euro destinati al vincitore del torneo, dopo il successo in heads up su John Juanda.

Ti preghiamo di ricontrollare i dati inseriti

Si è verificato un errore

Devi attendere 3 minuti prima di poter postare un nuovo commento

Non ci sono commenti

×

Sorry, this room is not available in your country.

Please try the best alternative which is available for your location:

Close and visit page